Virgilio Sport

Carmine Abbagnale: il ricordo di Seul '88 e l'aneddoto su Maradona

Il campione olimpico: "Mai avrei pensato di vivere la giornata da sogno, tre medaglie d’oro vinte a distanza di pochi minuti".

Pubblicato:

Carmine Abbagnale: il ricordo di Seul '88 e l'aneddoto su Maradona Fonte: Federazione Italiana Cannottaggio

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Carmine Abbagnale ha ricordato i suei successi con i fratelli Agostino e Giuseppe, con cui con quest’ultimo e il timoniere Peppiniello di Capua ha vinto due titoli olimpici e sette mondiali: “Nel mio cuore tutte le vittorie hanno un posto speciale, ma la giornata che abbiamo vissuto a Seul nel 1988 resterà per sempre nella storia. Eravamo tre fratelli partiti per i Giochi da Messigno, una frazione di Pompei. Già poter vivere insieme quella esperienza equivaleva a una vittoria. Mai avrei pensato di vivere la giornata da sogno, tre medaglie d’oro vinte a distanza di pochi minuti”.

Carmine Abbagnale ha raccontato il suo rapporto con Giuseppe: “A volte con lui non c’era bisogno di parlare. Ci capivamo con uno sguardo. E poi la competizione tra di noi era la nostra benzina in allenamento. Nessuno dei due voleva essere inferiore all’altro. Infine la fiducia. Due fratelli, vivendo quasi in simbiosi, hanno la certezza di come si è allenato il compagno durante tutto l’anno”.

Infine, Abbagnale ha svelato un aneddoto con protagonista Maradona: “Ci siamo incontrati spesso con Diego. Addirittura una volta, dopo aver ritirato un premio a Milano, non avevamo il volo per fare ritorno a Napoli. C’era sciopero. Allora chiamammo Diego che subito ci aiutò: “Ragazzi che problema c’è. Vi ospito sul mio aereo privato”. E così tornammo a Napoli con Maradona”.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...