,,
Virgilio Sport SPORT

Il clamoroso rimpianto di Kondogbia

"Era meglio andare al Milan, lì sanno gestire meglio le situazioni" ha detto Evans, fratello-agente del centrocampista francese.

02-03-2018 21:40

Il gol da cineteca realizzato contro l'Athletic Bilbao è solo uno dei capolavori con i quali Geoffrey Kondogbia ha conquistato i tifosi del Valencia in pochi mesi. Il club spagnolo eserciterà in estate il diritto di riscatto da 25 milioni e a quel punto la parentesi interista sarà dimenticata.

A riparlarne è stato però il fratello-agente Evans che, intervistato da ‘gianlucadimarzio.com’, è tornato sulla trattativa che aprì l’estate del calciomercato 2015, quando Kondogbia fu a lungo conteso da Inter e Milan. E lo ha fatto con parole clamorose…: "Lui voleva l’Inter, lo disse anche a Galliani che aveva rilanciato all’ultimo offrendogli di più. Ma oggi, pensandoci, forse al Milan sanno gestire meglio le situazioni esterne. Il problema è ambientale. Mio fratello ha bisogno di tranquillità per far bene”.

Poi il concetto viene approfondito, a metà tra ammissioni e ironia: "L'Inter è una squadra troppo forte per lui, ci sono giocatori più bravi. Lui non è evidentemente all’altezza, al livello per giocare in una squadra così. E’ come una donna, ti rendi conto che non è fatta per te. La sintesi reale è che l’Inter ha sbagliato a prendere Kondogbia e lui ha sbagliato ad andare. Nelle sue stagioni nerazzurre non si faceva che parlare di quanto era costato, del suo cartellino. Mi sembra che, per essere stato un bidone, 25 milioni di valutazione da parte del Valencia non sono pochi".

"Geoffrey vuole restare al Valencia, non vestirebbe più la maglia dell’Inter. Lì è felice e sta bene: ho parlato con il Valencia: sia l’allenatore che il presidente mi hanno ribadito la loro volontà di esercitare questo diritto. Poi, credo, dipenderà anche dalle intenzioni che l’Inter ha nei confronti di Cancelo".

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...