Virgilio Sport

Tennis, torneo di Montecarlo: Sinner domina Musetti nel derby. In semifinale c'è Rune

Tennis, torneo di Montecarlo: Sinner domina Musetti nel derby. In semifinale c'è Rune

Ultimo aggiornamento 14-04-2023 18:44


Riassunto dell'evento

Jannik Sinner approda trionfalmente alla semifinale del torneo di Montecarlo. L’altoatesino ha vinto l’attesissimo derby azzurro contro Lorenzo Musetti e ha ottenuto il pass per la semifinale di domani contro il danese Rune, che poche ore prima aveva sconfitto il russo Medvedev. La partita contro Musetti è stato un monologo per il ragazzo di San Candido che è apparso nettamente più in palla rispetto al carrarino, fisicamente appesantito e mentalmente appagato dal grandissimo exploit con cui ieri ha eliminato dal torneo Nole Djokovic. Domani quindi una sfida tra giovanissimi con Rune, testa di serie numero 6 e sicuramente più a suo agio di Sinner sulla terra rossa. Quindi Jannik non deve commettere l’errore di sentirsi appagato dopo le due belle vittorie di ieri e oggi.

L’altra semifinale sarà Rublev-Fritz. Se per il talentuoso russo l’accesso era abbastanza scontato dato che il suo quarto era contro il modesto Struff, altrettanto non può dirsi per il 25enne americano che a sorpresa ha rifilato due set a zero al bi-campione in carica, il greco Tsitsipas. Comunque vada quest’anno il torneo di Montecarlo lo vincerà un giovane

Le partite di oggi al torneo di Montecarlo

Oggi si giocano tutte le partite dei quarti di finale

  • [5] Rublev (RUS)-Struff (GER)
  • [2] Tsitsipas (GRE)- [8] Fritz (USA)
  • [3] Medvedev (RUS)-[6] Rune (DAN)
  • [7] SINNER (ITA)-[16] MUSETTI (ITA)

TABELLONE: Tutti i risultati del torneo di Montecarlo


Per vedere in diretta streaming le partite, puoi fare l’abbonamento a Now-Tv
Abbonati qui a Now-Tv

Il racconto della giornata

  1. Pesante vittoria di Jannik Sinner nel derby con Lorenzo Musetti, valevole per i quarti di finale dell’ATP Masters 1000 di Montecarlo 2023. Una sfida senza storia perché? Semplice, perché il tennista carrarino si è presentato senza benzina fisica né mentale, al cospetto di Jannik, dopo la super impresa di 24 ore prima contro il numero uno al mondo Novak Djokovic. Tutto facile, allora, per l’altoatesina, che chiude i conti con un perentorio 6-2 6-2 senza mai dover alzare troppo i ritmi, guadagnando agevolmente la semifinale contro il danese Holger Rune, vittorioso su Medvedev 6-3 6-4.

    18:08
  2. E' FINITA! DERBY A SINNER 6-2 6-2!

    Un’ora e quindici minuti di un derby senza storia! Musetti si arrende praticamente subito…

    18:04
  3. Sinner schiacciasassi

    Dodicesimo dritto vincente in partita, in apertura del set potenzialmente decisivo, per il tennista di San Candido!

    18:02
  4. Sinner in totale scioltezza: 5-2

    Le gambe di Musetti pesano come il cemento e l’altoatesino prende il largo! Ora, possibile game-set-match per Jannik: 6-2 5-2 fin qui!

    18:00
  5. Due erroracci di Musetti in risposta: 2-4

    Lorenzo non riesce a trovare continuità e paga dazio appena Sinner decide di alzare il ritmo. Poca benzina in corpo e 2-4

    17:55
  6. Musetti accorcia: 2-3

    Quando trova il bel tennis e le giocate importanti, Lorenzo si esalta. E accorcia le distanze. Il problema, per il carrarino, è il fatto di uscire dalla partita improvvisamente ogni qual volta le cose si mettono male. Sostanzialmente, Musetti fa punti, sin qui, solo quando si esalta

    17:54
  7. musetti Fonte:Getty Images
    Musetti intermittente, anzi spento e sfiduciato

    Continua a vedersi solo “a spot” il classe 2002 carrarino. Il quale appare proprio in carenza di recupero psicofisico dall’impresa su Djokovic: 3-1 Sinner

    17:46
  8. sinner
    SETTE PUNTI DI FILA DI SINNER!

