Virgilio Sport

Mondiali Basket, Pozzecco sfida Pacquiao e diventa virale. Banchero trascina gli Usa: Paolo è tanta roba

Tiene banco lo show del ct Azzurro nella conferenza stampa successiva alla vittoria contro l'Angola: il video ha fatto il giro del web. Intanto gli Stati Uniti non steccano l'esordio

26-08-2023 20:27

Il diario di giorno 2 dei Mondiali di Basket in programma tra Filippine, Giappone e Indonesia non vedeva in campo l’Italia di Gianmarco Pozzecco ma lo show del Ct azzurro in conferenza stampa al termine della sfida vinta contro l’Angola, mentre invitava uno degli idoli di casa, il pugile Manny Pacquiao alla sfida, ha di fatto oscurato anche gli avvenimenti del parquet, tra cui spicca la prestazione da incorniciare di Paolo Banchero, capace di prendere per mano e trascinare gli Usa nel comodissimo successo contro la Nuova Zelanda (finita 99-72: lo scarto è di 27 punti, un abisso, anche se siamo ancora lontani – per qualità e ritmo – da ciò cui ci aveva abituati l’indimenticabile Dream Team del 1992).

Lo show di Pozzecco in sala stampa

Messo in archivio il successo contro Angola grazie a un collettivo che si è esaltato nei minuti che contano, quelli finali, gli uomini del Poz – di nuovo in campo domani, domenica 27 agosto, contro la Repubblica Dominicana a Manila – hanno usato la vigilia per sostenere a ritmi blandi la fase preparatoria mentre sono diventate virali le frasi con cui il commissario tecnico ha esaltato la sala stampa e strappato sorrisi a più riprese.

Pacato in panchina, scatenato davanti ai giornalisti, Pozzecco ha citato il grande boxeur che nelle Filippine è più di un idolo – sportivo ma anche sociale e politico – e nel resto del mondo resta uno dei pugili più apprezzati e rispettati di sempre: lo show del Poz che si rivolge, interrogando la stampa, a Manny Pacquiao ha fatto il giro del web.

Il video di Pozzecco che sfida Pacquiao

Dov’è Manny Pacquiao? Perché non è venuto? Ha paura di me? Tifavo per lui contro Mayweather e mi dispiacque tantissimo quando perse. Qualcuno lo conosce? Dategli il mio numero, 335… ditegli di chiamarmi, lo aspetto in stanza. Organizziamo un incontro nella mia stanza d’albergo!

Numero 1 sempre: pochi altri sono capaci di vivere tanto seriamente e con simultanea capacità di sdrammatizzare le occasioni che lo sport offre loro. Applausi al Poz.

Banchero super: 21 punti alla Nuova Zelanda

E applausi, a tratti anche una standing ovation, pure per Paolo Banchero: non solo per i 21 punti, 4 rimbalzi e un assist refertati in quasi 19’ di gioco con cui ha contribuito a stendere i Tall Blacks ma anche per la capacità di caricarsi sulle spalle la nazionale statunitense e diventare faro del gioco Usa.

Colpisce la personalità dell’ala 2002, lanciato da Steve Kerr fin dai primi minuti e poi sapientemente gestito per il corso della sfida, il cui finale è tornato a vederlo protagonista assoluto, Banchero.

Usa-Grecia lunedì 28 agosto

Nel 99-72 finale c’è soprattutto il mancato azzurro, coadiuvato da un discreto Anthony Edwards (14 punti, 7 rimbalzi e 3 assist). Avversario modesto, la Nuova Zelanda che è stato un test molto meno edificante rispetto a quello che attende gli Usa lunedì 28 agosto contro una Grecia che annovera la defezione di Giannis Antetokounmpo, ma resta un avversario di altro tenore.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...