Virgilio Sport
CALCIO LIVE

Calcio scommesse giovedì 19 ottobre: Gravina replica al ministro Salvini. La Juve fornisce appoggio a Fagioli

Giorni molto intensi sul versante di Scommessopoli, come è stata rinominata l'inchiesta partita dalla Procura di Torino e che sta svelando scenari inediti e inquietanti. Tutte le notizie di oggi, in tempo reale

Ultimo aggiornamento 07-02-2024 15:40

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.


Riassunto dell'evento

L’inchiesta sulle scommesse illegali prosegue tra ammissioni, interrogazioni e la condanna di Fagioli, il primo ad autodenunciarsi.

Questi, per ora, i nomi dei calciatori finiti nell’inchiesta, partita dalla Procura di Torino e approdata anche alla Procura Federale della Figc:

  • Nicolò Fagioli
  • Sandro Tonali
  • Nicolò Zaniolo
  • Nicola Zalewski

Nicolò Fagioli, giocatore della Juventus, si è autodenunciato e ha patteggiato una pena con la procura che ammonta a un anno di squalifica: 7 mesi effettivi di stop, 5 commutati in prescrizioni alternative, e una ammenda di 12.500 euro. Tonali, ex Milan attualmente al Newcastle, è stato sentito sia in Procura a Torino sia dal procuratore federale.

Il racconto della giornata

  1. 18:25
    Il comunicato della Juventus su Fagioli

    La Juventus ha deciso di rendere noto il proprio sostegno a Nicolò Fagioli. Il centrocampista è stato squalificato per 7 mesi nel caso scommesse: rimarrà fermo fino alla fine della stagione 2023-2024. “Siamo fermamente convinti che Nicolò, con l’appoggio della società, dei compagni di squadra, dei familiari e dei professionisti che lo assistono, affronterà con grande senso di responsabilità il percorso terapeutico e formativo e, una volta scontata la squalifica, potrà tornare a competere con la dovuta serenità”, fa sapere la Juventus in una nota, precisando di aver “preso atto del comunicato ufficiale della Figc conferma il suo pieno appoggio a Nicolò Fagioli nell’affrontare questo percorso, fornendo al ragazzo il necessario supporto nello svolgimento del piano terapeutico indicato e, come espressamente previsto nell’accordo, collaborando con la Federazione anche per individuare i cicli di incontro previsti”.

    18:46
  2. 13:30
    Gravina: "Sanzioni volte al recupero, non li abbandoneremo"

    “Ho la sensazione che stiamo giocando sulla pelle di ragazzi molto giovani. Ho il dovere, come padre e come nonno, di difendere la dignità di tanti giovani italiani che in questo momento stanno diventando carne da macello, a livello di comunicazione diffusa e non particolarmente onesta”. Queste le parole del presidente della Figc, Gabriele Gravina, in merito alla vicenda scommesse a margine della presentazione del premio Aics di cultura sportiva Beppe Viola. “Dobbiamo tutelare l’integrità morale, accompagnare questi ragazzi in un processo di crescita in cui ciascuno di noi si assume le proprie responsabilità. Le nostre sanzioni infatti prevedono anche l’opportunità di un recupero. Noi questi ragazzi non li abbandoneremo mai”. Replica netta al ministro Salvini, che aveva chiesto le dimissioni. L’articolo qui.

    14:13
  3. 12:30
    Tonali, rischio illecito sportivo?

    Cosa rischia il Milan dopo le rivelazioni di Tonali, che ha confessato di aver giocato sulla sua ex squadra? Perché il club rossonero è tranquillo, almeno per il momento: il nostro articolo.

    12:43
  4. 11:30
    Zaniolo sentito nei prossimi giorni

    Nei prossimi giorni anche Nicolò Zaniolo sarà sentito. Dopo Nicolò Fagioli e Sandro Tonali, toccherà a lui rispondere alle domande della pm Manuela Pedrotta, che coordina l’inchiesta di Torino su un giro di scommesse su piattaforme illegali. Secondo il Corsport, il giocatore avrebbe ribadito di aver giocato on line solo a poker e a blackjack e di non aver avuto a che fare con scommesse su partite di calcio. Cosa che avrebbe ribadito ai genitori, Igor e Francesca, e al suo agente oltre che ai legali.

    12:24
  5. 10:45
    Paolo Jarre, luminare esperto di ludopatia e terapeuta di Fagioli: la sua analisi

    Su La Stampa l’intervista a Paolo Jarre, luminare e tra i massimi esperti di ludopatia in Italia, nonché terapeuta di Nicolò Fagioli, il giocatore della Juventus coinvolto nell’inchiesta sulle scommesse illegali. “Parliamo di giovani, maschi (i maschi da sempre azzardano di più), con parecchia disponibilità economica e contemporaneamente con un’attitudine al risparmio e all’uso oculato del denaro molto limitata. I fattori di rischio sono molti. Sicuramente i soldi e un livello d’istruzione medio basso”. L’articolo completo qui.

    10:47
  6. 10:39
    Fagioli alla Continassa

    Il giorno dopo la squalifica per il caso scommesse – sette mesi, 12.500 euro di ammenda e 5 mesi di pene alternative -, Nicolò Fagioli si è presentato alla Continassa e ha partecipato regolarmente all’allenamento della Juventus, che si sta preparando in vista di domenica sera quando giocherà a San Siro contro il Milan. Secondo quel che risulta a SportMediaset, il giocatore durante lo stop continuerà a lavorare con i bianconeri giocando anche le partitelle, riceverà lo stipendio senza nessuna decurtazione e porterà avanti il suo percorso terapeutico già iniziato, che prevede anche il ruolo di testimonial per la Figc contro la ludopatia.

