Virgilio Sport

Atletica, compie cinquant'anni il record di Fiasconaro

Fu l'Arena a battezzare il primato sugli 800 metri: "Non era in programma, volevo solo battere Plachy. Juantorena fortissimo, ma i confronti diretti li ho vinti io".

27-06-2023 22:25

Atletica, compie cinquant'anni il record di Fiasconaro Fonte: Getty Images

27 giugno 1973, all’Arena di Milano cade il primato del mondo sugli 800 metri: Marcello Fiasconaro ferma il cronometro sul tempo di 1’43″7, era in corso la sfida tra Italia e Cecoslovacchia.

L’Azzurro venuto dal SudAfrica e dal mondo del rugby centra un record che oggi compie cinquant’anni, il più ‘longevo’ dell’atletica di casa nostra: “Ero stupito che non venisse superato dopo 10 anni, figuriamoci dopo mezzo secolo! Lo potevano battere Longo e Sabia, lo potranno fare, azzeccando la gara giusta, Barontini e Tucuceanu: il ricordo di quel giorno è il mal di testa, mi abbandonò solo a un’ora dalla gara; ne fui sorpreso, non era sicuramente in programma attaccarlo. Temevo il ceco Plachy, era tosto: decisi per la partenza sprint, ma più forzavo e più stava attaccato a me” racconta a ‘La Gazzetta dello Sport’.

Il suo primato durò tre anni e fu cancellato alle Olimpiadi di Montreal dal ‘Caballo’ Juantorena, l’atleta che ha più ammirato assieme a Rudisha: “Primo Nebiolo mi fece capire quanto fosse importante per tutta l’Italia; avevo già fatto mio il primato del mondo indoor sui 400 nel 1972, distanza più difficile, ma che sentivo più mia rispetto agli 800 metri. Sì, Alberto mi ha ‘sfilato’ il record, ma i tre confronti diretti li ho vinti io; non amo l’atletica di oggi, i meeting dove usano addirittura le lucine, ci sono troppe ‘lepri’, sono favorevole invece alle gare di campionato, all’uomo contro uomo, senza aiuti, amo i Warholm e gli Ingebrigsen.

“Mi hanno sconfitto gli infortuni: nel 1974 uno stiramento ha limitato la preparazione verso gli Europei di Roma, difatti sono scoppiato durante la gara e sono arrivato in sesta piazza; poi i tendini, forse condizionati dalla doppia stagione, sudafricana e europea, che ho svolto per un lustro. Feci il possibile per stringere i denti verso Montreal, ma ero lontano dalla mia condizione migliore” conclude il 74enne che vive ancora a Città del Capo.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Empoli
Salernitana - Monza
Genoa - Udinese
SERIE B:
Cremonese - Palermo
Brescia - Reggiana
Sudtirol - Bari
Cittadella - Catanzaro
Ternana - Lecco
Pisa - Venezia
Como - Parma

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...