Virgilio Sport

Europei volley Italia-Macedonia del Nord 3-0: Azzurri ai quarti. Lavia e Michieletto indomabili

Italia-Macedonia del Nord, tempo reale degli ottavi di finale degli Europei di volley maschili. L'abbraccio di Bari per gli Azzurri di Fefé De Giorgi

Ultimo aggiornamento 09-09-2023 19:43


Riassunto dell'evento

Europei volley maschili, ottavi di finale

Bari, inizio ore 18

Italia 3 25 25 25
Nord Macedonia 0 20 12 15

3-0 netto alla Macedonia del Nord: l’Italia non ha problemi, gioca in scioltezza, tiene il controllo del match, la chiude in fretta e archivia gli ottavi di finale degli Europei di volley.

Casa dolce casa. Quella di Fefè De Giorgi, che in Puglia è nato e che a Bari contro la Macedonia del Nord si è preso i quarti di finale e prosegue la rincorsa al secondo oro europeo della sua carriera da commissario tecnico.

Ma anche quella di Giuseppe Manfredi, il presidente federale che negli ultimi giorni si è preso suo malgrado la scena per via della querelle (telenovela?) che ha avuto per protagonisti Davide Mazzanti, Paola Egonu e un universo fatto di 60 milioni di commissari tecnici, tutti migrati dalle questioni calcistiche a quelle del volley nazional popolare.

Quasi non sembra vero a Manfredi di avere la possibilità di parlare di una squadra che somiglia per davvero a un blocco granitico, dove l’armonia regna sovrana da quando, storia vecchia di due anni, Fefè diede vita a una rivoluzione “silenziosa” che pure ha pagato dividendi sul breve e anche sul medio lungo periodo.

Questo Europeo lo avevo immaginato proprio così, anche se sarebbe stato più comodo giocare sempre in un unico posto, poiché avremmo avuto meno dispendio di energie e meno difficoltà. Ma il nostro obiettivo era e sarà sempre quello di portare le nazionali sul territorio, soprattutto dove ci sono tanti bambini e appassionati che stanno facendo grande la pallavolo. Tutti questi sold out sono importanti per noi

ha spiegato Manfredi. Al quale l’aria di casa, evidentemente, ha fatto immensamente bene dopo i giorni difficili di Bruxelles.

Battere la Macedonia del Nord agli ottavi è significato tornare ad annusare l’aria di casa, quella in cui siamo a nostro agio, l’aria più congeniale resta quella dei grandi eventi, le competizioni delle fasi finali, lo sguardo fisso verso l’obiettivo più prestigioso. Testa a martedi 12 settembre per il quarto di finale contro Germania oppure Olanda.

Il racconto della partita

  1. Il minimo sforzo, e non vuole essere una mancanza di rispetto nei confronti di un avversario che ha provato – con i mezzi a disposizione –  tenere testa agli Azzurri. Il problema è che quest’Italia, per la Macedonia del Nord, era ingiocabile.

    Azzurri ai quarti di finale in una cornice – Bari, da applausi questo tifo – spettacolare: abbraccio corale, la nazionale è stata accolta in una famiglia che non vedeva l’ora di assistere a una gara perfetta.

    Si fanno amare, i ragazzi di Fefè De Giorgi, perché restano una coralità nella quale fatichi a capire chi sia indispensabile: lo sono stati tutti, ciascuno nel suo ruolo che non emerge se non diventa un compendio di un gioco di squadra armonico. Girano alla grande Michieletto e Lavia, insieme a Galassi perni del gioco ma nè Ale, nè Daniele e neppure Simone avrebbero saputo incidere a tal punto senza il supporto incessante dei compagni.

    Tutti pronti a entrare, dare il massimo. Tutti pronti anche a uscire quando ce n’è necessità: il traguardo dei quarti non è l’obiettivo minimo. Non potrebbe esserlo quando ti presenti a una manifestazione come questa con l’imprinting del favorito.

    Ora Olanda o Germania: martedi 12 settembre. Ci presentiamo senza sconfitte, senza timore, senza paura. Questa nazionale sa andare oltre l’ostacolo e non deve porsi limiti. Bravi tutti. E, come indicavano i cartelli che campeggiavano a Bari in un palazzetto orgogliosamente sold out:

    Ragazzi, Daniele: indicateci LAVIA

  2. 3 set
    Italia ai quarti di finale

    MICHIELETTO!!!!! Il punto 23 dell’Italia è un affondo micidiale di Ale.