    10:40
  7. 10:32
    La replica dei legali di Casale

    “Nicolò Casale non ha mai scommesso su una competizione sportiva e ha consacrato la sua vita sempre e solo all’impegno agonistico: ciò nonostante sono state messe in circolazione accuse infondate e calunniose sul suo coinvolgimento nell’inchiesta riguardante le scommesse nel mondo del calcio”, la replica dei legali del giocatore Nicolò Casale dopo quanto trapelato. I dettagli nel nostro articolo.

    10:33
  8. 10:25
    I legali di Tonali all'Adnkronos dopo l'interrogatorio

    “Nella giornata di ieri, il signor Sandro Tonali si è recato al palazzo di Giustizia di Torino per essere esaminato dal Pubblico Ministero Dott.ssa Manuela Pedrotta, così come precedentemente avvenuto con il Procuratore Federale Dott. Giuseppe Chiné, nell’ambito dell’indagine sportiva. Durante entrambe le audizioni, Sandro ha chiarito in modo esauriente la propria posizione, fornendo altresì piena collaborazione alle autorità inquirenti”. Queste le parole di Maurizio Scaccabarozzi e Marco Feno legali del calciatore azzurro del Newcastle Sandro Tonali all’Adnkronos sulla vicenda scommesse. “Essendovi indagini in corso, tuttavia, non è possibile allo stato rendere dichiarazioni pubbliche relative al merito della vicenda oggetto di investigazione, nella speranza e convinzione che Sandro Tonali possa veder definita al più presto la propria posizione, per dare seguito positivo al percorso già intrapreso”, hanno concluso i legali.

    10:30
  9. 09:40
    Il parere dell'avv. Ettore Traini

    Il parere sul caso scommesse illegali del nostro esperto in diritto sportivo, l’Avv. Ettore Traini, che spiega in questo articolo le implicazioni sui piani della giustizia ordinaria e sportiva e le relative sanzioni. L’approfondimento qui.

    09:43
  10. 09:15
    Fagioli, account disattivato

    Un ultimo post prima di disattivare il suo account sui social. Nicolò Fagioli ha deciso così: una storia e poi il silenzio. “Pensavo di partire chiedendo scusa non solo ai tifosi bianconeri, ma a tutti i tifosi del mondo del calcio e dello sport per l’errore ingenuo che ho fatto. Invece no, sono obbligato a partire con lo schifo che scrivono su di me giornali, persone solo per mettermi in cattiva luce con mille falsità… O forse meglio, solo per conquistare due visualizzazioni in più”. Poi la promessa: “Presto parlerò”. Emoticon alquanto esplicita e account disattivato.

    09:30
  11. 09:00
    I legali di Stephan El Shaarawy intervengono: "Calunnia"

    Gli avvocati Matteo Uslenghi e Federico Venturi Ferriolo di LCA Studio Legale, rappresentanti di Stephan El Shaarawy, replicano alle affermazioni di Fabrizio Corona: “Stephan El Shaarawy e le scommesse, di qualunque tipo, non hanno niente da spartire. Non ha mai scommesso né gli è mai interessato farlo. È assolutamente sereno di fronte ad accuse totalmente infondate e calunniose. Tutto viene di conseguenza, in primis ogni inevitabile azione a tutela del nostro assistito. Questo è quanto abbiamo da dire rispetto alle indiscrezioni di queste ore su ulteriori rivelazioni, con tanto di video/audio, di Fabrizio Corona a Striscia la notizia”.

    09:17
  12. 08:30
    Sandro Tonali vuole patteggiare: ipotesi squalifica di un nanno

    Sandro Tonali – secondo quanto riferisce la Gazzetta dello Sport – vorrebbe patteggiare con la Procura federale una sanzione alquanto ridotta e in tempi brevi: l’ipotesi più probabile è che si possa arrivare a un accordo prima della sfida di Champions del Newcastle che se la vedrà con il Borussia Dortmund. Tonali – riporta il sito – ha ammesso di aver giocato, di aver giocato sul calcio e di aver giocato sul Milan. La squalifica potrebbe ammontare a un anno.

    09:15
  13. La condanna di Nicolò Fagioli, il giocatore della Juventus che per primo ha rivelato l’inquietante quadro che si va delineando sulle scommesse illegali e la loro diffusione nel calcio, ha aperto un nuovo capitolo dell’inchiesta. Dopo di lui, anche Nicolò Zaniolo e Sandro Tonali sono stati coinvolti, ma per ora i rispettivi rappresentanti legali pare abbiano impostato strategie difensive diverse, se non opposte. Tonali, sentito sia in Procura a Torino sia dalla Procura Federale, ha ammesso – secondo quanto riferisce la Gazzetta – di aver puntato anche su Milan e Brescia. Zaniolo, invece, non ha ammesso di aver scommesso su siti illegali su partite di calcio, ma di aver giocato solo a blackjack e poker. Fabrizio Corona, dalla sua, ha deciso dopo l’ospitata in Rai ad “Avanti Popolo” di fare altri tre nomi a Striscia la Notizia. Allo scoperto anche la sua fonte, lo zio dell’ex Primavera Inter Antonio Esposito, il quale – va riportato – si è detto estraneo.

Calcio scommesse giovedì 19 ottobre: Gravina replica al ministro Salvini. La Juve fornisce appoggio a Fagioli Fonte: ANSA
Caricamento contenuti...