Virgilio Sport

Adani, risposta bruciante a chi lo accusa di essere stato scarso calciatore

L'ex difensore dell'Inter, oggi opinionista della Rai, replica alle critiche e ricorda i risultati ottenuti in carriera

Pubblicato:

Adani, risposta bruciante a chi lo accusa di essere stato scarso calciatore Fonte: Twitter

Quelli come lui o li ami o li odi. Lele Adani da tempo divide spettatori ed addetti ai lavori con le sue critiche e le sue riflessioni, prima a Sky ora alla Rai dove commenta anche le partite della Nazionale. Competenza acclarata, ottima dizione, spigliatezza riconosciuta davanti al video eppure per tanti è sopravvalutato, è un oracolo che non avrebbe diritto di critica, specie quando si parla di allenatori o giocatori che hanno vinto tanto più di lui.

Adani e le liti con Allegri, quante polemiche con l’ex difensore

Celebri sono state e continuano ad essere le sue critiche, dal vivo o a mezzo social e tv, a Massimiliano Allegri ma non solo. Adani non ha peli sulla lingua con nessuno e quello che pensa dice, che sia alla Bobo tv o su Rai1.

Adani ricorda da dove è partito e dove è arrivato

In occasione della “Bobo Tv Show, che si è tenuta al teatro di Civitanova Marche, Adani ha voluto togliersi qualche sassolino dalle scarpe. L’ex giocatore di Inter, Fiorentina e Brescia dice di non rimpiangere di essere nato 20 anni dopo: “No e spiego il perché. Io sono partito da un paese di 5000 persone, giocavamo col mio migliore amico che avevamo i due cancelli in orizzontale, quindi era un campo non simmetrico. Si partiva da lì e si sperava che ti chiamasse la Sammartinese per poter indossare quella maglia neroverde”.

Poi aggiunge: “Sapete quanti calciatori hanno giocato in Nazionale italiana? Questo sapete a chi lo dico? Ai giornalisti o qualcheduno che dice ‘come calciatore eri mediocre’. Perché invece di dirti ‘sei bravo come commentatore’ ti dicono ‘eri scarso come calciatore’. Uno non è che se deve fare un complimento, prima deve tagliare le gambe”.

Adani rivendica il suo passato in Nazionale

Non arriviamo a 900 calciatori che hanno indossato la maglia azzurra. Se non è realizzare un sogno questo, qual è? Il Signore mi ha permesso, di potere il 15 novembre del 2000 a Torino in un’Italia-Inghilterra 1-0, gol di Gattuso, di subentrare al 22′ del secondo tempo ad Alessandro Nesta, andando a giocare di fianco a Paolo Maldini. Quindi io sono andato a debuttare nella Nazionale italiana di calcio che ha vinto 4 Mondiali di fianco a Paolo Maldini”,

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...