Virgilio Sport

Cagliari, Mazzarri: "Empoli peggior squadra che potesse capitarci ora"

L'allenatore del sardi predica prudenza contro la rivelazione del campionato Empoli. Buon momento del Cagliari, che può contare su parecchi attaccabti forti.

Pubblicato:

Cagliari, Mazzarri: "Empoli peggior squadra che potesse capitarci ora" Fonte: Getty Images

Il tecnico del Cagliari Walter Mazzarri ha parlato in conferenza stampa prima della trasferta contro il Napoli valida per la 25° giornata di Serie A. Nelle ultime cinque partite di campionato il Cagliari ha conquistato 10 punti (3V, 1N, 1P): i tre successi sono lo stesso numero di quelli ottenuti nelle precedenti 25 partite di Serie A. 

Queste le parole di Mazzarri:

“Abbiamo diversi attaccanti che ci possono permettere bene di sviluppare il nostro gioco. È fondamentale averne tanti importanti in un calcio così atletico. Joao e Gaston possono tranquillamente coesistere, ma se la squadra me lo permette possiamo vedere anche tre attaccanti. Dipende tutto dallo stato di forma, dall’equilibrio e dal fare sempre un gol in più degli altri”.

In settimana c’è stata una cena di squadra per cementare il gruppo:

“La cena doveva essere fatta la settimana prima della fine del mercato, ma l’emergenza covid ci ha costretto a rinviarla. È stata offerta dal direttore Capozucca, ci teneva per far vedere alla squadra che siamo questi fino alla fine e serve un pizzico di leggerezza, stare insieme non solo sul campo può solo far bene. Per quanto riguarda la gara d’andata, dico che l’Empoli è la rivelazione del campionato: noi l’abbiamo patita tantissimo, ma non dobbiamo pensare che la partita di domani sarà più semplice di quella di Bergamo. È la peggior partita che potesse capitarci ora: giocano bene, triplicano sempre, è una squadra forte e ben allenata, senza problemi di classifica. Ma non dobbiamo pensare che dopo l’Atalanta sia tutto in discesa, perché è proprio il contrario”.

Una parola anche su due giocatori: Adam Obert e Keita Balde

“Keita è tornato brillante e carico, anche dal punto di vista morale al gruppo: l’ho visto proprio felice, può essere una risorsa importante da qui alla fine. Obert non mi mette in difficoltà, anzi: ben vengano i giocatori che mi mettono in difficoltà, faccio le scelte dopo la domenica e dopo il lavoro settimanale. Finora è una scommessa vinta, è un titolare come gli altri. Lovato? Meglio non parlarne più, è già troppo al centro dell’attenzione. Ma è un discorso che vale per tutti”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...