,,
Virgilio Sport SPORT

Australian Open, anche Jannik Sinner è ai quarti: ltalia nella storia

L'altoatesino disintegra in tre set il temibile Alex De Minaur e raggiunge Matteo Berrettini ai quarti dello Slam di Melbourne: Italia rappresentata per la prima volta da due giocatori nei primi 8 di un Major dopo 49 anni.

24-01-2022 09:54

È un inizio di 2022 indimenticabile per il tennis italiano. Dopo la parziale delusione dell’eliminazione ai quarti della ATP Cup contro la Russia, infatti, a livello individuale sta arrivando il riscatto con gli interessi grazie alle imprese di Matteo Berrettini e Jannik Sinner agli Australian Open 2022.

Dopo l’autorevole qualificazione ai quarti del romano grazie al successo su Pablo Carreño Busta, altrettanto ha fatto Jannik Sinner, che ha travolto in tre set il padrone di casa Alex De Minaur entrando tra i magnifici 8 del primo Slam della stagione.

Australian Open, Sinner raggiunge Berrettini nei quarti: l’Italia fa la storia

Così se Matteo Berrettini è diventato il primo italiano di sempre a raggiungere i quarti di finale in tutte le prove dello Slam e il quarto, a livello strettamente temporale, ad arrivare ai quarti in Australia, dopo Giorgio De Stefani nel 1935, Nicola Pietrangeli nel 1957 e Cristiano Caratti nel 1991, grazie al successo di Sinner, al secondo approdo in carriera nei quarti di uno Slam dopo il Roland Garros 2020, l’Italia sarà rappresentata da due giocatori ai quarti di un Major per la prima volta dal 1973.

All’epoca nell’impresa riuscirono al Roland Garros Paolo Bertolucci e Adriano Panatta, poi battuti rispettivamente ai quarti e in semifinale dal croato Niki Pilic.

Australian Open, lezione di tennis di Sinner a De Minaur

Jannik Sinner, testa di serie numero 11, ha letteralmente dominato l’ottavo di finale contro Alex De Minaur, numero 32 del seeding e sconfitto per 7-6(3), 6-3, 6-4 nonostante il tifo dei propri connazionali. Sulla carta poteva trattarsi di un match insidioso, viste le caratteristiche tecniche e fisiche del classe ’99, già avversario di Jannik nella finale delle Next Gen Finals del 2019 a Milano, ma l’altoatesino è stato bravo a imporre il proprio gioco fin dall’inizio e soprattutto a capire cosa fare nei diversi momenti del match.

In un incontro condizionato dal gran caldo il primo ser è scivolato via all’insegna dell’equilibrio e rispettando i servizi. Sinner ha dovuto annullare tre palle break nel secondo turno di servizio, non riuscendo poi a propria volta a fare il break nel settimo game, ma Jannik ha avuto la meglio al termine di un tie break molto tirato solo in avvio con il punteggio di 7-3.

Australian Open 2022, Berrettini e Sinner sognano le semifinali

La svolta della partita si avrà all’inizio del secondo set, quando Sinner è bravo a resistere alla reazione di De Minaur, sventando una palla break in avvio e poi strappando il servizio all’avversario nel gioco successivo. Da questo momento in poi l’australiano esce di fatto dall’incontro e Sinner corre verso il successo vincendo il secondo set per 6-3 e indirizzando il terzo con un altro break in apertura al quale seguirà quello del quinto game.

Indolore il rilassamento del gioco successivo con la perdita del servizio, Sinner non trema e chiude 6-4 con un ultimo game a zero.

Berrettini affronterà ai quarti il francese Gael Monfils, mentre Sinner se la vedrà con il vincente dell’ottavo tra Taylor Fritz e Stefanos Tsitsipas.

Jannik scoppia di fiducia e di autostima: il tennis italiano non vuole porsi limiti nell’esaltante estate australiana.

Chi tra Berrettini e Sinner può raggiungere la finale degli Australian Open? Dicci la tua nel nostro sondaggio!

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...