Virgilio Sport

Suns, le sensazioni di Chris Paul prima delle Finals

Il playmaker di Phoenix per la prima volta in carriera giocherà per il titolo nella serie che farà calare il sipario sulla stagione 2020/21.

Pubblicato:

Suns, le sensazioni di Chris Paul prima delle Finals Fonte: Getty Images

Dopo anni passati ad ammirarle in tv, finalmente Chris Paul può vivere le NBA Finals sul parquet.

Con il 4-2 nelle finali della Western Conference il prodotto di Wake Forrest e i suoi Suns si sono guadagnati il diritto di competere per il Larry O’Brien Trophy contro i Milwaukee Bucks di Giannis Antetokounmpo e di un volto noto al numero 3 di Phoenix come Jrue Holiday.

“È uno che gioca nel modo giusto: difende e fa canestro. I miei genitori conoscono lui e la sua famiglia da molto tempo: è una persona fantastica, il fatto che ci sia rende la serie molto più interessante” ha dichiarato CP3 alla vigilia di Gara 1 prima di approfondire il discorso sulle sue sensazioni.

“Come mi sento? Non lo so, è strano, di solito nel tempo libero guardavo le partite, ma ora non ci sono. Ma preferisco decisamente essere in campo che rimanere fuori a guardare. In questi giorni mi sono preparato tanto e ora sono completamente concentrato.”

Sicuramente però, nel momento di scendere in campo, un po’ d’emozione Paul la proverà e con lui, indubbiamente, anche la sua unitissima famiglia

“I miei figli hanno un’età per cui capiscono quello che sta succedendo: rende quello che sto vivendo ancora più speciale. Mia figlia, ad esempio, non è mai stata interessata da quello che facevo, dal vedere papà che giocava a basket. Ma alla fine delle finali di conference, quando ho guardato verso la tribuna e ho visto che anche lei mostrava delle emozioni, ho compreso veramente quello che stava succedendo” ha ammesso emozionato l’ex Rockets e Thunder.

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...