Virgilio Sport

Tutti i lamenti di Mazzarri: arbitri, pioggia, compleanni

Anche quand'era al Napoli e all'Inter l'allenatore livornese era famoso per trovare gli alibi più improbabili

Pubblicato:

Tutti i lamenti di Mazzarri: arbitri, pioggia, compleanni Fonte: Ansa

Ieri se l’è presa con gli arbitri. Nonostante la vittoria (soffertissima) col Frosinone, battuto per 3-2 nell’anticipo di campionato con tanti sudori freddi, Walter Mazzarri ha trovato un colpevole particolare, che sarebbe la direzione arbitrale. Ecco il suo sfogo: “So che è così e anche con il Frosinone la conduzione di tutta la gara non mi è piaciuta per niente. E’ da quarant’anni che sono nel calcio e poi si dice che Mazzarri si lamenta, ma, grazie a Dio, abbiamo vinto, quindi, non mi lamento. Quando si vince sono sempre contento, però, è il momento di dire che voglio essere più rispettato, anche dal quarto uomo quando gli dico di aiutare l’arbitro e lui scappa. Quando col Npaoli Koulibaly ha buttato via la palla l’ho segnalato e tramite il microfono poteva dire all’arbitro che era giallo e ci sarebbe stata espulsione. Magari avremmo perso lo stesso perché il Napoli è una grande squadra, ma sul due a uno e con loro in dieci potevo giocarmela fino alla fine. Era una cosa matematica che anche il Var poteva vedere come chiunque. Quando uno getta via la palla ed è già ammonito deve essere espulso. Non è un’interpretazione, ma una cosa oggettiva. Però nessuno ha visto ed io chiamavo, chiamavo perché volevo essere ascoltato. Se mi era mai successo? Lasciamo stare il passato non ne voglio più parlare. Sono stato un anno in Inghilterra e poi ero sparito, adesso sono tornato e dopo otto partite mi sono rotto le scatole e dico quello che penso. Voglio solo che ci sia più attenzione per la nostra squadra, rispetto per l’allenatore che chiede al quarto uomo delle cose e che se si dimostra che una cosa c’è ci sia più attenzione per tutto. Se capiterà che un errore sia a mio favore allora quel giorno dirò che ho avuto fortuna io”.

LA PIOGGIA E GLI ANGOLI – Lamento ingiustificato o sfogo comprensibile? A giudicare dai suoi precedenti qualche sospetto c’è: l’ultima sua panchina (prima del Torino) in Italia era stata quella dell’Inter che si chiuse con un esonero a stagione in corso. Nessuno dimentica cosa riuscì a dire Mazzarri per spiegare un 2-2 interno col Verona nel novembre 2015: “Abbiamo creato tanto, poi è arrivata la pioggia…”. Una battuta diventata cult ma che non è certo la prima né l’unica della sua carriera. All’Inter alla sua prima panchina in nerazzurro dopo lo 0-0 contro il Toro nell’agosto del 2014, rriuscì a dire: «La squadra di Ventura è stata galvanizzata dai suoi tifosi, non era facile trovare spazi in una partita così». E poi sugli arbitri: «Se dai quel rigore lì (il Toro sbagliò un rigore con Larrondo, parato da Handanovic), devi darne un altro a Icardi nel finale. Mi sarebbe piaciuto avere un rigore a favore». A fine anno, trovò poi il modo per giustificare il rendimento della sua squadra, parlando addirittura della supremazia dei nerazzurri per quanto riguarda i calci d’angolo battuti in campionato:«Abbiamo battuto più calci d’angolo di tutti in Serie A, andate a guardare i dati. Anche quelli sul possesso palla, siamo una delle squadre migliori. Abbiamo giocato delle grandi partite, la stagione è da considerarsi positiva». 

COLPA DEL COMPLEANNO – Quand’era al Napoli come vice di Ulivieri nell’annata 1998-1999, dopo la pesantissima sconfitta interna contro il Ravenna (2-4 il risultato finale al San Paolo), fu lui che sostituiva lo squalificato Ulivieri a parlare, spiegando in maniera goffa i motivi che portarono a quel tracollo. Se la prese con l’influenza, che contagiò tutti i giocatori, e riuscì a dire: «Un giocatore è sceso in campo con la diarrea». Da allenatore azzurro poi commentò uno 0-3 in Europa League contro il Viktoria Plzen al San Paolo, e se la prese con i suoi tifosi e con i giocatori, colpevoli di aver pensato troppo al compleanno di Edinson Cavani.Anche in Inghilterra, sia pur nel suo inglese incerto, si fece notare per qualche uscita singolare. Ora ci risiamo: alibi giusti o lamenti inspiegabili?

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...