Virgilio Sport

Bologna-Lecce 4-0 pagelle: Beukema e Orsolini fanno sognare, Falcone papera

I top e flop di Bologna-Lecce: Beukema e Orsolini leader. Sorpresa Odgaard. Posch e Calafiori preziosi assist man. Krstovic e Almqvist ancora a secco

11-02-2024 16:58

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

Da Bologna il profumo della Champions torna a farsi sentire. Superata la crisi ecco un 4-0 schiacciante in casa per gli emiliani contro il Lecce, che mostra una grandiosa ripresa di condizione fisica e mentale e fa seguito alla vittoria nel derby contro il Sassuolo. La squadra di Thiago Motta si può dire definitivamente ‘guarita’ dagli insuccessi che quasi avevano fatto svanire il sogno del quarto posto: il gol di Beukema sblocca la gara dopo soli cinque minuti, poi una doppietta – la seconda in A – dello scatenato Orsolini mette già la parole ‘fine’ al 49′ ad una partita iniziata e finita a senso unico. A coronare una gara già perfetta di suo ci pensa Odgaard che segna anche la rete del 4-0 all’ 82′.

Dopo il pareggio d’andata dello scorso 3 dicembre (1-1), il Bologna ha vinto cinque delle ultime sei sfide contro il Lecce in Serie A e conferma l’imbattibilità in 14 delle ultime 15 partite casalinghe contro i salentini. L’aggancio momentaneo al quarto posto vale quota 39 punti e una concorrenza sfrenata alla Dea. Per il Lecce, la vittoria al cardiopalma in casa contro la Fiorentina, non basta a ritrovare l’equilibrio e dimostra di essere solo un ‘episodio’ positivo tra insuccessi che vanno avanti dal 23 dicembre e che con oggi continuano a pesare sulla classifica con il tredicesimo posto e quota 24 punti, distante ma non troppo dalla zona retrocessione, lontana a sole sei lunghezze.

Bologna-Lecce, la chiave tattica del match

Sorpresa tattica per i padroni di casa che passano dal 4-2-3-1 al 4-1-4-1. Zirkzee è supportato da Fabbian e Ferguson alle sue spalle con Orsolini e Saelemaekers come esterni. Un Bologna super offensivo che non teme assolutamente il Lecce e che punta a fare gioco sulle fasce, sfruttando i propri esterni, mantenendo la compattezza al centro del campo. Fabbian retrocede dalla trequarti a centrocampo al fianco di Freuler in fase di non possesso. Posch, terzino destro del Bologna, fa continua sovrapposizioni con Orsolini sul lato di Gallo. Il Lecce, schierato con il solito 4-3-3, non trova la profondità adatta con Banda che al 37′ è già costretto ad uscire per infortunio. Gli uomini di d’Aversa tentano di spingere maggiormente sul lato destro con Almqvist che si inserisce tra Kristiansen e Calafiori.

Nel secondo tempo d’Aversa sostituisce Kaba per Blin che si schiera a centrocampo sulla destra al fianco di Ramadani e sulla corsia opposta di Oudin. Anche Gallo, troppo schiacciato da Orsolini, viene sostituito a fine primo tempo da Dorgu. Il Bologna mantiene il totale controllo della gara fino alla fine.

Clicca qui per rivivere tutti i momenti salienti di Bologna-Lecce

I top e flop del Bologna

  • Orsolini 8.5. Doppietta e gol numero 8 in stagione: prima fa fuori con una finta Gallo e insacca da posizione defilata sotto le gambe di Falcone, poi sfrutta un assist di Calafiori per spedire la palla sotto al sette con un tiro a giro perfetto sul secondo palo.
  • Beukema 7. Apre la gara con una sua zampata vincente in una mischia in area di rigore da calcio d’angolo.
  • Odgaard 7. L’attaccante danese segna il suo primo gol in Serie A con la maglia del Bologna grazie ad un recupero palla su Baschirotto – ultimo uomo – che perde palla e gli concede di arrivare libero sotto porta a tu per tu con il portiere.
  • Posch 6.5. Assist per Orsolini sul gol del 2-0, non si fa superare da Banda e resiste su Sansone.
  • Calafiori 6.5 Al 45′ vicino al gol del 3-0 con una girata in area e sinistro al volo fuori di poco. Assist per Orsolini sul gol del 3-0, nato da una sua progressione offensiva e un passaggio a tagliare il campo sul lato opposto. Esce dal campo all’ 80′ per dolori al ginocchio destro dopo aver subito una botta.
  • Skorupski 6. Mai realmente in pericolo, mantiene l’imbattibilità.

I top e flop del Lecce

  • Oudin 6. Sufficienza per tocchi di palla e passaggi puliti.
  • Banda 5.5. Non riesce a penetrare in avanti sulla sua fascia sinistra, out per infortunio al 37′.
  • Almqvist 5.5. Mai realmente pericoloso sulla destra, fermato da Kristiansen. Ammonito.
  • Baschirotto 5. Errore decisivo in fase difensiva che spalanca le praterie ad Odgaard per far gol.
  • Krstovic 5. Non si riusciranno a trovare immagini su suoi episodi chiave per totale assenza di ritmo, gioco e pericolosità.
  • Falcone 4.5. Subisce il secondo gol della gara su un tiro defilato di Orsolini che termina sotto le sue gambe

Bologna-Lecce: il tabellino del match

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Posch (61′ De Silvestri), Beukema, Calafiori, Kristiansen; Freuler (67′ El Azzouzi), Fabbian; Orsolini (61′ Ndoye), Ferguson (78′ Moro), Saelemaekers; Zirkzee (61′ Odgaard). A disp: Bagnolini, Ravaglia, Lucumi, Corazza, Lykogiannis, Ilic, Karlsson, Urbanski. All: Thiago Motta

LECCE (4-3-3): Falcone; Venuti, Pongracic, Baschirotto, Gallo (46′ Dorgu); Kaba (46′ Blin), Ramadani, Oudin (77′ Rafia); Almqvist, Krstovic (51′ Piccoli), Banda (37′ Sansone). A disp: Brancolini, Samooja, Gonzalez, Berisha, Pierotti, Touba. All: Roberto D’Aversa.

ARBITRO: Manganiello di Pinerolo

RETI: 5′ Beukema, 27′ e 50′ Orsolini, 82′ Odgaard

Note: AMMONITI: Calafiori (B), Oudin (L), D’Aversa (all.) (L). Rec. 1′ pt. Dall’81’ Bologna in dieci per infortunio di Calafiori a sostituzioni già completate.

Clicca qui per rivedere tutti i risultati stagionali del Bologna

Bologna-Lecce 4-0 pagelle: Beukema e Orsolini fanno sognare, Falcone papera Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Juventus - Frosinone

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...