Virgilio Sport

Mondiali, i Flop dei quarti di finale: Ronaldo all’addio, Kane tradisce l’Inghilterra

Il Marocco è la grande sorpresa di Qatar 2022 eliminando un Portogallo che si ferma ancora una volta prima del traguardo, Kane sbaglia il rigore decisivo

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Nuovo giro di gare e nuovi verdetti ai Mondiali in Qatar. La competizione ora si è ridotta a quattro squadre con la sorpresa Marocco, la corazzata Francia, la solida Croazia e l’indisponente Argentina. Tornano a casa 4 squadre e lo fanno tra grandi delusioni sia collettive che personali.

Portogallo, sarà l’addio per Cristiano Ronaldo?

Non è stato il Mondiale di Cristiano Ronaldo. L’attaccante portoghese sperava nella kermesse in Qatar per dimostrare a tutti di poter ancora incidere a livello internazionale, invece i Mondiali hanno sancito il suo declino. Il campione portoghese per la seconda volta è entrato dalla panchina ma ancora una volta non è riuscito a incidere con i lusitani che sono usciti battuti dalla sfida con la sorpresa Marocco. Per CR7 che ora dovrebbe continuare la sua carriera con l’Al Nassr, si tratta di una delusione cocente e che potrebbe segnare anche l’addio alla maglia della nazionale, nonostante le smentite di rito.

Inghilterra, che delusione: Kane la tradisce

Tutto in una notte per Harry Kane. L’attaccante del Tottenham trova su rigore il gol del pareggio che gli consente di eguagliare Wayne Rooney come miglior marcatore della storia della nazionale inglese. Nel finale però gli capita il pallone decisivo, ancora dagli 11 metri: la possibilità di continuare il sogno Mondiale passa da lui che però spedisce altissima la sua conclusione. Ancora una delusione per l’Inghilterra che nella prossima edizione Mondiale “festeggerà” i 50 anni dalla vittoria del 1966.

Brasile, prosegue la maledizione: Neymar non basta

Sembrava essere l’edizione giusta per tornare ai vertici del calcio Mondiale. Invece l’esperienza del Brasile si ferma ai quarti di finale contro la Croazia, in una gara persa ai rigori con i verdeoro che hanno gettato tutto al vento con un atteggiamento scriteriato nel corso dei supplementari. Neymar va vicino all’impresa nonostante le condizioni fisiche non perfetta. Ma per O Ney arriva una delusione difficile da digerire, doveva essere il giocatore in grado di portare i suoi oltre l’ostacolo ma anche questa volta i verdeoro si sono fermati prima. E ora la nazionale brasiliana va incontro a un cambio generazionale importante.

Olanda, dove è andato a finire De Ligt?

L’Olanda è arrivata ai Mondiali con la voglia di stupire ma forse non con grandi ambizioni di vincere tutto. La squadra di Van Gaal non ha giocato un calcio spettacolare, ha sofferto nella fase a gironi prima di sbarazzarsi facilmente degli Stati Uniti. La sorpresa porta il nome di Gapko capace di mettersi in grande evidenza in Qatar. Meno brillante Depay che ancora una volta non riesce a fare il salto di qualità. Guarda tutto dalla panchina Matthijs De Ligt. L’ex giocatore della Juventus è stato il grande “Chi l’ha visto?” di questa edizione dei Mondiali, Van Gaal sceglie la difesa a 3 e di fatto esclude il giocatore del Bayern che rimedia un’altra delusione e fornisce una munizione ai suoi vecchi tifosi bianconeri.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...