    Richliev per il punto 14 macedone, poi Micileletto piazza il 24esimo centro. 24-14 Italia.

    Dieci match point per gli Azzurri.

    Il primo sfuma. 24-15 Italia.

    Il secondo no: DANIELE LAVIA CONCLUDE CON UN PUNTO UNA SPLENDIDA PROVA CORALE. 25-15: ITALIA AI QUARTI DI FINALE.

    19:23
  3. 3 set
    ENTRA ALE BOVOLENTA, OVAZIONE

    Standing ovation di Bari per Bovolenta che entra e incide. grande attacco che induce la Macedonia all’errore: 20-10 Italia.

    Iliev a punto, poi la Macedonia fa harakiri in difesa: 21-11 Italia.

    MONSTER BLOCK GALASSI!!! 22-11 Italia.

    Attacco vincente di Iliev, poi arriva l’attacco impreciso di Galassi: 22-13 Italia.

    19:20
  4. 3 set
    Italia scatenata

    Botta di Romanò e mani fuori macedone: 15-8 Italia.

    DANIELE LAVIA!!!!!! DUE VOLTE!!!!!! 17-8 Italia.

    E non c’è due senza tre: DANIELONE!!! 18-8 Italia.

    Errore di Russo in attacco: 18-10 Italia.

    Poi ci pensa Galasso: attacco veloce: 19-10 Italia.

    19:16
  5. 3 set
    Restiamo a distanza di sicurezza

    Invasione di Russo: 11-6.

    GIANNELLI!!! 12-7 Italia.

    Muro macedone, poi l’affondo di Romanò: 13-8 Italia.

    Ljaftov manda fuori: 14-8 Italia.

    Time out Macedonia.

    19:12
  6. 3 set
    La vogliamo vincere subito!!

    Romanò tocca con dolcezza: 6-2 Italia.

    Time out Macedonia.

    Romanò si stampa sulla rete 6-3.

    Ci pensa Michieletto a riprendersi il punto. è il bolide del 7-3.

    ACE DI YURI!!! Romanò ci porta a +5: 8-3 Italia.

    SECONDA BORDATA DI FILA, ancora Romanò: 9-3 Italia.

    Iliev e Giannelli, attacchi vincenti per entrambi: 10-4 Italia.

    Invasione Italia: 10-5.

    LAVIA!!! Punto numero 11 maturato dalla finta di Giannelli e dall’immediato spunto di Daniele.

     

    19:06
  7. 3 set
    Subito Italia

    Russo e un errore col servizio dei macedoni che vanno a segno con l’attacco: 2-1 Italia.

    Per pochi centimetri non prendiamo il muro: 2-2.

    LAVIA!! Michieletto assiste, Daniele va a punto. 3-2 Italia.

    Il Challenge ci dà anche il quarto punto.

    Arriva poi l’ace di Russo: 5-2 Italia.

    19:03
  8. 2 set
    ITALIA STRARIPANTE: 2-0

    L’attacco di Roberto Russo ci porta a +10: 19-9 Italia.

    ANCORA RUSSO!!!! 21-9 Italia, gli azzurri sono in dominio: gestione e controllo in scioltezza.

    Lavia tocca in attacco dopo la difettosa ricezione della Macedonia: 21-9.

    Bolide di Michieletto in battuta: 22-9.

    A ruota, Ale riprova a fare scacco ma la palla va fuori di poco: 22-10 Italia.

    Giannelli per Lavia: attacco imprendibile. 23-10 Italia.

    Giannelli!!! 24-10

    Attacco fuori misura di Russo e punto di Ljaftov: 24-12

    IL PUNTO 25 DI GALASSI!!!!!

    Italia avanti 2-0

    18:50
  9. 2 set
    DANIELE LAVIA!!! GLI AZZURRI METTONO LA FRECCIA

    Servizio vincente di Daniele: 13-6 Italia.

    Il muro macedone non tiene: 14-6 Italia.

