,,
Virgilio Sport SPORT

Melissa Satta più forte del lockdown annuncia la nuova maternità

La ex velina, modella e protagonista di Instagram, Melissa Satta, ha confermato la volontà di avere un secondo figlio

Melissa Satta è riuscita nell’opera complicata di veicolare un progetto durante il lockdown e renderlo una certezza oggi. #TrainingwithMelissa costituisce la sintesi dell’attenzione dell’ex velina di Striscia la notizia per i social e la passione per lo sport, che ha segnato la sua adolescenza e gli anni dell’euforia televisiva. Per quanti hanno avuto modo di seguirla, è una sorta di format in cui agli allenamenti si alternano interventi di esperti che suggeriscono esercizi e dispensano importanti nozioni in materia.

Durante una diretta Instagram del Corriere della Sera, Melissa ha espresso tutta la sua convinzione in questo percorso che aggiunge un nuovo tassello a una carriera già importante, per una donna di 34 anni. “La gente mi chiedeva un appuntamento fisso, perché motivavo le persone a muoversi dal divano e fare qualcosa in quel momento così duro psicologicamente: a tutti dicevo di non impigrirsi, perché il benessere che si ha in cambio risarcisce di ogni fatica. L’allenamento fisico aiuta a buttare fuori stress e le tensioni che si vivono dentro casa”.

Il progetto su Instagram di Melissa Satta: compagna di quarantena

“Ma cerco di non farmi travolgere dai social: li vivo come un lavoro, quindi da mamma dedico il tempo che ogni altra donna con figli dedica alla sua professione. Maddox sa che quando lavoro mi devo dedicare a quello, ma poi, quando termino sono io che mi occupo di lui: lo metto sempre a letto io, mangiamo insieme e mi occupo io del suo tempo libero. I social non travolgono la mia vita privata: se siamo in vacanza evito di postare ogni 5 minuti, non sono una social dipendente”, ha tenuto a sottolineare Melissa.

Melissa Satta e la passione per il calcio

Presto da questa esperienza ne deriverà anche una app che la vedrà “allenatrice”. Una nuova possibilità, per una sportiva come lei che ha manifestato la sua passione per il calcio da sempre e ben prima di spiccare in qualità di opinionista Mediaset: “Giocavo in serie C quando avevo 15 anni e mi sono sempre definita una maschiaccio e lo scorso anno mi sono allenata con le ragazze del Milan: nostro figlio Maddox infatti è molto portato per il calcio e qualche volta improvvisiamo una partitella di famiglia in giardino”.

Il rapporto con il corpo: le sensazioni della Satta

Il rapporto con il suo corpo, però, è di attenzione al fisico, ma in modo non proprio esibito. “Non ho mai sentito il bisogno di posare nuda, soprattutto ora che ho 34 anni, ma non per un senso di disagio, semplicemente per una mia preferenza”, ha spiegato la Satta. Nel suo passato, in effetti, c’è Sports Illustrated, importante capitolo nella sua carriera di modella, ma nulla di esplicito. Tra televisione, passerelle e shooting non vi è lavoro che non coincida con l’immagine di una donna molto consapevole dei propri strumenti e con una volontà ben precisa. “In Italia se sei incasellata in una categoria non puoi fare altro, mentre in America se sei una modella, puoi fare anche l’attrice, la conduttrice e tutto il resto. Qui non è così e da sempre mi batto perché qualcosa cambi: appena ho finito Striscia sono stata presa da Elite, ho fatto tante altre cose, forse l’unica cosa che mi è mancata è stata Victoria Secret’s. Tutt’oggi ho il piacere di non definirmi”.

La voglia di maternità di Melissa Satta: un fratellino per Maddox

Le indiscrezioni su una sua seconda gravidanza sono state smentite dalla stessa Satta che, dopo una crisi molto sofferta, ha ricucito il suo rapporto con il marito Kevin Prince Boateng: “Con Prince ci siamo conosciuti che avevamo due identità ben precise: sposandolo sapevo di dover fare dei sacrifici, di trasferirmi e rinunciare ad avere una stabilità. Lui ha rispettato a sua volta il mio lavoro: ma ci rispettiamo profondamente e capiamo le nostre esigenze”. “Ancora non abbiamo programmato un altro bambino, almeno non per questa estate! Ma lo desideriamo perché non vorrei che Maddox rimanesse figlio unico: ho due fratelli ed è bello condividere. Quando ero incinta di Maddox ho lavorato fino al nono mese e una donna incinta è una donna che può continuare a coltivare i propri progetti e il suo lavoro”.

VIRGILIO SPORT | 27-07-2020 17:20

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...