    Il tennista di San Candido lascia a zero Musetti nel terzo game del secondo set. Strepitoso break e 2-1 Jannik, che ribalta subito l’iniziale vantaggio di Lorenzo

    17:44
  9. Sinner se la cava nel secondo game del secondo set: 1-1

    Jannik torna grande al servizio e, ai vantaggi, si porta a casa il secondo game: 1-1

    17:40
  10. sinner Fonte:Getty Images
    Tre errori di dritto di Sinner...

    …che rischia di buttare alle ortiche un secondo game del secondo set partito sotto i migliori auspici!

    17:39
  11. Musetti apre in vantaggio il secondo set: suo il primo game

    Dopo un doppio fallo e il conseguente 0-15, quattro punti consecutivi per il carrarini, che apre in vantaggio il secondo set aggiudicandosi il primo game

    17:34
  12. PRIMO SET JANNIK SINNER: 6-2

    Ottavo game dominato da parte di Sinner, che si aggiudica 6-2 un primo set caratterizzato da una partenza a razzo dell’altoatesino, apparso mentalmente e fisicamente più pronto rispetto a uno stanco Musetti, il quale si è visto solo a sprazzi dopo l’impresa contro Djokovic!

    17:30
  13. Musetti Accorcia 2-5

    Scambi lunghi e potenti, poi corti e calibrati per far faticare Sinner: il settimo game, ai vantaggi, è di Lorenzo: 2-5!

    17:26
  14. Siparietto Musetti

    Il carrarino classe 2002 si ferma, prima di una battuta, accecato dal riflesso di una collana di brillanti di una spettatrice.

    17:24
  15. 5-1 Sinner

    Jannik, illude Musetti e lo castiga ai vantaggi. L’allievo di Vagnozzi mette in campo maggiore esperienza e freschezza. E’ 5-1: con possibilità di chiudere il set con disinvoltura…

    17:21
  16. Musetti prova a entrare in partita (4-1 Sinner)

    Dopo 18 punti a 7 in quattro game, Musetti accorcia le distanze nel quinto: altoatesino sempre abbondantemente avanti, ma per 4-1

    17:15
  17. Smash di Jannik e 4-0!

    Niente controbreak e Musetti che non riesce proprio ad entrare in partita: Sinner sembra intenzionato a non lasciare neanche le briciole!

    17:14
  18. Tutto esaurito al Ranieri III di Monaco

    …E anche tanto entusiasmo e disorientamento. Oggi non si sa proprio per chi fare il tifo…

    17:14
  19. Sinner subito avanti 3-0

    Primo game senza storia per l’altoatesino, che si ripete anche nel secondo dopo una lunga serie di vantaggi e controvantaggi. Il tennista di San Candido protagonista di scambi corti con Musetti che tende ad aspettare di gran lunga fuori dal campo. Carrarino che, ad ogni buon conto, appare un po’ imballato dall’incredibile ma faticoso trionfo su Djokovic, tanto che cede il passo anche nel terzo game, di nuovo senza possibilità di replica.

    17:03
  20. Sinner e Musetti in campo

    Sinner e Musetti sono scesi in campo e stanno perfezionando il riscaldamento. Sul Ranieri III si disputerà il primo derby azzurro della storia di Montecarlo.

    16:42
  21. Vince Rune! 6-4, 6-4

    Rune chiude la questione e supera Medvedev in due set, con 6-3, 6-4. Ora scenderanno in campo sul Ranieri III i due azzurri, Lorenzo Musetti e Jannik Sinner per una sfida epica nella storia di Montecarlo.

    16:33
  22. Musetti-Sinner, tutto pronto per il derby azzurro

    Eccoci, per la prima volta si gioca un derby italiano nei quarti di finale di un Masters 1000. Al termine del match tra Medvedev e Rune, Jannik Sinner e Lorenzo Musetti si sfideranno sul campo Ranieri III per un posto in semifinale. Mancano ormai pochi minuti!

    16:17
  23. Rune risponde e riaggancia Medvedev

    Rune non si lascia sorprendere e riaggancia l’avversario che aveva dimostrato una reazione, dopo aver subito nel primo set.

    16:12
  24. Medvedev si riporta in vantaggio

    Accusato il ko nel primo set, adesso Medvedev deve ritrovare il suo tennis migliore e colpi intelligenti, sull’incrocio delle linee, per bloccare l’avanzata di Rune. Ora ci troviamo sul 3-2.