    Tre punti in sequenza della Macedonia, poi Giannelli si prede un punto di forza e Russo lo segue. 16-9 Italia

    Attacco macedone out: 17-9 Italia.

    Altro errore offensivo della Macedonia: 18-9 Italia.

    18:44
  10. 2 set
    Prove di fuga azzurra

    Russo e Gjorgioev, botta e risposta: 9-6 Italia.

    Mani fuori di Yuri Romanò: 10-6 Italia.

    ATTACCO DA PAURA DI MICHIELETTO!!! 11-6: massimo vantaggio Italia.

    Daniele Lavia!!! Attacco con tocco del muro: 12-6 Italia.

    18:41
  11. 2 set
    I macedoni provano a restare aggrappati

    Giannelli ci porta 6-2, poi l’invasione azzurra (Michieletto) consegna alla Macedonia il terzo punto del set.

    Che peccato Romanò: questione di centimetri ma la palla è out: 6-4.

    Ljaftov è una sentenza: 6-5 Italia.

    Errore al servizio di Ljaftov che colpisce a 124 km orari ma trova la rete. 7-5 Italia.

    Giannelli attacca due volte, il secondo è quello giusto: 8-5 Italia.

    18:38
  12. 2 set
    Comincia il secondo set

    Un fischione che se ne va: la Macedonia comincia male, attacco out. Primo punto azzurro.

    Palla bassa per l’attacco macedone, stavolta Gjorgiev la imbuca: 1-1.

    MICHIELETTO!!! Due punti in fila: solito attacco micidiale, poi bomba col servizio. 3-1 Italia.

    Altro regalo dalla Macedonia che non tiene a muro: 4-1.

    Gjorgiev prova a restare in scia: 4-2.

    Russo!! Si alza il muro azzurro: 5-2 Italia.

    18:34
  13. 1 set
    L'Italia chiude: primo set Azzurro

    Romanò ci consegna i l22esimo punto ma l’Italia cala la pressione al servizio e i macedoni acquistano fiducia. Dopo il punto 19 degli avversari, tocca a Russo piazzare l’attacco per il 23-19.

    23-20 Italia, Macedonia a punto, poi altro errore gratuito al servizio: 24-20 Italia, 4 set point.

    Basta il primo: 25-20 Italia. Buon set degli Azzurri, sempre in controllo.

    18:28
  14. 1 set
    DATEGLI UNA SCALA!!!

    Michieletto va oltre il cielo, nessun muro può opporsi: 20-16 Italia.

    L’errore della Macedonia al servizio ci consegna il punto 21.

    Zampata vincente di Gjorgiev: 21-17.

    Frittata di Michieletto che non contiene a muro: 21-18.

    18:25
  15. 1 set
    Yuri invade, la Macedonia prova a rifarsi sotto

    Invasione di Romanò col piede: 16-12

    Al servizio la Macedonia ci restituisce il favore: 17-12.

    Regalone per il 18esimo punto, grave liscio in difesa dei macedoni.

    Time out avversario.

    Ottima lettura di Giannelli, finalizza Romanò: 19-12 Italia.

    13esimo punto macedone con un attacco che va a buon fine, poi l’ace per la prima distrazione azzurra con Lavia e Romanò che non si chiamano il pallone.

    La Macedonia si riporta sotto: 19-15 Italia.

    18:21
  16. 1 ser
    SIMONE GIANNELLI!!!

    Attacco e muro: l’Italia tenta la fuga trainata dal capitano, Simone Giannelli c’è. 14-9 Italia.

    Lavia spacca le traiettorie: 15-9 Italia.

    Ljaftov si imbuca tra le mani del muro a tre degli Azzurri: 15-10

    Gianluca Galassi: giocata veloce dell’Italia, torniamo al massimo vantaggio. 16-10 Italia.

    Muro Macedonia: 16-11 Italia

    18:17
  17. 1 set
    Michieletto e Ljaftov

    La Macedonia prova a reagire per provare a limitare i danni ma è il tardo pomeriggio di Ale Michieletto: bomba, 12-8 Italia.

    Replica con altrettanta puntualità Ljaftov: 12-9 Italia

    18:16
  18. 1 set
    Punto a punto

    Un affondo di Lavia ci riporta a due lunghezze di vantaggio: 7-5

    Giannelli prova di seconda e fa bene!! 8-5, + 3 Italia.

