,,
Virgilio Sport SPORT

Carlotta Ferlito, suo l'oro nel corpo libero: messaggio ai fan

La ginnasta ha centrato un risultato fantastico a Napoli, dove sono in corso le Universiadi

Carlotta Ferlito, star social e della ginnastica, ha conquistato la medaglia d’oro nella ginnastica artistica, specialità corpo libero alle Universiadi di Napoli. Una conquista che ha donato entusiasmo e positività a questa disciplina: l’azzurra ha preceduto sul podio la giapponese Aiko Sugihara e la russa Uliana Perebinosova.

“La trave non l’ho fatta al meglio ma la ginnastica, e lo sport in generale, è anche questo: cadere ma sapersi rialzare”, ha detto l’azzurra, “sapevo di poter vincere e ho fatto del mio meglio.

Sono contenta di aver regalato l’oro qui all’Universiade di Napoli. Ci voleva proprio”. La Ferlito, diventata famosa, come e più forse della plurimedagliata Vanessa Ferrari, deve la propria celebrità alla partecipazione al reality “Ginnaste – Vite parallele”, ha 24 anni, ma gareggia da sempre.

Ad appena 12 anni ha lasciato casa e famiglia a Catania per andare ad allenarsi a Milano. La catanese ha conquistato la medaglia d’oro davanti alla giapponese Aiko Sugihara e alla russa Uliana Perebinosova. Il suo esercizio era montato su un mash-up della colonna sonora di La La Land e Smile di Michael Jackson dalla coreografa dell’Accademia di Milano, Tiziana Di Pilato.

Amatissima dal grande pubblico, Carlotta vanta quasi 700mila followers su Instagram; un pubblico che la segue e la ammira e che la ginnasta cura con attenzione, fin dai tempi dell’esplosione della sua popolarità, amplificata dalla potenza della televisione. “ORO ❤️🇮🇹 (appena trovo le parole vi ringrazio come si deve, giuro) #universiade2019″, il post dedicato ai suoi followers.

ORO E ARGENTO A NAPOLI

Medaglia d’argento, invece, per Lara Mori nella ginnastica artistica alle Universiadi di Napoli. Il “giglio” di Montevarchi, allenata da Stefania Bucci, con una spettacolare esibizione alla trave ha totalizzato 12.850 punti alle spalle della giapponese Hitomi Hatakeda, medaglia d’oro con 13mila punti. Al terzo posto la russa Uliana Perebinosova (12.800). Dopo il bronzo di squadra per l’artistica femminile con Carlotta Ferlito e Martina Rizzelli, la giovane toscana fa il bis e conquista il podio in un Palavesuvio gremito. “Sono felicissima – ha detto la ginnasta a fine gara – per me questa medaglia vale molto perché la trave è sempre stato un attrezzo dove posso puntare ma si può anche sbagliare. Sono contenta di aver fatto tutte e tre le gare giuste sulla trave e sono davvero soddisfatta”.

VIRGILIO SPORT | 08-07-2019 11:41

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...