Virgilio Sport

Mondiali Nuoto 2023: Quadarella e Ceccon d'argento, 1500 stile e 100 dorso da medaglia

I mondiali di nuoto 2023 in tempo reale: terzo giorno di vasca a Fukuoka e altre medaglie. In programma dalle 13 semifinali e finali

Ultimo aggiornamento 25-07-2023 17:49

Auden Bavaro

Auden Bavaro

Giornalista

Lo sporco lavoro del coordinamento: qualcuno lo deve pur fare. Eppure, quando ha modo di pigiare le dita sulla tastiera, restituisce storie e racconti di sport che valgono il biglietto


Riassunto dell'evento

Fukuoka, Giappone. Ancora negli occhi lo splendido oro di Thomas Ceccon, un tipo sornione col baffo retrò da giovane Montalbano. E l’argento di Nicolò Martinenghi, uno col volto bello di una nazionale da copertina.

Nello splendido zoo disciplinare del nuoto, la rana e la farfalla sono improvvisamente diventati esemplari da annali. Ci hanno regalato soddisfazioni incredibili. Ripartiamo da qui: terza giornata di vasca ai Mondiali di nuoto 2023, Fukuoka aveva chiuso le piscine con l’inno di Mameli che ancora riecheggiava tra corsia e spogliatoi.

Oggi è l’ennesimo programma fitto: semifinali e finali dalle 13. Una via l’altra. Siamo direttamente coinvolti? Certo che sì, non in tutte le prove ma l’Italia c’è e prova a stupirci di nuovo. E si riparte proprio da lui, Ceccon.

Tenterà uno storico bis, stavolta a caccia dell’iridato nei 100 dorso. Attesa grande per la finale dei 1500 stile libero femminile: Simona Quadarella per il grande sogno. In gara, nella semifinale dei 50 rana, Nicolò Martinenghi e Simone Cerasuolo. Tempo di semifinale anche per Alberto Razzetti, 200 farfalla uomini.

Nessun italiano in gara nelle finali dei 200 stile libero maschili e in quelle dei 100 dorso e 100 rana femminili. Azzurri assenti anche nelle semifinali dei 200 stile libero femminili

Il programma del 25 luglio: semifinali e finali

 13.02
200 stile libero uomini, finale
Nessun italiano in gara

13.10
1500 stile libero donne, finale
Simona Quadarella

13.34
50 rana uomini, semifinali
Nicolò Martinenghi e Simone Cerasuolo

13.51
100 dorso donne, finale
Nessuna italiana in gara

13.59
100 dorso uomini, finale
Thomas Ceccon

14.13
200 stile libero donne, semifinali
Nessuna italiana in gara

14.33
200 farfalla uomini, semifinali
Alberto Razzetti

14.45
100 rana donne, finale
Nessuna italiana in gara

Il racconto della giornata

  1. Simona Quadarella e Thomas Ceccon: due argenti che noi festeggiamo con trasporto perché ne cogliamo lo spirito, lo sforzo, il sacrificio.

    I 1500 metri stile libero dell’Azzurra e i 100 dorso di Thomas, tuttavia, hanno due volti diversi.

    Simona sprizza gioia: inarrivabile l’americana Ledecky, ha fatto il massimo che potesse mettere in conto.

    Thomas no: per nulla soddisfatto, lo ha detto subito. Il secondo posto non gli va giù: aveva nelle braccia l’oro, sicuramente. Ha sbagliato partenza e arrivo: tra le due estremità, invece, c’è stata una prova intelligente, un crescendo che lo ha portato a rimontare e giocarsela fino alla fine.

    Eppure, va benissimo così: il medagliere dice quota 12 podi per l’Italia: due ori, sette argenti e tre bronzi.

    Non è come ieri – perché stavolta nella vasca al chiuso di Fukuoka si spengono le luci senza Mameli: riecheggia l’America – ma è stato comunque un giorno 3 che finisce in bacheca.

    Appuntamento a domani!

  2. 100 r F
    100 rana femminili: finale

    Ultimo appuntamento odierno, la finale donne dei 100 rana.

    Tempone della lituana Meylutyte che ha piazzato il colpo: medaglia d’oro al termine di una finale gestita dal primo all’ultimo metro. King grande delusione, è fuori dal podio. L’argento finisce al collo della sudafricana Schoenmaker, il bronzo alla statunitense Jacoby.