    16:07
  25. Ottimo Rune, vince il primo set

    Il danesino si conferma in gran forma e molto più fresco di Medvedev palesemente affaticato dopo la serataccia di ieri. Pur senza strafare ha approfittato dell’unico passaggio a vuoto del gigante russo e si è portato a casa il primo set per 6-3

    15:48
  26. Partiti! Ed è subito equilibrio

    Iniziata la sfida tra Medvedev e Rune. 2-1 per il giovane danese, per adesso massimo equilibrio

    15:19
  27. Piccola radiografia di Medvedev e Rune

    Daniil Medvedev non ha bisogno di grandi presentazioni. Ha 27 anni, è russo e attualmente è il numero 5 del mondo. Ma a febbraio 2022 era il numero 1 e per colpa di un intervento per asportare un’ernia e delle sanzioni anti-Putin ha perso parte della stagione perdendo punti preziosi. E’ uno dei più forti della “nuova generazione” quella per intenderci che si sta prendendo il tennis già abbandonato da Federer e presto da Nadal e probabilmente anche da Djokovic. Per adesso ha vinto 19 tornei Atp, tra cui uno slam, gli US Open del 2021. A suo agio soprattutto sul cemento, insegue il grande risultato anche sulla terra rossa.

    Holger Rune è uno dei più forti della next gen. Danese, 19 anni, è già entrato nella top 10 Atp. Ha già vinto 3 tornei e sulla terra rossa è in grado di giocare il suo miglior tennis

    15:17
  28. Adesso il big match Medvedv-Rune

    Stabilita la semifinale della parte bassa del tabellone, adesso va determinata quella della parte alta. In campo Medvedev-Rune, che rappresenta un altro quarto di finale ideale. Di fronte infatti ci sono la testa di serie numero 3 e quella numero 6, che però sono arrivati a questa partita in condizioni molto molto diverse. Medvedev ha dovuto lottare come un matto fino quasi a mezzanotte contro Alex Zverev per piegarlo 7-6 al terzo set; Rune invece ha approfittato del forfait di Matteo Berrettini, bloccato dal riacutizzarsi di un infortunio all’addome

    15:09
  29. Fritz un martello
    14:37
  30. Clamoroso Fritz

    Gioco partita e incontro per Taylor Fritz. L’americano vince anche il secondo set per 6-4 e con un perentorio 6-2, 6-4 approda alla semifinale dove affronterà il russo Rublev. Sfuma quindi per il greco il sogno di un clamoroso tris a Montecarlo

    14:34
  31. Fritz torna in vantaggio

    Momentaneamente appannato, lo statunitense torna in gioco contro Tsitsipas, centrando servizio e punti. Ora siamo sul provvisorio 4-3.

    14:14
  32. Tsitsipas prova a recuperare

    Dopo un primo set dominato da Fritz, davanti a un inerme Tsitsipas, questa seconda partita sembra giocata con una mentalità più propositiva. In pochi minuti il greco si porta sul 3-2, dopo il 6-2 subito.

    14:04
  33. Nadal annuncia forfait: niente Barcellona

    Mentre si gioca a Montecarlo, arriva al conferma della decisione di Rafa Nadal, il campione non sarà a Barcellona come annuncia su Instagram in un lungo post:

    “Barcellona è un torneo speciale per me, perché è il mio club di adozione e perché giocare in casa è sempre una sensazione unica. Però non mi sento pronto, per cui continuerò a prepararmi per tornare a competere. In bocca al lupo al mio amico David Ferrer e a tutta la sua squadra per questa edizione del Godó che sicuramente sarà come sempre un successo a tutti i livelli”.

     

     

    Visualizza questo post su Instagram

     

    Un post condiviso da Rafa Nadal (@rafaelnadal)

    13:56
  34. Wow Fritz!

    E’ un Fritz esplosivo quello del primo set. In poco più di mezz’ora rifila un secco 6-2 a uno Tsitsipas irriconoscibile. Percentuali mostruose al servizio per il 25enne di San Diego

    13:44
  35. Partenza a razzo di Fritz

    Primo set scoppiettante per Fritz che aggredisce Tsitsipas: doppio break e parziale di 5-2. L’americano serve per il primo set

    13:42
  36. Tocca al divino Tsitsipas

    Seconda partita dei quarti, sempre per la parte passa del tabellone: in campo Stefano Tsitsipas e Taylor Fritz. Il greco è il doppio campione uscente del torneo di Montecarlo, che si è aggiudicato sia nel 2021 sia nel 2022. Il 24enne ateniese ha vinto già 9 tornei Atp in carriera, attualmente è il numero 3 del ranking Atp. Taylor Fritz invece è il numero 10 della classifica Atp e ha all’attivo già 5 tornei tutti su cemento ed erba

