Virgilio Sport

Una mamma se la prende con Icardi

E' diventato virale lo sfogo di una donna, secondo cui l'argentino si sarebbe rifiutato di firmare autografi.

20-12-2017 18:20

Una mamma se la prende con Icardi Fonte: ANSA

Domenica Mauro Icardi, bomber dell’Inter, era a Melzo, comune a una ventina di chilometri da Milano, per seguire la partita di Valentino, figlio della compagna Wanda Nara e dell’attaccante, ora all’Udinese, Maxi Lopez. Il giorno dopo si sono scatenate le polemiche: ad accenderle è stato lo sfogo di una madre presente al campo comunale in occasione del match dei ragazzini.

Stando a quanto scritto dalla donna sul proprio profilo Facebook, il capocannoniere nerazzurro si sarebbe rifiutato di scattare foto con i piccoli calciatori e di firmare autografi. Un comportamento che, a quanto sembra, non è stato gradito da molti. Dopo il commento della donna, che ha anche insultato il calciatore argentino, il popolo dei social si è scatenato con centinaia di frasi, alcune delle quali anche fuori dalle righe, ai danni di Icardi. Una vicenda che non è passata inosservata, e che ben presto è diventata virale. Il fermo immagine del commento ha fatto il giro dell’Italia, raggiungendo in breve tempo i gruppi social dei tifosi e soprattutto in quelli di Juventus e Milan ci sono state ampie critiche nei confronti dell’ex sampdoriano.

Mentre il tecnico della formazione nerazzurra Spalletti ha chiesto rinforzi a gennaio, l’Inter si prepara a blindare ulteriormente il proprio asso, ossia proprio Mauro Icardi. Accostato a diversi club europei di primo livello, l’argentino ha ribadito di voler restare a Milano a lungo, supportato anche dalla moglie, l’influentissima Wanda. A gennaio probabile rinnovo di contratto. Il nuovo accordo dovrebbe scadere nel 2023 e potrebbe garantire a Icardi ben sette milioni di euro netti a stagione. Dovrebbe anche essere rivista la clausola rescissoria. Verrà alzata a 130 milioni di euro (ora è fissata a 110) per fronteggiare i tentativi di altre società del Vecchio Continente.

SPORTAL.IT

Leggi anche:

Caricamento contenuti...