Virgilio Sport

Le stelle al Mondiale, la serie A al Mundialito: scoppia il putiferio

L'ipotesi di un torneo da giocare all'estero durante la World Cup in Qatar non scatena entusiasmi: il rischio è anzi quello di un "effetto boomerang".

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Da una parte le stelle del calcio mondiale, campioni che fanno sognare e che incantano con le loro giocate d’alta scuola, impegnati nella competizione più importante e prestigiosa che esista. Dall’altra la serie A. Fa discutere, non poco, il tentativo della Lega di Serie A di dar vita a una sorta di ‘Mundialito’ durante il Mondiale vero, nel mese in cui il campionato si fermerà per far spazio  alla Coppa del Mondo. Una proposta che potrebbe rivelarsi un clamoroso boomerang.

Serie A, un ‘Mundialito’ negli Usa o negli Emirati

Due le correnti di pensiero. Da una parte l’amministratore delegato della Lega, Luigi De Siervo, ha stretto contatti con partner americani per organizzare un torneo in Florida con le venti squadre di serie A divise in gironi, quindi quarti, semifinali e finali. Bisognerebbe spostare circa mille persone tra calciatori, staff e delegazioni, da sistemare in una sorta di ‘bolla’. C’è poi la proposta di Aurelio De Laurentiis: il presidente del Napoli ha parlato di un’offerta da 120 milioni nei prossimi tre anni per giocare il torneo ad Abu Dhabi, insieme ad alcune partite “vere” di serie A. Insomma, si tratta solo di scegliere la location: il ‘Mundialito’ pare proprio si faccia davvero.

Mundialito durante il Mondiale: effetto boomerang

Al ‘Mundialito’, ovviamente, non prenderebbero parte i calciatori stranieri convocati al Mondiale. Giocherebbero dunque squadre imbottite di giovani e seconde linee, non proprio una bella mercanzia da esporre in vetrina. E mentre un torneo negli States consentirebbe di sfalsare gli orari rispetto alla World Cup in Qatar, quello negli Emirati si giocherebbe praticamente in contemporanea, con conseguente effetto boomerang sull’appeal del nostro calcio.

Damascelli stronca l’ipotesi del torneo all’estero

Un autogol, insomma. Scrive Tony Damascelli su Il Giornale: “Il nuovo tracollo azzurro ha mille responsabili ma tra questi i rappresentanti della cosiddetta Confindustria del nostro football, un gruppo di presidenti e dirigenti che non ha la minima visione e strategia internazionale, aggrappato come è ad una mediocre lotta di potere che ha avuto illustrazione e ribalta nelle elezioni dell’ultimo presidente di Lega, dopo varie candidature, bocciate, respinte, bruciate come in una sagra paesana”.

Mundialito serie A, i tifosi sul piede di guerra

Tanti i commenti sui social di fronte all’ipotesi ‘Mundialito’. “Su un canale Brasile-Francia, su un altro Empoli-Verona: secondo voi quale partita sarà più interessante?”, scrive Tommy. “Al Mondiale Neymar, Mbappè, Messi e tutti gli altri, la serie A invece si mette in mostra coi De Sciglio, i D’Ambrosio e i Krunic: ma andatevene”, tuona Fabio. “Possibile che da certe menti non esca mai un’idea sensata?”, chiede Albert. “Solo io la ritengo una proposta interessante? È un modo per tenere allenati i nostri calciatori durante il Mondiale“, il giudizio controcorrente di Carlotta.

CLICCA QUI PER VEDERE IN DIRETTA TUTTE LE PARTITE DI SERIE A

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Falkensteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...