,,
Virgilio Sport SPORT

Sanremo 2021, terza serata: un ruolo inedito per Ibrahimovic

Giovedì sera Zlatan Ibrahimovic sarà di nuovo sul palco con due ospiti speciali: al pubblico verrà mostrato un aspetto particolare e intimo della sua amicizia con Mihajlovic

Arrivata alla terza serata, anche la conferenza stampa di Sanremo 2021 ha maturato un suo andamento nel post Matilda De Angelis e Elodie. Rimane fissa la presenza di Zlatan Ibrahimovic che è mancato mercoledì, al seguito del Milan impegnato nella partita di campionato contro l’Udinese. Per lui un ruolo inedito e di grande centralità nella serata dei duetti che vedrà al suo fianco la modella Vittoria Ceretti.

Sanremo 2021: la polemica degli ascolti

La 71esima edizione è ormai al giovedì e, nel corso della conferenza, non si poteva non analizzare quanto raccolto in termini di ascolto. Un primo bilancio è stilato dal direttore il direttore di Rai 1 Stefano Coletta e dal direttore artistico, Amadeus, il quale ha difeso le proprie scelte, annunciato la nuova veste in cui il pubblico osserverà Ibra e ha ribadito la propria posizione sul tema delle norme anti Covid adottate.

“Ringrazio la Rai. Le prime telefonate sono state dell’AD, del Direttore Generale. Sono molto orgoglioso di questo Festival. Quello che noi tutti stiamo facendo è unico e straordinario che mi auguro non accada più. Sarebbe stato più facile rinunciare. Quando dicevo che serviva il pubblico passavo per capriccioso ma non è così. La differenza tra Sanremo e un programma televisivo è che il Festival è il più grande evento italiano; quest’anno non è un Sanremo come lo abbiamo sempre vissuto. Noi cerchiamo di fare il meglio, ecco perché i dati che leggo mi sorprendono in positivo. Perché siamo un mese dopo, perché giocava la Juve che è molto seguita in Italia, stasera c’è l’Inter. E ci sono persone che non sanno se la sera riescono a mettere il piatto a tavola, c’è gente disperata, oggi ci si chiede ‘dove mangiamo’. Questa è una situazione anomala, non lo dobbiamo dimenticare, l’anno scorso eravamo in una situazione di massimo evento. Ecco perché dico che questi dati sono clamorosi. Dicevano: la gente guarderà Sanremo. Ma non è scontato perché tanti sono arrabbiati in questo momento. Questo è il Sanremo televisivo più forte che ci possa essere, perché questo non è l’evento del Festival ma è un programma televisivo perché il resto ci è stato tolto. E’ una gioia maggiore fare oggi il 42% perché il 52% dell’anno scorso era una cosa bella ma in un momento diverso”, la sua difesa, argomentata.

Il ritorno a Sanremo di Ibra: i suoi ospiti

Ad aprire la serata saranno i Negramaro, che tanto hanno dato a Sanremo e alla musica italiana. Ibra sarà sempre più centrale, nella scaletta della serata, e avrà i suoi ospiti dedicati: l’amico Sinisa Mihajlovic e Donato Grande, campione del calcio in carrozzina.

Il direttore artistico incentra la sua presentazione sulle componenti più umane, sentimentali dell’amicizia tra Ibra e l’allenatore del Bologna che ha superato la leucemia e il Covid. E sull’importanza di far salire sul palco e far palleggiare Grande con l’attaccante svedese:

Ibra stasera ci sarà in una voce diversa. Vedremo un Ibra con un grande legame con Mihajlovic, ci racconteranno la loro amicizia nata in maniera particolare. E poi avremo questo altro campione in sedia a rotelle, quella delle barriere architettoniche è una battaglia non meno importante delle altre. E’ anche un modo per sensibilizzare il Paese su questo tema”.

La stoccata di Amadeus sull’assenza di pubblico a Sanremo 2021

Non ha lasciato cadere la questione, dopo l’intervento del Covid manager della kermesse canora, Amadeus che ha ribadito la sua proposta anche oggi:

“Non mi sono mai pentito. Pensavo che gli ascolti pensavo potessero essere ancor più penalizzanti. Ho detto: ‘Se pensiamo agli ascolti quest’anno sbagliamo’. 10 milioni di persone che seguono Sanremo è una gioia indescrivibile”.

“Mi hanno detto che ero capriccioso perché volevo il Festival a tutti i costi. Io non voglio dire oggi se è giusto o sbagliato avere il pubblico, ma dico che se avessimo avuto in platea dei medici sarebbe stato un gesto bellissimo. Ma non è una gara a chi sta meglio; io sono dispiaciuto di quello che accade nel settore dello spettacolo. Ma questo settore è importante come tutto lo è. Io ho fatto in modo di riaprire il mondo dello spettacolo: continuo a pensare che avere 500 medici in sala sarebbe stato meraviglioso”, la sua proposta dopo il no del Cts.

VIRGILIO SPORT | 04-03-2021 16:00

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...