,,
Virgilio Sport SPORT

Criscitiello scatenato contro Conte, De Laurentiis e Ancelotti

Tutti nel mirino del direttore di Sportitalia

Un attacco a testa bassa, senza risparmiare nessuno. Michele Criscitiello non fa sconti nel commentare le polemiche e i veleni di casa-Inter e casa-Napoli. Fa nomi e cognomi, indica i responsabili e suggerisce le soluzioni. Nel suo editoriale su Tmw il direttore di Sportitalia va giù pesante.

CASO INTER – I risultati ottenuti dall’Inter non commuovono il giornalista che se la prende con Conte: “Va bene che Conte è il Dio della panchina, va bene che senza di lui non potremmo vivere, va bene che siamo tutti pronti a baciare dove passa ma, anche qui, a tutto c’è un limite”. Per Criscitiello tutti sono stufi delle sue sfuriate.

I LAMENTI – Non sono accettabili i lamenti di un tecnico che anzichè spiegare i motivi del crollo in Champions inizia ad attaccare la società, i dirigenti e il mercato fatto in estate; dove lui era sempre presente e protagonista attivo. Criscitiello gli consiglia di limitare a far parlare il campo, perché lì è bravissimo “ma in conferenza stampa mandate suo fratello”.

L’ACCUSA – Ce n’è anche per Marotta che sbaglia a trattare Conte diversamente da come trattava Spalletti. Dichiarazioni come quelle di Dortmund, una società seria le deve punire con una bella multa. E anche Conte dovrà contare fino a 100 prima di parlare così di una grande azienda con grandi dirigenti e una proprietà fortissima.

CASO NAPOLI – Sul Napoli la vera colpa di De Laurentiis è quella di non aver fatto rispettare la parola del “capo”. Se Ancelotti non è d’accordo con il ritiro dia le dimissioni, oppure vada faccia a faccia con De Laurentiis e provi a farlo ragionare per il bene della squadra, ma non sfrutti una conferenza stampa per dire “non sono d’accordo ma ci andiamo”. Peggio, in comunicazione, non avrebbe potuto fare.

LE MULTE – Il suggerimento è severo: De Laurentiis inizi a multare tutti dal prossimo stipendio e quando inizieranno a vedere -100.000, -200.000 forse abbasseranno la cresta. Poi via con altre accuse per Insigne (l’eterno incompiuto: in campo e fuori dal campo. In campo non fa la differenza, fuori non crea serenità) e Giuntoli che soffre la figura di De Laurentiis e non riesce a fare da intermediario con la squadra. Troppo vicino ad Ancelotti, a volte, e poco alla Presidenza. Nel caos che si era creato, un valido Direttore Sportivo avrebbe peso di petto la situazione. Giuntoli ha giocato a nascondino.

SPORTEVAI | 11-11-2019 09:20

Criscitiello scatenato contro Conte, De Laurentiis e Ancelotti Fonte: Facebook

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...