Virgilio Sport

L'ex medico della Virtus arrestato per l’omicidio della moglie: nuova inquietante accusa

Svolta nelle indagini sulla morte di una 62enne risalente a circa un anno e mezzo fa, a Bologna. Accusato l'ex medico della Virtus

12-04-2023 12:57

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

L'ex medico della Virtus arrestato per l’omicidio della moglie: nuova inquietante accusa Fonte: ANSA

Continuano ad emergere dettagli inquietanti, a dir poco, sull’omicidio della dottoressa Isabella Linsalata del quale è accusato il marito, l’ex medico della Virtus Giampaolo Amato, 64 anni. Il medico bolognese risulta indagato, infatti, anche per la morte della suocera, Giulia Tateo, deceduta circa 22 giorni prima della figlia. A riportare la notizia, citando l’ordinanza di custodia cautelare, è l‘agencia ANSA che aveva anticipato ieri l’arresto di Amato.

Medico Virtus: sospetti anche sul decesso della suocera

Dall’ordinanza di custodia cautelare, firmata dal Gip Claudio Paris, emergerebbe anche questa morte sospetta. Ma in merito a questo secondo decesso e alle cause si sottolinea però che gli esiti medico-legali su questo secondo caso di possibile omicidio – avvenuto pare per somministrazione di farmaci – sono da intendersi “come preliminari e necessitanti di indagini di conferma”.

Le analisi sono “risultate positive a Midazolam ed al suo metabolita”, ed è emerso anche il sospetto della presenza di sevoflurano nel prelievo di polmone, riporta l’agenzia ANSA.

L’omicidio della moglie, Isabella Linsalata

Tornando, invece, al delitto del quale è accusato in primis Amato, quello della moglie Isabella Linsalata, stando a quanto riportato il movente è

“di tipo innanzitutto sentimentale, senza tuttavia potersi neppure escludere l’incidenza di spinte di tipo economico”.

Il Gip, che ha disposto il carcere per il medico bolognese accusa Amato di aver assassinato la moglie 62enne con una somministrazione di farmaci, tra 30 e 31 ottobre 2021. Il giudice ricostruisce la relazione extraconiugale dell’indagato con una giovane e conclude che è

“senz’altro questo inconfessabile desiderio”, lasciare la moglie per un’altra, “che lo ha spinto a cagionarne volontariamente la morte”.

Un’ipotesi plausibile, secondo la ricostruzione del magistrato, è che Amato abbia somministrato i farmaci letali alla moglie all’interno di una tisana.

Il profilo del medico ex Virtus

L’indagato, dipendente dell’Ausl, viene descritto dal Gip come “un uomo al cospetto di dolorosissime decisioni, diviso com’è tra la volontà di non far soffrire i propri familiari e il desiderio di vivere liberamente la sua relazione con la giovane amante (che tuttavia nella sua mente, nonostante la non semplice tempistica di realizzazione, ha ormai assunto un’incidenza soverchiante)”. Proprio per via “delle sue palesate ambiguità subisce in quel periodo una serie di pressioni, frustrazioni ed umiliazioni che ne fanno un uomo all’angolo, infelice e pericoloso”.

Il movente sentimentale

Il giudice, accogliendo e facendo proprie le richieste della Procura, prosegue il ragionamento: “È chiaro che questo stato di cose si risolverebbe d’un tratto se cessasse di frapporsi l’unico ostacolo alla sua storia d’amore” ossia “il suo matrimonio con la Linsalata; o meglio, si risolverebbe in maniera tutto sommato indolore per l’immagine che vuole preservare di sé, se tale matrimonio cessasse per cause di forza maggiore, per nulla riconducibili agli occhi dei terzi alle sue défaillances di marito, ed al suo desiderio, potenzialmente già trapelato o comunque intuibile, di lasciare la moglie per un’altra donna”. E quindi “è senz’altro questo inconfessabile desiderio che può averlo spinto già nel 2019 ad attentarne alla vita”, sempre con una somministrazione di farmaci, “come pure è senz’altro questo inconfessabile desiderio che lo ha spinto a cagionarne volontariamente la morte nel 2021”.

Le ragioni economiche

Il movente economico, invece, individuato dal giudice diversamente da quando sostenuto dalla Procura, riguarda la situazione “tutt’altro che florida” dell’indagato, anche per via della dispendiosità della relazione extraconiugale.

Sicché “avrebbe molto da perdere da un eventuale divorzio con la moglie – che viceversa dispone di un apprezzabile patrimonio immobiliare – e già gliene ha prospettato la possibilità”. Di contro, “l’eventualità di rimanere vedovo, oltre a regalargli la possibilità di vivere finalmente la propria storia d’amore” con l’amante, “gli offrirebbe altresì una lusinghiera successione”. Dopo la morte della moglie, tuttavia, la relazione tra i due si è interrotta, da quando l’amante è stata sentita come testimone in relazione all’indagine per omicidio.

Arrestato medico bolognese per la morte della moglie

Il provvedimento, richiesto dalla Procura ed emesso dal Gip, è stato eseguito sabato scorso ma la notizia è stata confermata solo oggi. Omicidio, peculato e detenzione illecita di farmaci psicotropi sono le accuse mosse nei riguardi del dottore che avrebbe commesso questo orribile delitto, due anni fa. Secondo Il Resto del carlino che ha rivelato per primo l’identità dell’arrestato, ad essere accusato per la morte della donna sarebbe stato Giampaolo Amato, 64enne ex medico della Virtus Basket.

I fatti: il delitto del 31 ottobre 2021

I fatti risalgono al 31 ottobre 2021 quando i carabinieri venivano informati dagli operatori sanitari intervenuti di un intervento effettuato in un appartamento in zona Murri, per prestare soccorso a una sessantaduenne bolognese – la dottoressa Isabella Linsalata – trovata priva di sensi dal marito, e della quale i sanitari sul posto ne aveva constatato la morte.

A confermare le rispettive identità anche la Rai della locale sede regionale, che ha diffuso nel tardo pomeriggio di martedì 11 aprile, questo tweet che ha indicato nel medico Giampaolo Amato, l’arrestato:

Oggi i dettagli, diffusi dall’ANSA, in base ai contenuti dell’ordinanza di custodia cautelare fimata dal Gip.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Juventus - Frosinone
Cagliari - Napoli

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...