Virgilio Sport

Atletica, presentato il Golden Gala. Iapichino: "È come saltare a casa"

Per domani attesa la tappa italiana del Golden Gala

01-06-2023 15:03

Atletica, presentato il Golden Gala. Iapichino: "È come saltare a casa" Fonte: Getty Images

Vigilia di Diamond League a Firenze, in programma domani sera.

Firenze e l’Italia sono pronti a uno “spettacolo incredibile”. E lo è anche Larissa Iapichino a cui è stata affidata l’apertura, da padrona di casa, nella conferenza stampa di presentazione del Golden Gala Pietro Mennea.

“Sì, per me è come saltare nel giardino di casa”, le parole della primatista italiana indoor del salto in lungo, appena arrivata nella scorsa settimana in Grecia al personale all’aperto di 6,83 controvento. “È meraviglioso gareggiare qui, respirare l’atmosfera dei preparativi nello stadio dove di solito mi alleno, e non vedo l’ora che arrivi domani sera per confrontarmi con le migliori al mondo”. L’azzurra se la vedrà con la campionessa olimpica e mondiale Malaika Mihambo, che Larissa ha battuto agli ultimi Europei indoor e che detiene con 7,07 il primato del meeting italiano di Diamond League.

Voce anche a due specialisti del getto del peso, una delle gare più attese della serata di domani. Zane Weir, campione europeo indoor con 22,06 in marzo a Istanbul, è l’uomo di punta italiano: “Dopo l’infortunio alla mano dell’anno scorso, e ieri è stato proprio l’anniversario, voglio sfruttare al meglio ogni occasione. Un lancio oltre i 22 metri? Sono in ottima forma, sicuramente è un obiettivo che mi sono posto per questa stagione all’aperto. La parte più bella dell’atletica è la dedizione, il focus su questo sport: essere concentrati sulle proprie potenzialità e farle emergere”. In pedana venerdì Weir troverà lo statunitense Joe Kovacs, sconfitto agli ultimi Giochi e nell’ultima edizione iridata solo dal primatista mondiale Ryan Crouser. Kovacs è uno dei quattro pesisti nella storia oltre i 23 metri con il 23,23 siglato a Zurigo nel 2022: “Sono molto orgoglioso di essermi migliorato fino a queste misure, nelle ultime settimane sono cresciuto di condizione e ho lavorato bene sul piano tecnico. Mi sento bene, questa gara mi coinvolge: sono carico per lanciare più lontano possibile, nelle ultime notti ho riposato molto bene e il record mondiale di Crouser sabato scorso a Los Angeles con 23,56 mi ha motivato ulteriormente. Non credo che sia un limite irraggiungibile”. A stimolarlo anche le origini familiari: “I miei nonni paterni sono ungheresi e quest’anno i Mondiali saranno a Budapest: sarà un’occasione molto speciale, comunque vada saranno giorni di grandi festeggiamenti, porterò anche i miei figli, i gemellini nati alla fine dello scorso anno. E anche qui per me è speciale: mia madre ha radici italiane”.

Larissa Iapichino parla quindi del momento florido dell’atletica italiana, anche grazie ai giovani emergenti: “Dopo Tokyo l’atletica ha più interesse, essere parte attiva di questo processo di sviluppo è molto stimolante ed è bello vedere che i giovani crescano ad alto livello”. Pesisti e lunghiste toccano poi l’argomento delle novità a livello regolamentari nell’atletica. “Lo sport deve sempre essere reso più interessante, ma non è necessario stravolgerne le regole”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Cagliari - Napoli
Lecce - Inter
Milan - Atalanta
SERIE B:
Modena - Spezia

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...