,,
Virgilio Sport SPORT

Maradona, in Spagna oltraggio al Pibe: bufera social

Una calciatrice non osserva minuto di silenzio per Diego

Nel coro di celebrazioni generali, nel giorno in cui tutto il mondo dello sport omaggia la memoria di Maradona con striscioni, cori, interviste commosse e il minuto di silenzio – che a Napoli è stato ripetuto anche al 10′ del primo tempo nella gara con la Roma per omaggiare El Diez, un episodio singolare è accaduto in Spagna, prima dell’amichevole femminile tra il Depotivo Abanca e il VIajes Interrias FF. Stavolta però non c’entra la droga, nè la famosa mano de dios.

Una calciatrice di quest’ultimo club, Paula Dapena, si è rifiutata di osservare il minuto di silenzio in programma per omaggiare Maradona. La sua foto seduta per terra, di spalle, mentre tutte le compagne osservavano il lutto (scattata da qualche spettatore presente sugli spalti) ha fatto presto il giro del web, così come le sue parole di spiegazione.

La spiegazione del gesto della calciatrice

Parlando sia al portale “libertadbajopalabra” che a Pontevedra viva, la Dapena, 24 anni, ha spiegato: “Mi sono rifiutata di fare un minuto di silenzio per uno stupratore, un pedofilo e un molestatore. Per questo ho pensato di sedermi a terra e voltare le spalle: così ho fatto”. E l’ulteriore chiarimento: “Per le vittime non c’è stato un minuto di silenzio; quindi ovviamente non sono disposta a fare un minuto di silenzio per lui”.

Poi ha aggiunto: “pochi giorni fa, nel giorno contro la violenza di genere, questi gesti non sono stati fatti e se non è stato osservato un minuto di silenzio per quelle  vittime, non sono disposta a farlo per uno stupratore. Per essere un giocatore devi prima essere una persona e avere valori, al di là delle doti calcistiche che aveva mostrato di avere in campo“.

Per la cronaca l’amichevole è stata vinta per 10-0 dall’altro club, il Deportivo Abanca (singolare che compaia proprio il numero 10) mentre sui social si è scatenata la bagarre, in Italia come in Argentina e in Spagna. In pochi difendono la calciatrice: “Maradona non è mai stato un modello di vita e tantomeno per come trattava le donne”.

La maggioranza però spara a zero sulla Dapena. C’è chi gioca col suo cognome: “Da pena”, chi la offende, e chi attacca: “Se sapeva che Maradona era tutto questo perché non ha parlato prima, perché non lo ha denunciato, perché non ha presentato prove? Se non hai fatto niente di questo sei stata una complice, bugiarda“.

C’è chi osserva: “Guarda che non lo stavano omaggiando come membro dell’Onu ma come giocatore di calcio, imbecille” e infine: “Hai avuto i tuoi minuti di fama grazie a Maradona, ora torna con la tua vita inutile”.

SPORTEVAI | 30-11-2020 11:04

Maradona, in Spagna oltraggio al Pibe: bufera social Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...