,,
Virgilio Sport SPORT

Morte Andres Escobar, giustizia 24 anni dopo

Arrestato il mandante dell'omicidio del nazionale colombiano.

Morire per un’autorete. E’ quello che è accaduto, nella notte del 2 luglio 1994, ad Andres Escobar, allora nazionale colombiano, di soli 27 anni. Durante la partita Stati Uniti-Colombia, gara valida per la Coppa del Mondo 1994, Escobar si rende protagonista di uno sfortunato autogol che condanna la Colombia alla sconfitta e a tornarsene a casa in maniera prematura (quella nazionale era considerata una delle migliori del panorama mondiale con gente del calibro di Valderrama, Asprilla, Rincon e Valencia).

Un’autorete, la prima della sua carriera, che costerà ad Escobar la vita. L’allora difensore di proprietà dell’Atletico Nacional viene ucciso nel parcheggio di un bar a Medellin. Viene arrestato, per il suo omicidio, Humberto Munoz Castro, ex guardia del corpo. Condannato a 43 anni di carcere, nel 2005, dopo una sentenza molto criticata in patria, viene rilasciato a piede libero.

Dopo ben 24 anni di attesa, è stato finalmente individuato il mandante dell’omicidio di Escobar. In manette è finito Santiago Gallon Henao, noto narcotrafficante colombiano, l’uomo che avrebbe dato l’ordine di uccidere Escobar. Come riportato dal The Guardian, ai tempi dell’indagine, i fratelli Pedro e Santiago Gallon Henao avrebbero dato ben tre milioni di dollari all’allora procuratore impegnato nella ricerca di prove per spostare l’attenzione sull’ex guardia del corpo Humberto Munoz Castro invece che concentrarsi su un’auto di proprietà della famiglia Gallon Henao e “legata” all’omicidio.

Il motivo della decisione di eliminare Escobar? Il suo autogol avrebbe fatto perdere una scommessa e, di conseguenza, tantissimi soldi al cartello della droga “guidato” da Santiago Gallon Henao. Dopo 24 anni, giustizia è stata fatta per la famiglia dello sfortunato Andres Escobar.

SPORTAL.IT | 19-01-2018 08:35

Morte Andres Escobar, giustizia 24 anni dopo Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...