,,
Virgilio Sport SPORT

Caso Schwazer, c'è la sentenza del Tas di Losanna

Il Tribunale di arbitrato sportivo con sede in Svizzera ha respinto la richiesta dei legali del marciatore di sospensione della squalifica e di revisione del processo: Tokyo è sempre più lontana, Corte Federale ultima speranza.

Ancora un no tra Alex Schwazer e il sogno di disputare l’Olimpiade di Tokyo.

Dopo la Wada e il World Athletics, infatti, anche il Tribunale di arbitrato sportivo (TAS) si è pronunciato negativamente circa la riapertura del processo e la sospensione della squalifica per doping di 8 anni del marciatore altoatesino, comminata dallo stesso Tas nell’agosto 2016 durante le Olimpiadi di Rio. Ora l’ultima speranza di Schwazer è riposta sulla sentenza della Corte federale svizzera.

Qualora arrivasse un’altra bocciatura, in verità, Schwazer avrebbe ancora un’altra possibilità, quella di rivolgersi alla Corte europea dei diritti dell’uomo, ma in questo caso i tempi si allungherebbero e la sentenza non arriverebbe prima dell’inizio dei Giochi, previsto per il 22 luglio.

La richiesta di sospensione della squalifica e riapertura del processo era stata avanzata dai legali di Alex Schwazer lo scorso 21 aprile, dopo che un’ordinanza del gip di Bolzano lo aveva scagionato dalle accuse di doping sottolineando presunte scorrettezze della Federazione mondiale e della Wada. 

Il Tribunale Federale Svizzero è infatti l’unico tribunale della giustizia ordinaria davanti al quale è appellabile una sentenza sportiva) del TAS di Losanna. 

Schwazer e i suoi legali confidano che si ripeta quanto accaduto per il caso del nuotatore cinese Sun Yang, la cui squalifica per doping di 8 anni è stata annullata dall’Alta Corte Federale Svizzera, acconsentendo così il ritorno all’attività agonistica del nuotatore nell’attesa che il TAS istituisca un nuovo processo sportivo.
 
Attraverso la richiesta della sospensiva Schwazer sperava di tornare a gareggiare in tempo utile per potersi qualificare alle Olimpiadi.

Oltre alla corsa contro il tempo sul piano giuridico, infatti, qualora il miracolo si materializzasse e arrivasse in extremis il sì per la partecipazione ai Giochi Schwazer dovrà infatti affrontare anche la questione sportiva e disputare quindi entro giugno una gara ufficiale di marcia al fine di ottenere il tempo limite di qualificazione. Tutto questo, però, dipenderà dalla sentenza della Corte Federale.
 

OMNISPORT | 07-05-2021 11:54

Caso Schwazer, c'è la sentenza del Tas di Losanna Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...