Virgilio Sport

Smentita la morte di Mino Raiola, il re dei procuratori italiani

Nato a Nocera Inferiore, a gennaio è stato operato al San Raffaele di Milano per una malattia polmonare. Lo stesso Raiola smentisce le voci della sua morte, preceduto dal professor Zangrillo.

Pubblicato:

Nel primo pomeriggio si è diffusa la notizia della morte a 54 anni di Mino Raiola, il re italiano del calciomercato e dei procuratori sportivi di casa nostra. Lo scorso 12 gennaio era stato operato al San Raffaele di Milano per una malattia polmonare non legata al Covid-19.

Morte MIno Raiola: Zangrillo e lui stesso smentiscono

Ma dall’ospedale milanese arriva secca la smentita all’ANSA del professor Alberto Zangrillo: “Sono indignato dalle telefonate di pseudo giornalisti che speculano sulla vita di un uomo che sta combattendo”. È poi il turno della secca smentita dello stesso Raiola, malgrado la stessa ANSA dica che è gravissimo, in un tweet: “Il mio stato di salute attuale per chi se lo chiede: incazzato. Per la seconda volta in 4 mesi mi uccidono. Sembra anche che io sia in grado di resuscitare”.

Mino Raiola: l’inizio della sua folgorante carriera

Nato a Nocera Inferiore, in provincia di Salerno, il 4 novembre 1967, da una famiglia originaria di Angri poi emigrata in Olanda, Mino Raiola è cresciuto a Haarlem, dove ha lavorato nella pizzeria del padre prima di intraprendere a vent’anni la carriera di procuratore sportivo. Comincia facendo il rappresentante di alcuni calciatori olandesi, come Bryan Roy, che porta al Foggia, e Dennis Bergkamp e Wim Jonk, che piazza all’Inter. Diventa poi agente FIFA fondando la società Sportman e col passare degli anni diventa sempre più potente e influente.

Mino Raiola: molti i suoi assistiti illustri

Tra i suoi illustri assistiti Zlatan Ibrahimovic, Mario Balotelli, Paul Pogba, Mark Van Bommel, Robinho, Matthias De Ligt, Gianluigi Donnarumma, ma anche, nei primi anni della sua attività, Pavel Nedved. Nel 2020 il suo fatturato, secondo Forbes, era di 84,7 milioni di dollari, quarto assoluto tra i procuratori, e negli ultimi anni, insieme a Mendes, Barnett e Manasseh, ha creato un’associazione di super procuratori in aperto contrasto con la FIFA e il suo voler riformare la categoria.

Smentita la morte di Mino Raiola, il re dei procuratori italiani Fonte: Getty

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...