Virgilio Sport

Pagelle Fiorentina-Parma 2-2 (6-3 dcr): i Viola volano ai quarti di finale dopo i calci di rigore

Top e flop della partita Fiorentina-Parma, valida per gli ottavi di Coppa Italia 2023/24: Nzola e Sottil riaprono la sfida, decisivi gli errori di Man e Camara ai calci di rigore

07-12-2023 00:03

Ylenia Cucciniello

Ylenia Cucciniello

Football Specialist

Giovanissima e appassionatissima di tutto lo sport: scrive di calcio giocato ma non rinuncia allo sguardo sull'extra campo, dove spesso si trovano risposte che il rettangolo verde non riesce a restituire

La Fiorentina manda ko il Parma ai calci di rigore e stacca il pass per i quarti di finale di Coppa Italia. Sfida pirotecnica all’Artemio Franchi, con i Viola sotto di due reti alla fine del primo tempo per effetto dei gol di Bernabé e Bonny. Nella ripresa, la squadra di Italiano riesce a riprendere il pallino del gioco e trova il pareggio nei minuti finali della sfida con Nzola e la marcatura di Sottil dal dischetto. Non varia il risultato nei tempi supplementari, ma il Parma paga caro gli errori di Man e Camara ai calci di rigore. I Viola, ai quarti, affronteranno la vincente tra Inter e Bologna.

Fiorentina-Parma, la chiave della partita

Ritmi alti fin dai primi minuti di gioco con entrambe le squadre che propongono un gioco molto offensivo. Il Parma è sceso in campo con il giusto piglio non concedendo spazi e dimostrandosi subito incisivo. La Fiorentina soffre per tutta la durata del primo tempo meritando lo svantaggio grazie alle reti degli avversari firmate da Bernabé e Bonny.

Vincenzo Italiano deve subito dare una svolta e propone rapidamente quattro cambi all’inizio della ripresa, migliorando il livello generale della squadra sotto il punto di vista tecnico. I Viola si rendono propositivi contro un Parma che fatica a tener palla e che perde man mano lucidità. Ne approfitta la Fiorentina che nel giro di sei minuti riesce a pareggiare i conti grazie alle reti di Nzola e al gol di Sottil su rigore portando la sfida ai supplementari.

I Viola lottano con le unghie e con i denti, ma la stanchezza aumenta notevolmente nel corso dell’extra-time. La sfida si decide ai calci di rigore, con il Parma che paga la pressione e sbaglia due tiri dal dischetto. Gli uomini di Italiano soffrono, ma volano ai quarti di finale di Coppa Italia.

Le pagelle della Fiorentina

  • Christensen 6: Sui gol di Bernabé e Bonny non può far nulla, ma nel corso della gara limita il passivo. Innervosisce gli avversari durante i calci di rigore.
  • Kayode 5: Si sovrappone e offre spunti interessanti ai compagni. Non proprio incolpevole sul gol di Bonny.
  • Milenkovic 5.5: Allontana palle pericolose nel corso del primo tempo. Nella ripresa si sacrifica e funge da centrocampista aggiunto. Il migliore della linea difensiva. Trova il gol su rigore.
  • Mina 4.5: Sbaglia il passaggio che dà vita al secondo gol del Parma. Viene anche ammonito nel corso del primo tempo e Italiano decide di farlo sedere in panchina. (st 1′ Ranieri 5: I suoi interventi sono efficaci, con una prova senza particolari sbavature).
  • Parisi 4.5: Assolutamente sottotono. Si lascia travolgere da Benedyczak. Ennesima partenza horror per il terzino che viene sostituito al termine del primo tempo. (st 1′ Biraghi 6: Porta in campo freschezza e propositività. Il capitano si sovrappone e crea pericolosità).
  • Lopez 5: Poco incisivo nel corso della gara. Spesso in ritardo.
  • Mandragora 5: Sulla punizione dal limite calcia sulla barriera e non ottimizza al meglio l’opportunità. Il Parma è impenetrabile nel primo tempo e fa fatica ad entrare in area. (st 1′ Arthur 5: Entra in campo nel miglior modo possibile provando a far partire il gioco della Fiorentina).
  • Sottil 6.5: Perde un pallone pericoloso che poteva dar vita al terzo gol del Parma. Prova nel corso della gara a da vita ad azioni interessanti e fa la differenza Nel finale, si assume la responsabilità di calciare il rigore e lo trasforma con assoluta freddezza. Ristabilisce la parità. (106′ pts Kouame sv)
  • Barak 5: Nella ripresa sbaglia un gol praticamente fatto. Poco convincente. (st 21′ Beltran 6: Aumenta il livello e trascina i suoi fino alla fine della sfida. Segna il rigore decisivo).
  • Brekalo 5: Si vede nel corso del primo tempo alla ricerca di un gol di tacco che, però, termina sul fondo. Per il resto si vede poco. (st 1′ Infantino 5.5: Tanta voglia di far bene e di partecipare alla manovra dei Viola).
  • Nzola 6.5: Si divora un gol a due passi dalla porta. L’attaccante è in difficoltà nel corso del primo tempo, ma aumenta i giri del motore nella ripresa e trascina i suoi ai supplementari.
  • All. Italiano 6: Dopo un primo tempo disastroso, parte nella ripresa con quattro cambi. Prestazione della Fiorentina che cresce e raggiunge l’apice allo scadere dei tempi regolamentari.

