Virgilio Sport

Coronavirus,Michela Persico dice la verità:"Rugani in isolamento"

Daniele Rugani era in isolamento volontario, ha detto la compagna Michela Persico originaria di Alzano Lombardo

Pubblicato:

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Coronavirus,Michela Persico dice la verità:"Rugani in isolamento" Fonte: ANSA

Michela è la fidanzata di Rugani da quattro anni, dall’epoca in cui Daniele giocava nell’Empoli. La Persico già allora era un volto noto: è una giornalista e conduttrice televisiva che gode di grande popolarità e che fin da principio ha sempre difeso questa storia che, con questa vicenda personale così intensa, si è rafforzata. in un’intervista al Corriere della Sera, la giornalista di Alzano Lombardo – uno dei paesi più colpiti e al centro dall’emergenza coronavirus – ha espresso la sua preoccupazione in questa intervista e in un video postato sulle sue stories.

La precisazione di Michela Persico su Instagram

“Io oggi preferivo restare in silenzio per la situazione delicata – ha detto Michela – in cui mi trovo e ci troviamo. Poi ho cambiato idea vedendo un servizio e leggendo tanti commenti. Hanno dato una notizia falsa: io sto bene e non ho nessun sintomo. Mi dispiace poter leggere messaggi di conforto, quando ad oggi sto bene. Dovessero esserci sviluppi in tal senso ve lo comunico. Io sono a casa, mentre Daniele rimarrà alla Continassa in quarantena per 15 giorni”.

Come gli altri colleghi, Rugani infatti è nella struttura predisposta all’interno del centro, sottoposto a una sanificazione completa una volta accertata la positività del giocatore. Non è l’unico calciatore di Serie A, ad essere stato colpito dal coronavirus: anche Manolo Gabbiadini è risultato positivo al tampone. Anche loro, due giocatori giovani e dal fisico allenato: una ulteriore conferma che chiunque può essere infettato, come ha spiegato il virologo Roberto Burioni.

La ricostruzione: Rugani era in isolamento volontario

Secondo quanto affermato da Michela, Rugani aveva accusato solo un leggero malessere e la febbre era appena di 37.5. Inoltre entrambi avevano osservato scrupolosamente quanto suggerito dalle linee guida ministeriali, limitando le uscite da una settimana prima alle necessità di lavoro di Daniele e alle commissioni improrogabili.

“Come è normale, il primo pensiero è andato a loro, ma sia io che Daniele eravamo in isolamento volontario da una settimana, pur stando benissimo, uscendo solo per sue necessità lavorative o per commissioni necessarie. Lui ha giocato le sue partite, anche domenica, come stabilito, ma ha seguito tutte le precauzioni prescritte”, ha specificato.

La stessa Persico aveva precisato, nel corso dell’intervista, di non aver compreso in quale circostanza fosse stato possibile il contagio. “Non ne abbiamo la più pallida idea”, ha ammesso Michela.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...