Virgilio Sport

Tennis, Vagnozzi: “Sinner punta a diventare numero 1”

Il tecnico dell'altoatesino però specifica dopo il ritiro dal torneo di Barcellona: “Jannik non avrà mai il fisico di Alcaraz”

22-04-2023 13:22

Tennis, Vagnozzi: “Sinner punta a diventare numero 1” Fonte: Getty Images

L’obiettivo è diventare il numero uno al mondo. A dirlo, parlando di Jannik Sinner, è il suo allenatore Simone Vagnozzi, che ha parlato a puntodebreak.com. In questa stagione, l’altoatesino ha un record di 26 incontri vinti, è numero 8 al mondo e numero tre nella Race do Turin.

“Mi sento fortunato, ma la vera fortuna è condividere questo progetto con un ragazzo a cui piace davvero lavorare, fa tutto ciò che è in suo potere per continuare a migliorare ogni settimana, questa è la vera fortuna. È un ragazzo molto talentuoso, quindi sono molto felice di fare questo lavoro“. Il rapporto Vagnozzi – Sinner è cominciato così: “Conosco molto bene la persona che ha scoperto Jannik da bambino, colui che lo ha aiutato a fare il grande passo e ad intraprendere questa avventura tennistica, l’uomo che ora è il suo manager. Quando ha chiuso con Piatti, mi hanno chiamato e mi hanno chiesto di allenarlo, ed io sono stato felicissimo“.

Sul cambio di guida tecnica, Vagnozzi precisa: “Piatti è forse il miglior allenatore che abbiamo in Italia, almeno in termini di risultati ed esperienza. Quello che Jannik stava cercando era sentire una voce diversa in quel momento. In questo sport la cosa normale è cambiare tanto, la cosa strana è rimanere per 20 anni con lo stesso allenatore“.

Sinner potrà vincere gli Slam? “È difficile dire se un giocatore vincerà i tornei del Grand Slam. Jannik ha talento, è un ragazzo che lavora sodo, che vuole vincere tornei importanti e vuole essere il numero 1, ha il potenziale. Bisogna contare molto sull’esperienza, bisogna vincere il primo e poi si vedrà“. Fa ben sperare la sua continua crescita: “In questo momento nella squadra siamo molto contenti dell’evoluzione che stiamo vedendo, in tutti i tornei che ha giocato in questa stagione è stato molto vicino alla vittoria. Nel 2022 ha fatto diversi quarti di finale negli Slam, lo stesso nei Masters 1000“.

Il 2023 di Sinner: “Ha fatto le semifinali ad Indian Wells, la finale a Miami, le semifinali a Monte Carlo, se hai il livello per arrivare agli ultimi round di questi tornei, con un po’ di fortuna e migliorando delle sfumature, arriverà sicuramente l’occasione per vincere negli Slam“. È solo una questione di tempo, quindi: “Esatto, anche se ora la squadra non ha l’ambizione di vincere, l’obiettivo è migliorare per essere ogni giorno più vicini alla conquista di quei grandi titoli e dei tornei che verranno“.

Il paragone con lo spagnolo Alcaraz: “Per quanto migliori, Sinner non avrà mai il fisico di Alcaraz, ma sicuramente dovrà mettere su qualche chilo in più. Deve migliorare anche nel recupero tra i punti, gestire al meglio i punti lunghi, gestire il recupero tra le partite, soprattutto quando c’è solo un giorno di riposo“. Per poi mettere le mani sul numero uno: “In questo momento è terzo nella Race, anche se ha ancora molto da migliorare. Essere il numero 1 non è più un semplice sogno, è qualcosa che non vediamo più così lontano, penso che possa essere raggiunto. Certo, per un traguardo del genere serve sempre un po’ di fortuna“.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...