    14:50
  3. Focus
    Razzetti a caldo: è arrabbiato

    Volto cupo, le parole ci sono nella testa ma fanno fatica a uscire. L’impressione è che, ai microfoni di RaiSport, Razzetti sia davvero arrabbiato. Con se stesso? Le parole di Razzo:

    Non so cosa dire, mi sono risparmiato stamattina per andare forte oggi. Sono contrariato, mi vengono solo brutte parole al momento. Non so che altro dire.

    14:49
  4. 200 f M
    200 farfalla maschile: semifinali

    Prima semifinale, i primi otto in gara: l’ungherese MARTON, il giapponese MORIMOTO, gli statunitensi HEILMAN e FOSTER, lo spagnolo GONZALEZ ALVAREZ, da Taipei WANG, lo svizzero PONTI e il brasiliano GOMES de DEUS.

    Il terzetto di testa è una coppia americana – Foster ed Heilman – in mezzo a cui s’infila Marton.

    La seconda semifinale: ora Razzo!

    In vasca con Alberto: l’austriaco KHARUN, il cinese NIU, il francese MARCHAND, il polacco CHMIELEWSKI, l’ucraino KESIL, il neozelandese CLAREBURT e il giapponese HONDA.

    Alberto primo alla virata dei 50 metri ed è ancora Razzetti a tenerli tutti dietro anche ai 100 metri.

    Il ritorno del gigante, Marchand, e del giapponese Honda si fanno sentire in vasca tre.

    Nella quarta Razzetti non tiene il passo: chiude quinto, per tre centesimi è fuori dalla finale. 

    14:37
  5. 200 f M
    200 farfalla maschile: semifinali. Tocca a Razzetti

    Alberto Razzetti per centrare un obiettivo alla portata: la finale dei 200 farfalla. Razzo è l’ultimo italiano in gara oggi: ha voglia, sta bene, spenderà tutto quello che ha.

    Razzetti è inserito nella seconda delle due semifinali.

    14:34
  6. 200 sl F
    200 stile libero femminili: semifinali

    La prima delle due semifinali è un testa a testa tra la canadese McIntosh e Haughey. Si impone la prima con il crono di 1’54”67. Terza la cinese Liu.

    Nella seconda semifinale il terzetto di testa recita così: le due australiane, Titmus e O’Callaghan, davanti alla statunitense Sims.

    Il lotto delle otto finaliste: Titmus, McIntosh, O’Callaghan, Sims, Haughey, Anderson, Liu e Steenbergen.

    14:24
  7. Focus
    Quadarella dopo la premiazione

    A margine della premiazione dei 1500 femminili, torna a parlare l’argento tricolore Simona Quadarella:

    Volevo tornare a fare quello che ho fatto negli anni precedenti, mi ha sempre caratterizzato la costanza, questo podio era importatntissimo. Volevo attaccare subito, ero nervosa nei minuti precedenti alla gara poi, in acqua, l’ansia è sparita.

    La medaglia è per la mia famiglia: mio padre è qui, mia mamma non è risucita a venire. Non mi hanno mai fatto pesare nulla, mi hanno lasciato continuare a fare quello che mi piace. Ora? Gli 800 tra tre giorni!

    14:19
  8. 200 sl F
    200 stile libero femminile: semifinali

    Terzultima gara di giornata, nessuna azzurra tra le partenti. A ruota assisteremo alle semifinali dei 200 farfalla uomini con Alberto Razzetti e alla finale dei 100 rana femminili (nessuna italiana).

    14:13
  9. 100 d M
    Le parole di Thomas Ceccon a RaiSport

    Non gli va giù, lo si capisce benissimo. Peccato per l’arrivo, quel finale che – al paio della partenza – non è stato impeccabile. Thomas lo sa è l’argento non lo soddisfa:

    Ho nuotato peggio rispetto a ieri, sono scontento. Mi sentivo bene ma ho sbagliato l’arrivo, capita anche questo. Non pago le tensioni dell’attesa, difendevo il titolo, viviamo di questo e stavolta non sono riuscito a prendermi l’oro.

    14:10
  10. 100 d M
    100 dorso uomini: finale. Tocca a Ceccon

    Thomas Ceccon di nuovo in vasca. L’azzurro – dopo aver scritto la storia della rana tricolore – va a caccia di un bis che lo consacrerebbe a grande protagonista di questa edizione Mondiale.

    Ceccon parte da favorito: corsia 4 per Thomas.

    Gli avversari: il polacco MASIUK, i francesi TOMAC e NDOYE-BROUARD, gli statunitensi MURPHY e ARMSTRONG, il cinese XU, l’ungherese KOS.

