Virgilio Sport

Coman reduce da un'aritmia: "Avevo delle crisi, temevo di non tornare"

Il francese del Bayern Monaco rivela i problemi causati dall'aritmia: "Avevo delle piccole crisi, temevo di non tornare a questi livelli".

Pubblicato:

Coman reduce da un'aritmia: "Avevo delle crisi, temevo di non tornare" Fonte: Getty

Con il roboante 8-0 rifilato al Kazakistan la Francia si è assicurata la qualificazione aritmetica a Qatar 2022 : tra i protagonisti, seppur non sia riuscito ad entrare nel tabellino dei marcatori, figura anche Kingsley Coman .

Il centrocampista di proprietà del Bayern Monaco è stato impiegato nell’inedito ruolo di esterno destro da Didier Deschamps , posizione che non gli ha impedito di giocare un’ottima partita. Un modo per dimenticare ulteriormente le vicissitudini legate all’operazione subita al cuore a settembre per curare un’ aritmia : di questo ha parlato ai microfoni di ‘Telefoot’, rivelando la paura di non potercela fare per rientrare a pieni ranghi nel calcio che conta.

“L’aritmia stava peggiorando, avevo delle piccole crisi e temevo di non poter tornare a giocare ai massimi livelli. Ora però mi sento meglio di prima, tutta questa situazione mi ha riconsegnato il desiderio di giocare e mi ha offerto una seconda chance”.

Giocare sulla fascia destra può essere un’ottima variabile sia per il presente che per il futuro.

“Ci sono partite in cui tutto riesce alla perfezione, quella col Kazakistan non la dimenticherò. Dal punto di vista personale, mi è mancato solo il goal. Ho detto al mister che potevo giocare in quella posizione, lui mi ha dato tanti consigli ed è andata molto bene. Sono qui da anni e cerco di fare sempre il mio meglio, a prescindere dalla posizione e dal minutaggio. Lavorerò sodo per essere presente ai Mondiali, un sogno d’infanzia che non ho ancora avuto modo di vivere”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...