Virgilio Sport

Higuain svela il mistero del numero 9 che la Juve non gli ha dato

Tornato in bianconero dopo la deludente stagione scorsa, l'attaccante argentino ha spiegato la scelta del numero 21.

Pubblicato:

Higuain svela il mistero del numero 9 che la Juve non gli ha dato Fonte: 123RF

“Per me è un anno importante, dobbiamo lottare per tutto”. Non usa mezzi termini Gonzalo Higuain, che in un’intervista a Sky Sport si è detto carico in vista del big match della terza giornata di Serie A, che la sua Juventus giocherà in casa della Fiorentina nella serata di sabato. Il Pipita non ha nascosto, nelle sue dichiarazioni, gli obiettivi di una stagione in cui il bomber argentino vuole rilanciarsi, dopo l’esperienza della scorsa stagione prima al Milan e poi al Chelsea, svelando inoltre i motivi che lo hanno portato a scegliere il numero 21, anziché il 9.

“È stata una mia scelta – ha detto -. Ho deciso di cambiare perché è il giorno nel quale è nata mia figlia. È un modo per portarla con me. È stata una decisione di cuore, per il momento mi sta portando fortuna”.

“La scorsa stagione è stata complicata anche se ho vinto alla fine l’Europa League e sono andato in doppia cifra – ha proseguito il Pipita -. Ma ora inizia un nuovo anno e ho grande motivazione per aiutare la squadra a vincere qualcosa. Per me è un anno importante, dobbiamo lottare per tutto”.

“Sono tornato qui per lavorare e provare a dimostrare il mio valore – ha poi aggiunto il Pipita riguardo alle numerose voci di mercato che lo hanno coinvolto durante l’estate -. Sin dal primo giorno volevo restare alla Juve e sono contento di essere in una grande squadra, con una grande tifoseria e una grande società”.

A chi avanzava dubbi sulla convivenza con Cristiano Ronaldo, Higuain ha risposto: “Cristiano oggi è ancora più completo rispetto ai tempi del Real Madrid, è un giocatore che vuole vincere tutto e superare i suoi record. Sono contento di giocare con lui”.

La sfida contro la Fiorentina, inoltre, regala dolci ricordi all’argentino, che proprio contro i viola aveva fatto il suo esordio con la maglia della Juventus: “La mia prima con la Juve fu contro la Fiorentina, una partita in cui segnai il mio primo gol in bianconero, perciò ricordo la gara con emozione. Al Franchi sarà una partita durissima, contro una squadra forte, ma noi dobbiamo fare la Juventus e provare a vincere e a portare a casa i tre punti”.

La sfida contro la Fiorentina dovrebbe essere l’occasione per rivedere sulla panchina dei bianconeri il tecnico Maurizio Sarri, assente per motivi di salute nelle prime due giornate: già dalla scorsa settimana, infatti, l’allenatore toscano ha ripreso a dirigere gli allenamenti, e salvo imprevisti tornerà in panchina proprio contro i viola.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...