,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, Handanovic disfa e Eriksen rimedia: 1-1 a Napoli

I nerazzurri soffrono ma pareggiano al Maradona dopo uno sfortunato autogol: il Milan secondo è a -9.

Una trasferta difficile e una partita che si complica nel finale del primo tempo. L’Inter però ha la forza di rialzarsi e raccoglie un preziosissimo 1-1 sul campo del Napoli, limitando i danni e conservando un vantaggio di 9 punti sul Milan secondo in classifica. Fanno tutto i nerazzurri: prima l’autogol, su pasticcio tra Handanovic e De Vrij. Poi il pareggio grazie alla perla di Christian Eriksen.

Conte opta per il 3-5-2, con il terzetto Barella-Brozovic-Eriksen a dare gambe e fosforo alle spalle del tandem Lukaku-Lautaro Martinez. Gattuso risponde con Insigne e Zielinski ai lati di Osimhen, con Mertens inizialmente in panchina. E le scelte sembrano premiare le difese, dato che nei primi minuti l’Inter si fa preferire ma non arrivano veri pericoli alla porta di Meret.

Con il trascorrere dei minuti cresce però il Napoli, tanto che Handanovic deve impegnarsi per evitare a Osimhen di fare male su un forsennato pressing. Le conclusioni vere e proprie arrivano però su calcio fermo: i colpi di testa di De Vrij e Koulibaly sorvolano la traversa. A centrare il montante è invece Lukaku, che mette il destro sull’iniziativa da fuori area di Brozovic e colpisce il legno.

Dopo aver sfiorato il vantaggio, però, l’Inter va sotto: succede al 36′, quando Insigne sfonda sulla sinistra sfruttando una carambola impazzita a cui partecipa anche Zielinski. La retroguardia ospite è piazzata male, e sul cross del capitano azzurro Handanovic raccoglie il pallone ma ruzzola addosso a De Vrij: la palla gli sguscia dalle mani e rotola beffardamente in rete.

L’autogol non spegne l’Inter, che prima ancora dell’intervallo colpisce un altro legno: lo fa ancora una volta con Lukaku, che interviene sulla punizione di Eriksen ma manda il pallone contro il palo. E nella ripresa la capolista insiste, provando a raddrizzare una notte apparentemente stregata.

A togliere le castagne dal fuoco ci pensa quindi Eriksen, che al 55′ raccoglie un pallone che Manolas aveva allontanato dall’area e si inventa un colpo di biliardo con il mancino che non lascia scampo a Meret.

La partita però è tutt’altro che chiusa, e lo dimostra lo slalom speciale dell’ex Politano: la sua splendida iniziativa genera però solo una clamorosa traversa per il Napoli. Quindi Doveri deve ricorrere al Var per verificare un eventuale rigore su Zielinski: il fallo di De Vrij, però, non c’è.

L’Inter chiude addirittura in attacco, ma poi si accontenta di un punto. Per come si era messa la notte del Maradona può bastare così.

OMNISPORT | 18-04-2021 22:43

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...