Virgilio Sport

Tragedia Kobe Bryant, i risultati delle indagini sull'incidente

Escluse avarie al motore, secondo il report diffuso dal National Transportation Safety Board.

Pubblicato:

Tragedia Kobe Bryant, i risultati delle indagini sull'incidente Fonte: 123RF

Il National Transportation Safety Board ha diffuso un report di 11 pagine in cui ha reso noti i primi risultati delle indagini sull’incidente in elicottero sulle colline di Calabasas a Los Angeles che lo scorso 26 gennaio ha portato alla morte della leggenda NBA Kobe Bryant, di sua figlia Gianna e di altre sette persone.

Dalle prime analisi è stato possibile escludere ogni tipo di problema meccanico al velivolo e in particolare al motore. La conclusione è che l’elicottero non abbia perso potenza prima dello schianto e non abbia avuto problemi di stabilità, come dimostrato anche dalla totale assenza di segnalazioni da parte del pilota Ara Zobayan, che per oltre 30 minuti è rimasto in contatto con le varie torri di controllo senza indicare alcuna criticità.

In una delle ultime comunicazioni risulta che Zobayan stesse cercando di recuperare quota per uscire al di sopra della zona in cui le nuvole si erano addensate. Soltanto otto secondi dopo aver raggiunto la quota che lo aveva portato a poche decine di metri dal superare l’area con scarsa visibilità, è però iniziata la discesa repentina che è poi costata la vita alle nove persone presenti a bordo del velivolo.

“I nostri investigatori hanno già sviluppato una notevole quantità di prove sulle circostanze di questo tragico incidente” ha dichiarato il presidente dell’NTSB Robert L. Sumwalt in una nota. “E siamo fiduciosi che saremo in grado di determinare la causa, nonché tutti i fattori che hanno contribuito ad essa in modo da poter formulare raccomandazioni di sicurezza per evitare che incidenti di questo tipo si ripetano”.

“L’esame delle parti del rotore principale e di quello di coda hanno riscontrato danni coerenti con la rotazione motorizzata al momento dell’impatto. La parte principale del velivolo si trovava a circa 39 metri dal cratere da impatto. I motori sono stati trovati invertiti nell’area bruciata. Le sezioni visualizzabili dei motori non hanno mostrato prove di un guasto interno che potesse essere catastrofico”.

Alcuni testimoni ascoltati nei giorni scorsi dal NTSB hanno confermato di aver visto il repentino cambio di quota dell’elicottero, la rapida salita e la vorticosa discesa terminata poi con il rumore dello schianto contro la collina. Una dinamica che ancora non trova risposte ufficiali, anche perché il pannello di controllo dell’elicottero è andato distrutto a seguito dell’incidente. Dai danni subiti dai rotori e dalle pale inoltre è chiaro che fossero tutte in funzione al momento dell’impatto, un altro punto su cui si concentreranno le indagini nelle prossime settimane.

SPORTAL.IT

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...