    Macedonia a segno con un attacco sulla seconda ma è ancora Michieletto a chiudere il contrattacco Azzurro. 9-7 Italia.

    Terza volta!!! Michieletto si sta esaltando: 10-7 Italia.

    NON LO TIENE NESSUNO: MICHIELETTO PER LA TRZA VOLTA CONSECUTIVA.

    11-7 ITALIA

    18:11
  19. 1 set
    MICHIELETO!!!

    Eccolo, il bolide di Alessandro per il punto numero 6 dell’Italia che conduce di 2 lunghezze

    18:10
  20. 1 set
    Ottima partenza degli Azzurri

    Il solo Ljaftov crea pensieri alla difesa azzurra, per il resto stiamo vedendo l’ottimo approccio azzurro che comincia a restituire efficacia anche in attacco.

    18:09
  21. 1 set
    Comincia il primo set

    Si comincia. Primo set.

    Primi due punti azzurri.

    1-0 Ottimo Russo

    2-0 La Macedonia non tiene a muro

    2-1 Infrazione Italia

    3-1 Primo tempo di Russo

    3-2 Ottima fase d’attacco macedone, dopo il challenge si fugano dubbi di eventuali invasioni

    4-2 MURO AZZURRO

    5-2 Ancora muraglia: DANILEE LAVIA

    18:04
  22. Pre
    Palaflorio tutto esaurito

    Sventolio di bandiere, cori incessanti, incitamento irrefrenabile: Bari si prende l’Italia sulle spalle e, in un palazzetto sold out da giorni, prova a cullare il sogno Azzurro provando a esserne elemento decisivo fin dalle fasi del pre partita.

    L’Italia del gruppo, che risponde all’urlo di del Palaflorio con un urlo ancora più grande. L’abbraccio è simultaneo, reciproco: ci si muove da squadra. Accoglienza impressionante.

    L’Italia balla in gruppo, la taranta degli Azzurri: Bari si esalta e noi pure.

    17:56
  23. Pre
    17:56
  24. Pre
    CEV EuroVolley 2023 Men match; Germany vs Italy
    Simone Giannelli

    Ha vissuto l’emozione più forte nella sua Perugia quando, nella gara contro la Serbia, Simone Giannelli ha messo a referto la presenza numero 200 in azzurro.

    Mente e braccio, l’apporto di Simone è sempre determinante.

    17:47
  25. Pre
    Men’s European Volleyball Championships match Italy vs Belgium
    Alessandro Bovolenta

    Dici Ale e pensi a papà Vigor, parli di Vigor e – inevitabilmente – avanza prepotentemente suo figlio Alessandro: è una storia incredibile, quella dei Bovolenta, in cui un figlio sta ripercorrendo le orme dell’indimenticato padre.

    Volley, la saga dei Bovolenta continua: il figlio Alessandro va agli Europei

    17:40
  26. Pre
    CEV EuroVolley 2023 Men match; Germany vs Italy
    Alessandro Michieletto

    Lo schiacciatore di Desenzano del Garda in copertina ci deve finire per forza perchè – tra i valori aggiunti a disposizione di Fefè – lui c’è senz’altro. Alessandro Michieletto può essere un fattore anche se, finora, è stato un po’ troppo discontinuo per i suoi standard.

    17:32
  27. Pre
    De Giorgi: "Guai a sottovalutare gli avversari"

    Coach Fefè alla vigilia è stato chiaro, nessuno osi prendere l’impegno sottogamba. Ma De Giorgi, in questo senso, non teme l’approccio dei suoi ragazzi:

    Abbiamo lavorato tutta l’estate per questo appuntamento

    17:25
  28. Pre
    C'è anche Andrea Giani all'orizzonte

    L’eventuale semifinale potrebbe riservare la sfida con la Francia di Andrea Giani, già approdata ai quarti grazie alla vittoria per 3-0 sulla Bulgaria (anche la Romania è tra le prime 8, vittoriosa al tiebreak sulla Croazia).