    Scivola via Murphy, Thomas parte male e la prima parte della sua gara è condizionata dallo sprint di Murphy. Il finale e questione di millesimi e millimetri: dita contro dita, il britannico chiude primo. CECCON ARGENTO!!

    13:59
  11. 100 d F
    100 dorso femminile. finale

    Le otto in gara: la cinese WAN, la francese MAHIEU, le statunitensi BERKOFF e SMITH, l’australiana McKEOWN, le canadesi MASSE e WILM e la britannica HARRIS.

    McKewon d’oro con 57”53, a 8 centesimi dal record del mondo. Sul podio anche l’argento di Smith e il bronzo di Berkoff.

    13:53
  12. 100 d F
    100 dorso femminile: finale

    Nessuna italiana in gara nella finale imminente in programma appena dopo la premiazione della 200 stile maschile. Richards gongola: ha scritto un capitolo di nuoto importante e contribuito a chiudere (forse) l’epoca di un grandissimo come Popovici.

    13:49
  13. 50 r M
    50 rana maschili: semifinale

    Nella seconda delle due semifinali, il cinese Qin fa il belo e il cattivo tempo: sarà l’avversario da battere. Cerasuolo non entra nel lotto degli otto migliori per due centesimi. La finale dei 50 rana maschile sarà anche italiana con Nicolò Martinenghi.

    13:44
  14. 50 r M
    Le parole di Martinenghi e Cerasuolo

    Nicolò Martinenghi:

    Meglio stamattina, mi sentivo nelle braccia e nelle gambe una gara più lenta ma sono contento. Ho fatto cose buone e meno buone. Sarà una finale molto combattuta.

    Simone Cerasuolo:

    Sbagliato l’arrivo, stamattina mi sembrava di aver nuotato facile, speriamo di essere in finale

    13:41
  15. 50 r M
    50 rana uomini: semifinali

    Tocca a Nicolò Martinenghi e Simone Cerasuolo.

    Entrambi nella prima semifinale: Martinenghi chiude primo ma non nuota bene nel finale. La prova di Cerasuaolo è stata impeccabile fino ai 40 metri, poi s’è sfaldato e chiude quarto. Nicolò certo della finale, Simone deve aspettare e sperare.

    13:36
  16. 1500sl F
    Fukuoka 2023 World Aquatics Championships: Swimming – Day 2
    Quadarella raggiante: Simona è d'argento nei 1500 stile libero

    Simona Quadarella a RaiSport:

    Contenta, come se mi fossi tolta un peso. A un certo punto mi sono trovato da sola e forse questa cosa mi ha danneggiato in termini di crono. Mi sono ripresa una medaglia dopo 4 anni. Non è stata afcile quest’anno, sotto tutti i punti di vista. Ci vuole allenamento ma anche un equilibrio mentale che a volte ho perso. Prima della gara ero tesissima.

    13:34
  17. 1500sl F
    1500 stile libero femminile: finale

    Tocca a lei: SIMONA QUADARELLA. La finale dei 1500 stile libero femminile può – deve – regalarci una gioia.

    La avversarie di Simona: le statunitensi LEDECKY e GRIMES, la tedesca GOSE, l’australiana PALLISTER, la cinese LI, la francese KIRPICHNIKOVA e la brasiliana PIMENTEL.

    Avvio strepitoso di Ledecky che se ne sta andando col pilota automatico: la statunitense fa gara a sé. Terzo parziale per Simona ai 300 metri.

    Nel passaggio ai 400 metri Quadarella comincia a viaggiare: è seconda. Ledecky resta irraggiungibile ma la gara di Simona è in progressione. Avanti così!

    Tutto invariato nel passaggio ai 500 metri ma Simona piazza un 100 più veloce di quello della statunitense. Sta dando tutto!

    Lo stacco ai 700 metri: Ledecky incrementa, tempi impressionanti per l’americana. Simona Quadarella si gioca l’argento contro l’australiana Pallister, ancora dietro ma non a distanza di sicurezza.

    Adesso sì, agli 800 metri si vede: il distacco tra Simona e Pallister comincia a essere evidente. Che prova, Simona: ritmi elevatissimi.

    Il passaggio ai 1000 metri: Ledecky 10′ 17” 70. Simona segue staccata di 14 metri dalla statunitense. Pallister ancora non molla.

    Ai 1200 Simona sente la fatica. ora deve andare di rabbia e di anima. Sempre seconda Quadarella, Pallister va a sprazzi: fa l’elastico, si avvicina e poi si stacca di nuovo.