Top e flop Parma

  • Corvi 5: Non viene impensierito nel corso del primo tempo. Nel finale perde lucidità come il resto della squadra e si lascia sorprendere prima da Nzola, dopo da Sottil dagli undici metri. Poteva far meglio ai calci di rigore.
  • Coulibaly 6.5: Salva un gol praticamente fatto a Nzola. Prestazione pulita ed efficace come quella dei suoi compagni di reparto. Cala come il resto della squadra nella ripresa.
  • Circati 5.5: Commette un’ingenuità colpendo la sfera con la mano, ma si salva per pochi millimetri dalla concessione del calcio di rigore. Ma questa è solo una piccola nota a suo sfavore perchè nel corso della sfida trasmette sicurezza.
  • Osorio 4.5: Attento per tutta la durata della gara, ma è suo il fallo di mano allo scadere che permette a Sottil di pareggiare i conti e disputare i supplementari.
  • Mihaila 6.5: Spreca un’opportunità d’oro a tu per tu con Christensen, ma si riscatta con un assist al bacio per il gol di Bonny. (st 25′ Begic 5: Non riesce a dare la giusta spinta)
  • Bernabé 7: Il suo sinistro di piatto all’incrocio dei pali è impeccabile. Sfiora anche la doppietta personale. (st 25′ Hernani 5: Chiamato a dare freschezza, non riesce nell’intento)
  • Bonny 7: Colpisce il palo in una situazione rocambolesca, poi si fa perdonare con il gol del raddoppio. (st 9′ Charpentier 5: Poco efficace contro la difesa dei Viola)
  • All.: Pecchia 6: Prepara al meglio la sfida contro la Fiorentina e la gestisce in maniera sufficiente, ma il calo fisiologico dei suoi è deleterio. Ci sarebbe da lavorare proprio sulla concentrazione in alcune fasi della gara.

Il tabellino

Marcatori: pt 21′ Bernabé, 23′ Bonny; st 38′ Nzola, 45′ Sottil (rig.).

Fiorentina (4-3-2-1): Christensen; Kayode, Milenkovic, Mina (st 1′ Ranieri), Parisi (st 1′ Biraghi); Lopez, Mandragora (st 1′ Arthur); Sottil (106′ pts Kouamè), Barak (st 21′ Beltran), Brekalo (st 1′ Infantino); Nzola. A disp.: Terracciano, Vannucchi, Bonaventura, Ranieri, Duncan, Comuzzo, Pierozzi, Amatucci. All.: Italiano.

Parma (4-3-3): Corvi; Hainaut (st 9′ Del Prato), Circati, Osorio, Coulibaly; Sohm, Cyprien (91′ pts Camara), Mihaila (st 25′ Begic); Bernabé (st 25′ Hernani), Benedyczak (st 17′ Man), Bonny (st 9′ Charpentier). A disp.: Chichizola, Turk, Balogh, Estévez, Ansaldi, Colak, Partipilo, Gui, Hernani, Anas, Di Chiara. All.: Pecchia.

Note: Ammoniti: Mina, Chichizola (dalla panchina), Nzola, Ansaldi (dalla panchina), Infantino.

Arbitro: Marinelli della sezione di Tivoli.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Salernitana - Monza
Genoa - Udinese

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...