Virgilio Sport

Viviani, trionfo e paura: "È stata una gara pericolosa"

Le parole del bicampione del mondo nell'eliminazione dopo il successo: "Evitate a fatica due cadute, l'oro è un sogno".

Pubblicato:

Viviani, trionfo e paura: "È stata una gara pericolosa" Fonte: Getty Images

Si conclude in gloria l’edizione 2022 dei mondiali di ciclismo su pista per l’Italia, seconda nel medagliere solo all’imprendibile Olanda di Harrie Lavreysen e Jeffrey Hoogland. La quarta medaglia d’oro, settima in totale della spedizione, arriva da Elia Viviani, che a Saint-Quentin si è confermato campione del mondo nell’eliminazione bissando il titolo del 2021 a Roubaix. Il veronese ha preceduto il neozelandese Corbin Strong e il britannico Ethan Vernon al termine di una gara durissima e anche pericolosa, con tante cadute e un finale tiratissimo.

Intervistato da ‘La Gazzetta dello Sport Viviani’, complimentato anche da Filippo Ganna al termine della gara, ha ricostruito i brividi subiti in corsa: “È stata un’eliminazione dura e pericolosa, non la ricordavo così un anno fa – le parole dello sprinter olimpionico a Londra – Sono riuscito ad evitare la prima caduta fortunosamente, rientrare è stato difficile e poi ho dovuto evitare un altro contatto, ma se mi fermavo lì sarebbe andato tutto perso”.

Un oro figlio del coraggio, quindi, e di tanta determinazione: “Il primo obiettivo era mettere al sicuro una medaglia, poi ho voluto provare a vincere e ci sono riuscito” ha concluso Elia.

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...