,,

Virgilio Sport

La rinascita di Sonego: trionfo a Metz e primo titolo del 2022

Il torinese conquista il torneo 250 in terra francese, terzo titolo della propria carriera e primo dell'anno solare, superando in due set il kazako Bublik

25-09-2022 17:23

Il 2022 da ricordare del tennis italiano si completa con il trionfo di Lorenzo Sonego a Metz. Il torinese ha infatti conquistato il terzo titolo della carriera aggiudicandosi il torneo 250 in terra francese grazie al successo in due set sul kazako Alexander Bublik.

ATP Metz, il trionfo di Lorenzo Sonego

Per Sonego si tratta del secondo 250 vinto in carriera dopo quello del giugno 2021 sull’erba di Eastbourne, che rappresentava anche il suo ultimo acuto dopo aver rotto il ghiaccio nel novembre 2020 con il 500 di Vienna. Sonego, numero 65 del mondo, ha avuto la meglio sul numero 44 del ranking ATP con il punteggio di 7-6(3), 6-2.

Nei turni precedenti a Metz Sonego ha superato in due set il russo Aslan Karatsev, numero 39 del ranking ATP e numero sei del seeding in Francia, poi l’atleta di casa Gilles Simon, campione in ben tre occasioni in carriera a Metz e al passo d’addio della carriera e poi ai quarti lo statunitense Sebastian Korda. L’asticella delle difficoltà per Sonego si è alzata in semifinale in cui l’avversario è stato il polacco Hubert Hurkacz, numero 10 del ranking e testa di serie numero due: colui che passerà alla storia per aver inflitto l’ultima sconfitta a Roger Federer a Wimbledon nel 2021 si è arreso con il punteggio di 7-6(5), 6-4.

Sonego solido al servizio, Bublik regge un set poi perde la testa

Match sostanzialmente equilibrato, ma solo nel primo set, che ha seguito i servizi decidendosi al tie-break. Nel secondo set Bublik è invece lentamente uscito dal match, crollando dopo aver concesso un break all’avversario nel terzo servizio.

Nel turno di battuta successiva il kazako ha perso la testa, con un servizio da sotto e un improvvido tentativo di colpo con il manico sottorete, che gli hanno procurato anche i fischi del pubblico francese. Sonego non si è deconcentrato, ottenendo un altro break per poi chiudere il match sul proprio servizio.

“Sono davvero molto felice, mi è piaciuta l’atmosfera qui a Metz – le prime parole di Sonego dopo la vittoria – Ho migliorato il mio tennis, oggi ho giocato una delle mie migliori partite in carriere contro un avversario di talento come Bublik “.

Berrettini, Sinner, Musetti e Sonego: il 2022 d’oro del tennis italiano

Lorenzo Sonego unisce quindi il proprio nome a quelli degli altri moschettieri italiani capaci di vincere almeno un torneo nel 2022: da Jannik Sinner, campione a luglio ad Umago nella finale contro Carlos Alcaraz, fino a Lorenzo Musetti, che a luglio ha conquistato ad Amburgo il primo titolo della carriera battendo in una memorabile finale lo stesso Alcaraz.

Il tutto senza dimenticare Matteo Berrettini, che in una stagione comunque piena di contrattempi è comunque riuscito a vincere i due tornei estivi ravvicinati sull’erba a Stoccarda e al Queen’s.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...