,,
Virgilio Sport SPORT

Alberto Wey Zapata è morto: addio al pilota senza un braccio

Dopo un tragico incidente stradale, che aveva costretto i medici all'amputazione, Alberro Zapata detto Wey ha perso la vita in pista in sella alla sua moto da cross

La scomparsa di Alberto “Wey” Zapata è una tragedia che tocca chiunque, chiunque abbia appreso di questo evento irreversibile nei suoi contorni che, sebbene sfumati dal racconto, permettono di intuire quanta assurdità si sia condensata in questa giovane esistenza, stroncata a soli 23 anni. Alberto era il campione di motocross, aveva acquistato una certa notorietà in Argentina perché la strada lo aveva privato di un braccio, ma non della determinazione e della voglia di vincere in sella alla sua moto.

Il pilota senza un braccio, storia di Alberto Zapata

Nel novembre 2020, Zapata è rimasto coinvolto in un incidente d’auto nel Sud del Paese mentre si trovava a bordo della sua Chevrolet. Un avvenimento dai risvolti difficili: i vigili del fuoco erano riusciti a salvargli la vita, ma i medici furono costretti ad amputargli il braccio sinistro.

Zapata: l’incidente mortale in pista

Per un pilota, per un altro pilota avrebbe significato finirla lì. Invece a 22 anni, Zapata aveva ancora un desiderio, una passione. Ottenuta l’autorizzazione a gareggiare pur senza un braccio, nell’arco di quattro mesi e con un recupero impensabile Alberto è riuscito a compiere un piccolo miracolo: il 5 marzo scorso aveva centrato il primo podio della sua nuova vita professionale. “Un momento indimenticabile, risultato di sogni sinceri e tanto lavoro”, ha scritto. “Non importa quanto possa ora essere effettivamente competitivo nel circuito. Mi basta tornare a correre. Per me è meraviglioso anche così”.

Domenica scorsa però Zapata, proprio nel corso di un salto incredibile, ha infatti perso improvvisamente l’equilibrio ed è caduto a terra proprio nel momento in cui sopraggiungevano sullo stesso punto del tracciato due suoi avversari. Uno dei due non è riuscito a evitarlo e lo ha travolto. Una scena tragica che ricorda la scomparsa di Marco Simoncelli, in pista a Sepang.

Alberto Zapata ha fermato in quel punto esatto la sua vita. Durante una gara, in sella alla sua moto. A soli 23 anni.

VIRGILIO SPORT | 07-04-2021 11:10

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...