Virgilio Sport

Ginnastica, Anna Basta non si ferma e nasce un pool investigativo Coni

Di comune accordo con il Procuratore Rossetti è nato un pool investigativo con la procura sportiva del CONI

29-11-2022 14:00

Lo scandalo del mondo della ginnastica è nato a seguito delle dichiarazioni e testimonianze di Nina Corradini e Anna Basta. Le due hanno fatto da apripista e hanno contribuito a far luce su quanto accadeva ad alti livelli ma non solo tra abusi fisici e psicologici.

Ginnastica la denuncia di Anna Basta arriva in procura

Anna Basta, come ha fatto capire più volte e come ha detto sui social non vuole fermarsi e vuole continuare questa battaglia. Nella tarda serata di ieri ha infatti scritto su Instagram: «Ho ufficialmente deciso di sporgere denuncia alla procura federale per fare chiarezza sugli avvenimenti portati a galla nell’ultimo mese nei confronti dei responsabili delle situazioni da me esposte all’organo di giustizia federale». Le accuse dell’ex atlete diventano quindi formali e arrivano ora in Procura e si aggiungono al fascicolò già aperto con l’indagine da parte della Procura di Brescia.

Le testimonianze di Anna Basta e Nina Corradini

Le prime due ginnaste a denunciare già qualche settimana fa sono state ascoltate dal Procuratore Federale Rossetti a Roma. Quest’ultimo il 17 novembre è poi andato a raccogliere le prime audizioni all’Accademia di Desio (commissariata), centro Federale della Ginnastica Ritmica Italiana. A Desio sono state sentite le azzurre della Nazionale, le Farfalle, i tecnici ed Emanuela Maccarani, Direttrice Tecnica che con le indagini ha perso qualsiasi ruolo se non quello di allenatrice.

Il Coni corre ai ripari, ecco un pool investigativo per il Caso Ginnastica

Non finisce qui. Dopo che nelle ultime ore il procurato Michele Rossetti è entrato nell’occhio del ciclone per aver tentato di sminuire delle denunce del 2018 ora nasce un pool investigativo istituto dalla Procura federale del Coni, nella persona dell’avvocato Livia Rossi. Una iniziativa per cercare, nella massima trasparenza e correttezza delle indagini. Secondo Ansa lo stesso Rossetti avrebbe richiesto una collaborazione tra la procura sportiva e quella ordinaria.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...