    1400 metri, mancano due vasche. Ledecky ha già l’oro al collo ma Simona, quest’argento incredibile, lo sta difendendo con tutto quello che ha. Pallister non la tiene!

    Ledecky vola via: medaglia d’oro senza record. Poi SIMONA!!!! SIMONA D’ARGENTO!!!!! Impressionante, prestazione convincente. L’impresa che voleva Simona è arrivata. Esulta, in vasca, esulta tantissimo.

    13:12
  18. 200 sl M
    200 stile libero maschile: il podio

    Primo colpo di scena: giù Popovici, crollato nel finale. Il nuovo campione del mondo è il britannico Richards col crono di 1’44″30. Secondo il connazionale Dean, terza piazza per  coreano Wang.

    13:10
  19. 200 sl M
    200 stile libero maschile: finale

    Corsia 4 per il re: David Popovici. Statunitensi e britannici agguerriti, grande stacco di Richards, progressione di Hwang.

    Il romeno non impeccabile al tuffo, poi è partito e senza riuscire, nei primi centro, a creare il vuoto. La terza vasca, però, è quella della messa in chiaro: l’azione di Popovici non sfonda e accade qualcosa di clamoroso.

    Il Re è spodestato: nemmeno il gradino più basso del podio. Tutti in piedi per Richards.

    13:08
  20. 200 sl M
    200 stile libero maschile: finale

    Tutti contro un uomo solo: il romeno David Popovici. A sfidarlo gli statunitensi SMITH e HOBSON, i britannici RICHARDS e DEAN, il coreano HWANG, il coreano LEE e l’austriaco AUBOCK

    13:03
  21. 200 sl M
    200 stile libero maschile: finale

    Ufficiali tecnici in vasca, si aprono le porte della vasca di chiamata, il primo lotto degli otto atleti sta raggiungendo il trampolino. Si comincia: finale dei 200 stile libero uomini

    13:00
  22. Pre
    Una manciata di minuti al via

    Le prime due gare del programma odierno: si parte alle 13.02 con la finale dei 200 stile libero uomini. A seguire, ore 13.10, i 1500 stile libero donne, finale: vola, Simona Quadarella. Vola!!

    12:57
  23. Pre
    Le gare senza italiani

    In campo maschile nessun azzurro in gara nella finale dei 200 stile libero.

    Versante femminile: spettatori non direttamente interessati nelle finali dei 100 dorso e 100 rana e nelle semifinali dei 200 stile libero.

    12:51
  24. Pre
    Gli italiani in semifinale

    50 rana: Nicolò Martinenghi e Simone Cerasuolo. Il loro orario: dalle 13.34.

    Tempo di semifinale anche per Alberto Razzetti, 200 farfalla uomini: Razzo è previsto alle 14.33

    12:44
  25. Pre
    Tra poco: quali aspettative?

    Come si dice, l’appetito vien mangiando. È evidente che, dopo i lustri di ieri, la fame di medaglie si è fatta più insistente.

    In programma due finali nelle quali siamo direttamente coinvolti: Thomas Ceccon gareggia per il secondo oro, stavolta nei 100 dorso.

    Prima di lui c’è Simona Quadarella che, nella finale dei 1500 stile libero femminile darà di tutto e di più.

    Quel “tutto” e quel “di più” fanno rima con oro? Sì, la rima può reggere benissimo.

    12:41
  26. Pre
    L’amore ai tempi del Mondiale

    C’è una storia nella storia che si rincorre tra i fusi orari di Milano e Fukuoka: val la pena richiamarla.

    È quella tra Gregorio Paltrinieri e Rossella Fiamingo, che vivono la strana situazione di gareggiare per le rispettive competizioni iridate – lui il nuoto, lei la scherma – stando a distanza di sicurezza.

    Per Rossella nel tardo pomeriggio di oggi comincia l’avventura milanese: Greg gareggia domani, riuscirà a buttare un occhio?

    La coppia d’oro dello sport tricolore è legata sentimentalmente da due anni, galeotto un tweet. Gli obiettivi professionali, la voglia di stare insieme, le aspettative sul futuro: potete leggere tutto qui.

    12:35
  27. Pre
    Capitolo a parte per Paltrinieri (e De Tullio)

    GregOro centra la finale degli 800 stile libero (in programma domani) col settimo tempo assoluto: prova di carattere ma anche di fatica, Greg non al meglio, ha stretto i denti.

    Fuori dalla finale, invece, l’altro azzurro: l’undicesimo tempo di Luca De Tullio vale il personale ma non basta per entrare nella lista dei migliori otto. Plauso doveroso, in ogni caso.

