Virgilio Sport

Sofia Goggia non sarà portabandiera: arriverà in Cina l'8 febbraio

La terapia conservativa dopo l'infortunio al ginocchio prevede che Sofia torni ad allenarsi sulla velocità già nei prossimi giorni e in Cina non ci sono piste: inevitabile la rinuncia alla Cerimonia del 4 febbraio.

Pubblicato:

Sofia Goggia non sarà portabandiera: arriverà in Cina l'8 febbraio Fonte: Getty

Sofia Goggia non sarà portabandiera dell’Italia a Pechino 2022.

In attesa di capire se il miracoloso piano di recupero dopo la caduta subita nel Super G di Cortina permetterà alla campionessa olimpica in carica di discesa di difendere il titolo in Cina il 15 febbraio, lo staff di Sofia ha infatti messo a punto la “tabella di marcia”.

Dopo aver deciso di non ricorrere all’intervento chirurgico, ma di utilizzare la terapia conservativa, Goggia arriverà infatti a Pechino solo l’8 febbraio, dato che in Cina non sono presenti piste nelle quali Sofia potrà tornare ad allenarsi.

Addio quindi al sogno di portare la bandiera italiana nella cerimonia inaugurale del 4 febbraio: al suo posto dovrebbe essere scelta Michela Moioli, già individuata come portabandiera per la cerimonia di chiusura, che arriverà in Cina il 1° febbraio.

Intanto, Sofia ha sfogato la propria delusione attraverso un post su Instagram, criptico e alquanto fatalista: “Se questo è il piano che Dio ha per me, altro non posso fare che spalancare le braccia, accoglierlo e accettarlo. E andare avanti”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...