Virgilio Sport

Basaksehir a rischio retrocessione da Campione in carica

Rialzatasi leggermente nelle ultime settimane, la squadra di Istanbul non è ancora fuori dai guai: 38 punti di distanza dalla capolista.

Pubblicato:

Basaksehir a rischio retrocessione da Campione in carica Fonte: Getty Images

Tre gare al termine della Superleague turca e verdetti vicini. Il Besiktas si prepara a festeggiare il titolo davanti ai cugini di Fenerbahce e Galatasaray, rispettivamente a cinque e sei punti di distanza con soli nove a disposizione. Istanbul è ancora una volta la protagonista assoluta, ma non solo in positivo. Vedi il Basaksehir.

La squadra della megalopoli, che la scorsa estate si è laureata Campione di Turchia per la prima volta nella propria storia, non ha retto al triplo impegno, crollando inizialmente in Champions League in un girone di ferro che vedeva presenti PSG, Lipsia e Manchester United e dunque in campionato. Fino a rischiare la retrocessione da regina in carica.

Nelle ultime settimane primaverili la situazione dell’Istanbul Basaksehir è leggermente migliorata, ma lo spettro della TFF 1. Lig, il secondo livello del calcio turco, non è ancora fuggito via. Visca e compagni si trovano a +5 dal quartultimo posto e sperano di poter giocare ancora nella massima serie: due scontri diretti previsti nelle prossime settimane, essenziali per definire il quadro delle retrocesse.

Nato appena trent’anni fa, il Basaksehir ha alzato l’asticella battendo le grandi di Instabul bel 2020, senza però minimamente ripetersi nella stagione in corso: 43 punti in classifica fin qui, ovvero 38 in meno della capolista Besiktas. L’anno scorso chiuse a 69, ma in un campionato con 18 team rispetto agli attuali 21.

Un crollo epocale per il Basaksehir, nonostante si tratti di un club giovane: del resto dal 2015 al 2019 aveva chiuso sempre tra i primi quattro posti, facendosi un nome anche fuori dai confini nazionali, attirando a sè ex campioni del calcio continentale e facendone nascere altri, come Cengiz Under.

Una retrocessione costituierebbe un danno enorme per il club, che per forza di cose andrà comunque incontro ad una rivoluzione dopo la disastrosa annata tra campionato e Champions League. Unica eccezione, la Coppa di Turchia, con l’eliminazione in semifinale, solamente ai supplementari. Non abbastanza.

La possibilità di retrocedere esiste ancora, considerando che il solo Denizlispor è già sicuro di giocare la seconda serie nel 2021/2022. Dal Genclerbirligi al Antalyaspor, otto team non ancora salvi: tre di loro, per forza di cose, cadranno. Fuoco alle polveri.
 

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...