,,
Virgilio Sport

Vlahovic sulle orme di Ronaldo e due colpi di mercato: la Juve è tornata

Il centravanti e Di Maria incantano alla prima di campionato contro il Sassuolo: i numeri da top player del serbo esaltano Allegri e Paredes è in arrivo

16-08-2022 08:21

Molto risultatista, un po’ giochista, ma soprattutto vincente. La Juventus riparte di slancio travolgendo il Sassuolo e chiudendo in bellezza il programma della prima giornata di Serie A per le grandi del campionato. Tutte e sette vincenti, dal Milan campione d’Italia alla Fiorentina, per la prima volta nella storia al turno inaugurale, che non ha visto pareggi per la prima volta da 51 anni.

Di Maria incanta e Vlahovic-gol: la Juve inizia col botto

La risposta dei bianconeri e del Napoli era attesa dopo gli squilli delle milanesi e della Roma e allora sia Luciano Spalletti che Max Allegri possono archiviare i primi 90 minuti del campionato con una soddisfazione che va oltre gli ampi scarti con cui sono stati battuti Verona e Sassuolo. La Juventus in particolare sembra essersi messa alle spalle la prima, titubante annata dell’Allegri-bis grazie ai tanti aspetti positivi usciti dal Monday Night della prima giornata: dalla ritrovata vena realizzativa di Dusan Vlahovic al debutto con i fiocchi di Angel Di Maria, al netto di un infortunio che fa preoccupare allenatore e tifosi, fino a quel cinismo che ha sempre caratterizzato le squadre di Allegri, tornato infine a incidere sulle partite dal punto di vista tattico, qualità storica del tecnico livornese, che mai nel corso della scorsa stagione aveva visto la sua Juve vincere con tre gol di scarto.

È la Juventus di Vlahovic: i numeri da top player del centravanti serbo

Grazie al rigore trasformato sul finire del primo tempo e al sigillo che ha chiuso la contesa nel secondo, Dusan Vlahovic ha segnato la seconda doppietta in carriera con la maglia della Juventus, dopo quella del febbraio scorso contro l’Empoli. Il centravanti serbo sembra quindi essersi messo alle spalle il periodo buio della seconda parte della scorsa stagione, coinciso con i problemi di pubalgia che lo hanno tormentato anche in estate. Grazie ai due gol al Sassuolo l’ex Fiorentina ha aggiornato i propri numeri da fuoriclasse salendo a quota 11 centri con la Juventus. Da quando DV9 è a Torino, quindi dallo scorso febbraio, tra gli attaccanti della Serie A solo Lautaro Martinez (13) e Ciro Immobile (12) hanno fatto meglio tra tutte le competizioni. E non è finita perché con la 12ª marcatura multipla in carriera in Serie A Vlahovic si pone all’inseguimento di Cristiano Ronaldo con 15 e Ciro Immobile con 14, gli unici ad aver fatto meglio dal 2019-’20.

Juventus, Allegri torna decisivo e il mercato sorride: Paredes è in arrivo

Il tutto lubrificato dalla classe di Di Maria, il cui risentimento all’adduttore accusato nel secondo tempo allarma lo stesso Vlahovic, i tifosi, ma per il momento non Allegri: l’ex Psg, quinto argentino a segnare in A con la Juve in questo secolo dopo Tevez, Pereyra, Dybala e Higuain, ha già confezionato il primo assist della carriera in bianconero, approfittando dell’intuizione di Allegri di cambiargli posizione dalla metà del primo tempo. Dopo un primo quarto di gara in cui la Juve aveva stentato, infatti, il tecnico livornese ha spostato il Fideo dalle poco amate zolle centrali alle spalle di Vlahovic alla fascia destra, nella collocazione naturale, con Cuadrado a sinistra e McKennie guastatore centrale. Una svolta che ha liberato la fantasia di Di Maria e di fatto spianato la strada alla Juventus per la gioia dei tifosi che hanno ritrovato quell’Allegri in grado di cambiare volto alla partita con un click come tante volte accaduto nel primo ciclo.

Una qualità che il tecnico potrà sfruttare anche grazie alle prossime mosse di mercato: entro la fine della settimana, infatti, a Torino potrebbero sbarcare Memphis Depay e Leandro Paredes. Per l’attaccante olandese, con il quale c’è l’intesa per un ricco biennale, si attende la rescissione con il Barcellona, mentre per il centrocampista argentino il Psg ha aperto al prestito con diritto di riscatto. Pure qui l’accordo tra la Juve e il giocatore c’è già e una volta definite le cifre del riscatto Allegri potrà abbracciare il nuovo metronomo del centrocampo in grado di fornire nuove soluzioni tattiche. Intanto Paredes ha già trascorso la prima serata da juventino in pectore, esultando davanti alla tv e via social dopo il gol dell’amico e connazionale Di Maria. Il prossimo passo sarà tornare a duettare insieme in campo…

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...