Virgilio Sport

Casillas e il falso coming out: la rabbia di tutto il mondo del calcio

L'ex portiere della nazionale spagnolo e del Real Madrid ha è stato capace di mettersi contro tutto il mondo del calcio con un tweet veramente di cattivo gusto

10-10-2022 17:42

L’ex leggenda del Real Madrid e della nazionale spagnola Iker Casillas è finito nella bufera, nella giornata di ieri, per un tweet in cui annunciava il suo coming out, ovverosia annunciava di essere omosessuale.

Molti lo avevano preso sul serio, ma poco dopo una risposta dell’ex compagno di nazionale Puyol ha reso palese quello che era effettivamente uno scherzo di pessimo gusto, soprattutto in un momento così delicato per le tematiche legate alla diversità e all’inclusività. Le reazioni del pubblico e degli addetti ai lavori, del mondo del calcio soprattutto, non sono state di certo quelle che il portiere si aspettava.

Iker Casillas e il coming out: la vicenda per intero

Sposato fino al 2021 con la bellissima giornalista Sara Carbonero (diventata celebre per quel bacio in mondovisione dopo il successo nella Coppa del Mondo nel 2010) e ultimamente accostato a flirt con tantissime donne diverse, Casillas nella giornata di ieri ha pubblicato un tweet nel quale annunciava la sua omosessualità: “Espero que me respeten: soy gay #felizdomingo”. Tradotto: spero che mi rispettiate, sono gay #buonadomenica.

Poco dopo, il suo ex compagno nella Roja Charles Puyol gli ha risposto: “E’ il momento di raccontare la nostra storia, Iker”. Se all’inizio la stampa cercava riscontri, il tweet dell’ex capitano blaugrana ha reso palese lo scherzo di pessimo gusto, tanto che poche ore dopo, il portiere iberico si è visto costretto a cancellare il tweet, sostituendolo con: “Account hackerato”.

Non si sono poi fatte attendere anche le scuse di Puyol: “Ho sbagliato. Chiedo scusa per lo scherzo stupido, senza nessuna cattiva intenzione e assolutamente fuori luogo. Capisco che possa aver ferito la sensibilità di qualcuno. Tutto il mio rispetto e supporto per la comunità LGBTIQA+”.

Le reazioni infuriate: il Real Madrid toglie il like, Carvallo si infuria

Ovviamente questa piccola burla non può passare sotto traccia soprattutto in un mondo, quello del calcio ma dello sport in generale, nel quale l’omosessualità è ancora un tabù davvero difficile da sfatare. Molti giocatori, magari anche di orientamento sessuale non etero, rifiutato di uscire allo scoperto per paura principalmente delle ripercussioni che questo potrebbe avere sulle proprie carriere.

Joshua John Cavallo, mediano australiano dell’Adelaide United, che nell’ottobre del 2021 è stato il primo calciatore professionista al mondo a dichiararsi omosessuale, non l’ha presa affatto bene. Questo è quello che ha da dire sulla vicenda: “Iker Casillas e Carles Puyol, scherzare e prendere in giro il coming out nel calcio è deludente. È un percorso difficile che ogni persona LGBTQ+ deve affrontare. Vedere i miei modelli e le leggende del calcio prendersi gioco del coming out e della mia comunità è oltremodo irrispettoso”.

Molto infuriato anche il Real Madrid, che come altri tre milioni di account ha smesso di seguito l’ex portiere sui social. C’è chi risponde anche con ironia e un velato disprezzo. Per esempio, come riporta il Corriere della Sera, è il caso della calciatrice del Venezia Agata Centasso: “Abbiamo vinto a Sesto Fiorentino! P.s. questo tweet non è stato scritto da un hacker come nel caso di Casillas, Puyol eccetera eccetera..ed è tutto vero”.

Casillas e il falso coming out: la rabbia di tutto il mondo del calcio Fonte: Getty Images

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Empoli
Salernitana - Monza
Genoa - Udinese
SERIE B:
Cremonese - Palermo
Brescia - Reggiana
Sudtirol - Bari
Cittadella - Catanzaro
Ternana - Lecco
Pisa - Venezia
Como - Parma

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...