Virgilio Sport

La Slovacchia a Euro2024: giocatori convocati, il ct Francesco Calzona, modulo di gioco

Grande curiosità attorno alla nazionale di Calzona, che ha chiuso l'esperienza sulla panchina del Napoli. Riflettori puntati su Lobotka e Skriniar

Pubblicato:

Ylenia Cucciniello

Ylenia Cucciniello

Football Specialist

Giovanissima e appassionatissima di tutto lo sport: scrive di calcio giocato ma non rinuncia allo sguardo sull'extra campo, dove spesso si trovano risposte che il rettangolo verde non riesce a restituire

È ufficialmente iniziato il conto alla rovescia per gli Europei 2024 che si disputeranno in Germania a partire dal prossimo 14 giugno fino al 14 luglio. Il quadro è ormai delineato, con 24 nazionali che hanno conquistato la qualificazione per la kermesse continentale. Tra queste, anche la Slovacchia, che per la terza volta consecutiva ha conquistato il passaggio alla fase finale degli Europei. In questa edizione, la Nazionale allenata da Francesco Calzona, oggi tecnico del Napoli, farà parte del Gruppo E insieme a Belgio, Romania e Ucraina.

Chi è Francesco Calzona, il ct della Slovacchia: modulo e come gioca

Dopo l’esonero di Tarkovic nel giugno del 2022, la Slovacchia ha scelto di affidarsi nelle mani di Francesco Calzona. Tra le esperienze passate del tecnico di Vibo Valentia, spicca il lungo affiancamento a Maurizio Sarri, lo step con Di Francesco e l’annata nello staff tecnico di Spalletti al Napoli. Un curriculum che ha convinto la federcalcio slovacca a puntare su di lui per il rilancio della Nazionale di Bratislava, reduce dal percorso negativo in Nations League. L’obiettivo era la qualificazione agli Europei del 2024, poi raggiunta chiudendo il girone di qualificazione al secondo posto, alle spalle solo del Portogallo.

Il modulo di riferimento di Calzona è il 4-3-3, un sistema che richiama i suoi anni trascorsi a Maurizio Sarri e successivamente affinato con Spalletti. L’allenatore di Vibo Valentia, influenzato dagli insegnamenti di due tecnici che pongono l’enfasi sul gioco offensivo, ha naturalmente adottato questo schema sin dal suo arrivo in Slovacchia. Il suo approccio privilegia una stretta coesione tra i reparti, promuove il gioco a terra e mira a coprire gli spazi in campo.

La qualificazione ad Euro 2024

L’intento della Slovacchia era certamente quello di lasciarsi alle spalle il cammino negativo della Nations League e dimostrare tutto il proprio valore conquistando un posto negli Europei in Germania. L’obiettivo è stato raggiunto con l’arrivo di Calzona in panchina, chiudendo il lungo percorso di qualificazione al secondo posto del Gruppo J con una giornata d’anticipo, dietro al Portogallo e davanti a Lussemburgo, Islanda, Bosnia-Erzegovina e Liechtenstein. Il bottino della Nazionale slovacca è stato di 22 punti totali, frutto di sette vittorie, un pareggio e sole due sconfitte.

I possibili convocati e la probabile formazione

L’esordio agli Europei del 2024 si avvicina e per Francesco Calzona è il momento di effettuare le giuste valutazioni per diramare la lista dei 26 giocatori che dovranno prendere parte a questo intenso percorso. Non dovrebbero esserci sorprese tra i pali con Martin Dubravka, in forza al Newcastle: a completare il pacchetto portieri dovrebbero esserci Rodak del Fulham e Ravas del Widzew Lodz.

In difesa, non può mancare il leader Milan Skriniar, insieme all’ex Lazio Vavro. Sulle fasce per Calzona c’è l’imbarazzo della scelta, ma nei ballottaggi sarebbero in vantaggio Gyomber della Salernitana e Hancko del Feyenoord. A completare il pacchetto difensivo, dovrebbero esserci Pekarik dell’Herta Berlino, Satka del Samsunspor, Tomic del Mlada Boleslav, De Marco dall’Hatta e Kmet dell’AS Trencin.

Sguardo a centrocampo, il pilastro essenziale della Slovacchia è indubbiamente Lobotka. Al suo fianco dovrebbero esserci Kucka del Slovan Bratislava e Duda del Verona. Tra le alternative, potrebbero esserci Hrosovsky del Genk, Jirka del Viktoria Plzen e Holly del Jablonec, insieme a Benes dell’Hamburg e Kadak del Luzern.

Per quel che riguardo il reparto offensivo, Bozenik, protagonista di un’ottima stagione al Boavista, potrebbe contendersi il posto da titolare con Polievka. Tra le varie opzioni ci sono, Schranz dello Slavia e Haraslin dello Sparta, insieme a Sauer del Feyenoord, Mak del Sydney, Strelec e Tupta. Infine, spazio anche Suslov del Verona.

La stella della Slovacchia

Non c’è Slovacchia senza capitan Skriniar e Lobotka. I due, assoluti protagonisti dell’impresa per la qualificazione ad Euro 2024, sono senza dubbio i pilastri fondamentali di questa Nazionale. Soprattutto il classe ’94 in forza al Napoli, considerato un totem dai suoi compagni, che ha trascinato la squadra con carattere, determinazione e autentiche prodezze in mezzo al campo. Le stesse che l’hanno portato ad imporsi con la maglia partenopea nell’anno dello scudetto.

Euro 2024, il programma completo e le gare della Slovacchia

La Slovacchia, nel suo percorso a Euro 2024, farà parte del Gruppo E, insieme a Belgio, Romania e Ucraina. L’esordio ufficiale della squadra di Calzona è in programma lunedì 17 giugno, alle ore 18, per la sfida contro Lukaku e compagni che andrà in scena al Waldstadion di Francoforte. Il cammino proseguirà venerdì 21 giugno al Merkur Spiel-Arena di Düsseldorf per la sfida contro l’Ucraina alle ore 15. Infine, sarà il momento del match contro la Romania al Waldstadion di Francoforte, fissata alle 18 di mercoledì 26 giugno.

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

EURO TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...