    17:16
  29. Pre
    L'avversario ai quarti di finale

    Per chi va avanti la prospettiva è quella di affrontare poi nei quarti la vincente della sfida tra l’Olanda di Abdel-Aziz e la Germania di Grozer (strano incastro: praticamente potrebbero ritrovarsi squadre che si sono già affrontate nella prima fase)

    17:12
  30. Pre
    I 14 convocati da Fefè

    Palleggiatori

    • Simone Giannelli (C)
    • Riccardo Sbertoli

    Schiacciatori

    • Alessandro Michieletto
    • Mattia Bottolo
    • Daniele Lavia
    • Tommaso Rinaldi

    Opposti

    • Yuri Romanò
    • Alessandro Bovolenta

    Centrali

    • Giovanni Sanguinetti
    • Gianluca Galassi
    • Roberto Russo
    • Leandro Mosca

    Liberi

    • Fabio Balaso
    • Leonardo Scanferla
    17:09
  31. Pre
    Il sestetto titolare

    De Giorgi potrà ripartire dal sestetto titolare ammirato nel corso della rassegna:

    • Romanó opposto
    • Giannelli palleggiatore
    • Michieletto e Lavia in banda
    • Galassi e Russo al centro
    • Balaso libero
    16:28
  32. Pre
    Il sogno proibito dei macedoni

    Facile far scivolare i ricordi su quanto successo un anno e mezzo fa a Palermo, quando la nazionale di calcio macedone estromise dalla corsa a Qatar 2022 l’Italia di Mancini, campione d’Europa in carica.

    A chi piace la cabala, non una semplice coincidenza: anche l’Italvolley oggi è campione d’Europa in carica, e quella di stasera è pur sempre una gara da dentro e fuori che si gioca in territorio italiano.

    Volare con la fantasia non costa nulla, magari sognando un doppio sgambetto (in serata, ma a Skopje, si ritroveranno di fronte proprio le nazionali del calcio nel giorno del debutto di Spalletti sulla panchina azzurra).

    Di sicuro, però, la montagna rappresentata da Giannelli e compagni, con buona pace dei macedoni, appare troppo impervia.

    16:24
  33. Contro la Germania, nell’ultima gara del girone di qualificazione, per la prima volta Giannelli e compagni sono stati messi a dura prova da una squadra che li ha costretti a remare e risalire la corrente.

    Ma la Germania è una squadra che ormai può dare fastidio a chiunque, come l’Olanda, tanto per citarne un’altra

    ha tagliato corto De Giorgi.

    Nel girone abbiamo affrontato formazioni importanti che ci hanno permesso di arrivare pronti alle gare a eliminazione diretta. Non sottovaluto la Macedonia del Nord, che è una squadra relativamente nuova nel panorama continentale, ma che mostrato di avere buona qualità e caratteristiche tecniche di valore. Noi però sappiamo qual è il nostro livello e vogliamo arrivare dritto all’obiettivo finale.

    Il calore del Pala Florio di Bari potrà offrire un supporto ulteriore a un collettivo che ha saputo esaltarsi anche nei momenti più delicati.

    Da pugliese vivo tutto questo con emozione è grande felicità. Questa è una terra che può offrire tanto e che ha sempre risposto quando c’è stato modo di ospitare eventi come questi. Per me è una settimana speciale, ma mi auguro che possa rivelarsi tale anche la prossima quando il calendario ci chiederà di spostarci a Roma. È li che vogliamo arrivare, ma adesso vogliamo goderci il viaggio.

    La Macedonia del Nord arriva alla sfida senza pressioni, mossa dalla voglia di provare a spingersi verso un’impresa unica e per tanti versi irripetibile. Il coach Joshko Milenkovski, autentica leggenda dello sport locale (anche prima dell’indipendenza), ha tra le mani una squadra futuribile, la cui stella designata, l’opposto Nikola Gjorgjiev, è uscita dalle rotazioni dopo aver subito un infortunio nella gara con la Polonia.

    A Skopje, teatro di uno dei quattro gironi della prima fase, i sold out sono stati all’ordine del giorno: due vittorie contro Danimarca e Montenegro hanno acceso l’entusiasmo è consegnato un ottavo di finale improbo, ma pur sempre da raccontare ai nipotini.

Europei volley Italia-Macedonia del Nord 3-0: Azzurri ai quarti. Lavia e Michieletto indomabili
Caricamento contenuti...