Virgilio Sport

Uefa in ansia, la finale di Champions League pronta a cambiare sede

I venti di guerra tra Russia e Ucraina potrebbero obbligare l'Uefa a spostare la finalissima del prossimo 28 maggio da San Pietroburgo a Londra. Wembley in pole position.

22-02-2022 11:04

La possibile guerra tra Russia e Ucraina potrebbe condizionare anche le prossime scelte dell’Uefa in merito alla prossima finale di Champions League, attualmente in programma a San Pietroburgo.

L’Uefa valuta un cambio di sede

Cresce di ora in ora la preoccupazione legata al possibile conflitto armato tra Russia e Ucraina. Anche il mondo del calcio guarda, con ansia, a quanto sta accadendo tra le due nazioni coinvolte. L’Uefa, in particolare, starebbe valutando, secondo il Daily Star, un cambio di sede per quanto riguarda la finale di Champions League. L’edizione 2021/22 prevede, come sede della finalissima, la Gazprom Arena di San Pietroburgo. La data è fissata da tempo: 28 maggio 2022. Tuttavia, alla luce di quanto sta accadendo, l’idea di spostare l’atto finale della Champions League in un altro Paese sarebbe una possibilità non tanto remota. Chiaramente, prima di prendere una decisione di tale portata, verranno fatte tutte le considerazioni del caso.

Champions League, Londra si fa avanti

Nel caso in cui San Pietroburgo non garantirebbe le norme di sicurezza necessarie, l’Uefa potrebbe davvero decidere di spostare la finale di Champions League altrove. Al momento, si vocifera di una sede alternativa molto intrigante. Sempre secondo il Daily Star, l’Inghilterra sarebbe ben felice di ospitare l’ultimo atto della massima competizione europea. La città di Londra e, in particolare, il nuovo stadio di Wembley, sarebbe in pole position come alternativa numero uno a San Pietroburgo. Per l’Italia, lo stadio di Wembley riporta alla mente la recente vittoria negli Europei, avvenuta proprio nel mitico stadio inglese, contro la formazione di casa.

L’Uefa non ha fretta

Nonostante la crisi Russia-Ucraina sia complicata e per nulla rassicurante, l’Uefa non avrebbe nessuna intenzione di affrettare i tempi. Al momento, non ci sono conferme ufficiali, da parte della stessa Uefa, di un cambio di sede della finale di Champions League. Interpellata dall’agenzia tedesca DPA, il massimo organo calcistico, con sede a Nyon, in Svizzera, ha ribadito di non aver alcun piano alternativo per il momento. Tuttavia, l’attenzione sulla crisi tra Russia e Ucraina è massima. Se la situazione dovesse precipitare, l’Uefa troverà sicuramente un piano B per assicurare che la Champions League abbia un finale grandioso, soprattutto dopo i problemi recenti legati al Covid-19.

Uefa in ansia, la finale di Champions League pronta a cambiare sede Fonte: Getty Images

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Empoli
Salernitana - Monza
Genoa - Udinese
SERIE B:
Como - Parma
Ternana - Lecco
Pisa - Venezia

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...