Virgilio Sport

Crisi Juve, dietrofront e nostalgia tifo: "Confronto impietoso"

Tifosi bianconeri scatenati sui social invocano due nomi dopo lo sconfortante 2-0 contro l'Inter: uno amato, l'altro insospettabile

Pubblicato:

Mai così in basso, mai così lontani dal primato. Erano dieci anni che la Juventus non si trovava così indietro nella corsa scudetto a stagione inoltrata. Dopo nove stagioni di vittorie e successi, anche in rimonta come nel 2015/16, le parole “crisi“, “flop” diventano all’ordine del giorno in casa bianconera dopo l’ennesimo passo falso. E se fin qui i successi negli scontri diretti, vedi il 3-0 sul Barcellona e il 3-1 sul Milan avevano tenuto a galla Pirlo e i suoi, lo sconfortante 2-0 contro l’Inter a San Siro ha fatto venire fuori tutti i sentimenti di rivalsa di gran parte della tifoseria. Ed allora sì che i nomi di Allegri ma finanche Sarri diventano hashtag in trend topic sui social.

Flop Juve, flop Pirlo: i tifosi rimpiangono Sarri

Chi l’avrebbe mai detto, alla Juve manca un Sarri. Sergente di ferro sì, con lo spogliatoio contro, anche. Ma capace di portare lo scorso anno la Juventus a vincere lo scudetto e in finale di coppa Italia, persa poi ai rigori col Napoli. “Il confronto è impietoso”. Lo dicono i numeri l’anno scorso dopo 18 giornate la Juve di Sarri aveva 45 punti (12 in più di quest’anno). Lo gridano i tifosi bianconeri sui social nel day after la sconfitta contro l’Inter che non solo allontana la Juve dalla vetta ma mette a rischio anche la stessa qualificazione in Champions coi bianconeri invischiati nel gruppone con Napoli, Roma, Lazio ma anche Atalanta e Sassuolo.

I social bianconeri sono un fiume in piena e rivalutano appieno l’operato dell’ex allenatore del Napoli: “Ma secondo voi con Sarri saremmo a questo punto? Io ho qualche dubbio” provoca qualcuno, ma non è il solo “nell’anno di Sarri Agnelli non gli ha mai dato questa grande fiducia perché non ci credeva neppure lui e voleva tenersi il livornese, cosa che poi si è vista anche sulla rosa che non ha più seguito Maurizio. Ha usato come capro espiatorio l’uscita dalla UCL per mascherare il suo”, “Hanno cacciato Sarri per mettere sulla panchina Pirlo. Uno che non ha MAI allenato in Serie A. Sarri ha VINTO lo scudetto e ha fatto benino in UCL, ma i pregiudizi vs l’ex allenatore del Napoli son tanti”.

Crisi Juve, spunta il nome di Allegri

Immancabile come lo scorso anno ecco spuntare fuori nel momento difficile le cosiddette “vedove” di Allegri, i tifosi della Juventus che non hanno mai dimenticato i 5 scudetti consecutivi vinti da Max che riuscì anche nell’impresa di vincere il tricolore dopo la partenza ad handicap del 2015/2016 ma che fu solo una parentesi di inizio stagione e non una routine come invece pare aver imboccato la squadra di Pirlo. Una nostalgia ancor più marcata dal fatto che l’allenatore di Livorno è ancora libero dopo aver chiuso la sua esperienza sulla panchina bianconera nonostante tutti i vari rumors che lo hanno dato vicino alle panchine di Psg, Real, Barcellona o in Premier.

Crisi Juve, dietrofront e nostalgia tifo: "Confronto impietoso" Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...