Virgilio Sport

Nuoto, Paralimpiadi: Italia già straordinaria

Medaglia d'oro per Gilli e Bocciardo, argento Berra, bronzi Boggioni e Bettella

25-08-2021 14:38

Nuoto, Paralimpiadi: Italia già straordinaria Fonte: Getty images

Primo giorno di gare nell’Aquatics Centre di Tokyo, sede delle prove del nuoto in piscina delle Paralimpiadi 2021 e subito prime medaglie per l’Italia.

La prima medaglia della spedizione tricolore in questi Giochi l’ha portata a casa Francesco Bettella nel 100 dorso uomini S1. L’azzurro con tenacia e determinazione ha conquistato un bronzo onorevolissimo con il crono di 2’32″08, alle spalle dell’israeliano Iyad Shalabi (2’28″04) e dell’ucraino Anton Kol (2’28″29).

I capolavori si sono concretizzati però nella seconda parte del day-1. Sì, perché Carlotta Gilli, primatista del mondo, ha rispettato i pronostici e si è imposta nei 100 farfalla S13 con il tempo di 1’02″65 (record paraolimpico) a un tiro di schioppo dal primato mondiale da lei stessa detenuto di 1’02″22. La squadra azzurra però, ha potuto festeggiare la doppietta con Alessia Berra, magica nella seconda vasca e autrice del crono di 1’05″67 davanti alla russa Daria Pikalova (1’05″86).

Già questo sarebbe già un ottimo bottino, ma le soddisfazioni non sono finite. Francesco Bocciardo nei 200 stile libero S5 ha aperto letteralmente la vasca: l’azzurro ha stracciato tutti, vincendo la prova con il tempo di 2’26″76 (primato paralimpico) battendo lo spagnolo Antoni Ponce Bertran (2’35″20) e il brasiliano Daniel Dias de Faria (2’38″61). Una nuotata bellissima quella di Bocciardo che si è dunque laureato campione paralimpico.

Infine, l’eccellente Monica Boggioni che, grazie a una grande chiusura, ha vinto il bronzo nella stessa specialità (200 stile libero S5) in 2’55″70 preceduta dalla cinese Zhang Li (2’46″53) e dalla britannica Tully Kerney (2’46″65). Grande felicità e anche un po’ di sorpresa per lei, che è alla prima gara di un’Olimpiade che la vedrà in acqua altre volte: “Non me lo aspettavo di iniziare subito con una medaglia alla prima finale”. “Sono contenta perchè alla fine l’emozione in gara si fa sentire e chi è più esperto di me mi ha sempre detto che l’emozione della Paralimpiade è diversa da ogni gara. Ora ho capito perchè”.

Si poteva addirittura fare meglio, ( ma ovviamente va molto bene così) visto la sequenza degli incredibili quarti posti. Efrem Morelli nei 50 rana SB3 si è attestato su un crono di 49″42 che non gli ha permesso di centrare quello che desiderava. Medaglia di legno anche Stefano Raimondi nei 50 stile libero S10 con il tempo di 23″74 nella prova vinta dall’australiano Rowan Crothers (23″21) davanti all’ucraina Maksym Krypak (23″33) e al brasiliano Phelipe Andrews Melo Rodrigues (23″50). Quarta anche Alessia Scortechini anche nei 50 stile libero S9 con il tempo di 28″26 in una gara velocissima vinta dalla russa Anastasia Gontar (27″38) davanti all’olandese Chantalle Zijderveld (27″42) e alla canadese Aurelie Rivard (28″11).

Tags:

Leggi anche:

ECampus

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Genoa - Empoli
Lazio - Cagliari
Milan - Frosinone
SERIE B:
Spezia - Parma

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...