    12:30
  28. Pre
    200 farfalla maschili semifinali dalle 14.33

    Sorride anche Alberto Razzetti che, col quinto tempo assoluto, centra il pass per il penultimo atto dei 200 farfalla.

    Niente da fare per Federico Burdisso: prova nata male e finita peggio, chiude 18esimo e si ferma in batteria.

    12:26
  29. Pre
    200 stile libero femminili dalle 14.13

    Siamo spettatori nei 200 stile libero femminili: nessuna azzurra in lizza.

    Le australiane Mollie O’Callaghan e Ariarne Titmus se la vedranno con la canadese Summer McIntosh, la cinese Siobhán Haughey e l’olandese Marrit Steenbergen.

    12:23
  30. Pre
    50 rana semifinali dalle 13.34

    Cominciamo col resoconto – notturno, italiano – di quanto accaduto nel corso delle batterie.

    I 50 rana portano buone nuove: Nicolò Martinenghi e Simone Cerasuolo si sono presi la semifinale, rispettivamente secondo e ottavo crono. Hanno forzato? No, nessuno dei due.

    12:19
  31. Pre
    Rio 2016: Water Polo, Italia-Serbia
    Settebello, che peccato!

    L’incipit è un dispiacere. Settebello fuori dal mondiale: a tenere alto l’onore della pallanuoto italiana sarà solo il Setterosa, impegnato domani nella semifinale contro l’Olanda dopo l’impresa contro la corazzata statunitense.

    In campo maschile, la corsa all’iridato si ferma ai quarti di finale contro la Serbia: non sono bastati i tempi regolamentari, finiti in parità.

    L’11-11 ha portato ai rigori: la sequenza della lotteria – che se non si accompagna alla vittoria, sa essere drasticamente punitiva – ha portato bene gli avversari.

    Nell’ordine: Fondelli gol; Drasovic gol; Di Somma parato; Radulovic parato; Di Fulvio gol; Vucinic gol; Presciutti gol; Jaksic gol; Damonte parato; Rasovic gol.

    Lo score finale recita così: Italia-Serbia 14-15.

    12:15
  32. Pre
    Fukuoka 2023 World Aquatics Championships: Swimming – Day 2
    Replay: l'oro di Thomas Ceccon

    E lui, Thomas Ceccon: sul gradino più alto del podio dopo il primo posto nella finale dei 50 farfalla. La specialità che gli piace meno – anzi, la odia proprio – e che ora, con l’oro al collo, vuole abbandonare.

    12:11
  33. Pre
    Fukuoka 2023 World Aquatics Championships: Swimming – Day 2
    Replay: l'argento di Nicolò Martinenghi

    Perché no? Fa bene agli occhi e all’anima. Il volto raggiante di Nicolò Martinenghi – il più sorridente del podio – mentre gli hanno appena infilato al collo la medaglia d’argento al termine della finale dei 100 metri rana.

    12:07
  34. Pre
    Semifinali e finali dalle 13

    Solito programma fitto e martellante per un paio d’ore. Una gara dopo l’altra. L’Italia del nuoto è un mix di gioventù ed esperienza ed è carica a pallettoni.

    Il terzo giorno dei Mondiali in vasca comincia tra un’ora.

    12:02
  35. Semifinali e finali dalle 13. Un copione identico a se stesso nei giorni che hanno preceduto e in quelli a venire.

    Terzo giorno di gare in corsia. Cosa ci attende? Si comincia con i 200 stile uomini: ore 13.02, finale di sicuro fascino ma l’Italia non c’è.

    A ruota, 13.10, finale dei 1500 stile libero donne: Simona Quadarella.

    Ore 13.34: semifinali 50 rana uomini con Nicolò Martinenghi e Simone Cerasuolo.

    Alle 13.51 la finale dei 100 dorso donne: noi stiamo a guardare.

    A seguire, 13.59, 100 dorso uomini, finale: Thomas Ceccon.

    Altra gara di sicuro appeal ma senza azzurre: dalle 14.13 le semifinali dei 200 stile libero donne.

    Ore 14.33, semifinali 200 farfalla maschili: Alberto Razzetti.

    La chiosa spetta alla finale dei 100 rana femminili: ore 14.45, ci godiamo i risultati degli altri.

Mondiali Nuoto 2023: Quadarella e Ceccon d'argento, 1500 stile e 100 dorso da medaglia Fonte: Ansa
Caricamento contenuti...