,,
Virgilio Sport SPORT

Adani sguazza nella crisi Juve e spiega il male oscuro dei bianconeri

Spietate l'analisi dell'opinionista durante l'appuntamento infrasettimanale di 90° Minuto in diretta Rai. Allegri finisce ancora una volta nel suo mirino

28-10-2021 09:35

Montano le critiche e le polemiche intorno alla Juventus che ieri ha forse, definitivamente, perso il treno scudetto con la terza sconfitta stagionale, la seconda in casa contro una “non big”, prima l’Empoli, ora il Sassuolo, andando a -13 dalla vetta dove il Milan potrebbe essere raggiunto dal Napoli questa sera. Non poteva esimersi dall’analizzare la crisi in cui i bianconeri sono piombati da inizio stagione, Daniele Adani che ha ovviamente mirato e centrato in pieno Max Allegri e lo ha fatto in diretta Rai.

Crisi Juve, Adani inchioda Allegri alle sue responsabilità

L’ex difensore di Inter e Fiorentina, Daniele Adani, tra gli opinionisti di calcio più apprezzati del momenti, non è mai stato tenero e in sintonia con l’allenatore della Juventus, Allegri, sempre criticato per la sua “praticità” alla ricerca ossessiva del risultato senza passare necessariamente attraverso il gioco. In passato anche tra i due la celebre lite a Sky dopo un Inter-Juve di tre anni fa.

Adani se la prende con Allegri. Ieri, in studio per l’appuntamento infrasettimanale di 90° Minuto, Adani ha analizzato il ko della Juve col Sassuolo che pare estromettere, già dopo 10 giornate, i bianconeri dalla corsa per lo scudetto. Il giudizio non è stato tenero:

Il problema non è solo l’assenza di Ronaldo. Il campione aggiunge e risolve ma solo quando hai intrapreso un percorso nobile. La Juventus non ha la mentalità giusta. La domanda è: i giocatori della Juve sono contenti di giocare nella Juve?”.

Adani indica il male oscuro della Juventus: Allegri nel mirino

L’analisi dell’ex opinionista Sky continua con parole dure senza citare mai il tecnico toscano ma con un chiaro riferimento alla sua gestione, degli allenamenti, del campo, della panchina e anche della comunicazione:

Il problema della Juve è molto più serio. È una stagione che non è cominciata, ci sono tante difficoltà nell’espressione di gioco: si pensa, si lavora e si comunica come ci si allena. In questo momento la Juve non ha né capo né coda. Non mi stupisco di questo risultato anche se è grave. La Juve oggi ha tirato tanto ma se tu cerchi di speculare cercando di fare un gol in più, allora poi perdi facendone uno in meno”. 

VOTA IL SONDAGGIO – Juve flop: chi il colpevole della situazione?

SPORTEVAI

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...