Virgilio Sport

Platini, durissimo attacco a Ceferin sulla Superlega

La Superlega ha creato davvero tante tensioni in seno alla UEFA, e da tutto il mondo sono arrivate opinioni discordanti. L'ultima è quella dell'ex presidente Platini, che si scaglia contro l'operato di Ceferin.

Pubblicato:

Platini, durissimo attacco a Ceferin sulla Superlega Fonte: Getty Images

E’ opinione comune che il caos che si è creato in seno alla UEFA sulla questione Superlega sia stata gestita da tutti in maniera davvero sbagliata. Toni eccessivi, insulti e minacce che non sono davvero adatta quando si parla di calcio. Se i club hanno forse sbagliato tempi e modi della decisione, lo stesso ha fatto Ceferin. Questo non perchè abbia voluto bloccare il progetto sul nascere, ma perchè non ha capito che questa lega era stata creata per ovviare ad un problema congenito del calcio moderno: gli enormi costi del lavoro a fronte di entrate sempre più modeste. Un cambio di rotta prima o poi andrà preso, ma per Ceferin per ora va bene così. 

Dello stesso avviso nostro è l’ex Presidente della UEFA e fenomeno della Juventus Michel Platini, il più forte giocatore francese di tutti i tempi, che in un’intervista concessa all‘Equipe si scaglia duramente contro l’attuale presidente Ceferin, reo appunto di aver gestito la cosa in maniera sbagliata. Ecco un estratto dell’intervista completa:

“I miei rapporti con Ceferin non esistono. Lo capisco: è uno di quei politici che non hanno giocato a calcio e stanno vivendo il loro momento di gloria. Se i vecchi giocatori come me si mettono accanto, loro non esistono più. Trovo che abbia gestito la crisi Super League in modo sbagliato. L’allontanamento dei grandi club per fondare la propria competizione è l’unico vero pericolo ricorrente che la Uefa deve gestire. Quindi è meglio anticipare piuttosto che trovarti di fronte a un fatto compiuto e trattare i dirigenti come codardi. Ridicolo. Quando all’inizio della mia presidenza UEFA ho dovuto affrontare lo stesso tipo di problema, sono andato a vedere i dirigenti per convincerli che le nostre competizioni erano le migliori. Ma quando stavo chiacchierando con Rummenigge, parlavamo nell’interesse del calcio, non solo di affari o televisione: ma anche di giocatori e tifosi”.

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...