    13:40
  37. Missione compiuta: Rublev primo semifinalista

    Solo qualche piccolo pensiero nella seconda metà del secondo set, ma poi Rublev ha avuto ragione, come ampiamente previsto, di Struff che ha avuto il merito di reagire e portare il numero 5 del tabellone fino al tie-break. Ma nel momento decisivo la classe e la freschezza del talento di Mosca sono venute fuori. Punteggio finale 6-1, 7-5 in poco più di un’ora e mezza di gioco. desso Rublev aspetta il vincente della sfida Tsitsipas-Fritz che si gioca tra pochi minuti

    12:57
  38. Break e controbreak

    Che sia uno Struff diverso questo del secondo set è confermato dalla reazione avuta nel corso dell’ottavo game: appena subito il break da Rublev, ha reagito con un controbreak. Adesso la situazione è di 4-4

    12:30
  39. Secondo set più equilibrato

    Nel secondo set Struff appare più solido. Tiene due turni di servizio e sfiora il break a Rublev. Il punteggio è ora di 2-1 per il tedesco.

    12:07
  40. Primo set facilissimo per Rublev

    Sul campo le 94 posizioni di distanza in classifica si vedono tutte… Rublev si impone per 6-1 senza nessuna difficoltà

    11:45
  41. Monologo Rublev

    Il primo set si sta nettamente incanalando verso Rublev. Il russo ha già strappato il servizio a Struff e guida per 4-1

    11:34
  42. Il tabellone dei quarti

    L’organizzazione ci ricorda gli accoppiamenti dei quarti

    11:11
  43. Si comincia con Rublev-Struff

    Inizia la giornata dei quarti con il match Rublev-Struff.

    Rublev è russo, 25enne di Mosca, è il numero 5 del tabellone e attualmente il numero 6 del ranking Atp. Non ha mai vinto un masters1000 ed è arrivato fino alla finale qui a Montecarlo nell’edizione 2021, sconfitto da Tsitsipas. In questo torneo ha debuttato al secondo turno contro lo spagnolo Munar, battuto in 3 set, mentre agli ottavi ha sconfitto il connazionale Khachanov in 2 set.

    Jan Lennard Struff, è tedesco, ha 32 anni ed è la sorpresa di questo torneo. Attualmente è il numero 100 nel ranking Atp, ma in passato è arrivato fino alla posizione 29. Non ha mai vinto un titolo Atp in carriera

    11:09
  44. Incognita meteo a Montecarlo

    In riviera resta l’incognita meteo. In realtà dopo l’acquazzone di ieri, oggi non sono previste precipitazioni e le temperature dovrebbero arrivare al massimo ai 15°. Venti molto moderati. In teoria le condizioni quasi ideali

    10:33
  45. Oggi le partite dei quarti

    Dopo le emozioni di ieri oggi a Montecarlo si giocano tutte le partite dei quarti. Tutte sul campo centrale, il Ranieri III. La prima partita in programma è Rublev-Struff. Il tedesco Struff è l’unico non testa di serie ad essere approdato ai quarti. Agli ottavi ha sconfitto nettamente il numero 4, il norvegese Ruud

    10:31
  46. Oggi a Montecarlo è tempo di quarti di finale. All’Atp-1000 monegasco dei magnifici 8, ben 6 sono le teste di serie accreditate alla vigilia. A sparigliare il campo due outsider di lusso: il tedesco Struff che ieri ha cancellato dal campo e dal torneo il norvegese Ruud e soprattutto l’azzurro Lorenzo Musetti. Il carrarino battendo in rimonta e giocando un tennis da top-10, niente meno che Nole Djokovic, ha scritto una pagina indelebile nella sua giovane carriera e anche un capitolo importante nel nuovo corso del tennis italiano. Musetti è stato un leone. Ha giocato con intensità e profondità mettendo a nudo i limiti del re Nole sulla terra monegasca. Una vittoria stupenda e meritatissima, ottenuta con cuore, concentrazione e braccio.

    Oggi Musetti affronta l’altro azzurro l’oro, Jannik Sinner in un quarto di finale che sa di leggenda. E’ infatti la prima volta nella storia del tennis che due tennisti italiani si affrontano in un quarto di finale in un torneo Atp-1000. Se Musetti ha fatto sin qui un torneo ad altissimo livello suggellato da una vittoria eccezionale, Sinner ha avuto un cammino più strano. Entrato direttamente al secondo turno, in virtù del suo numero 7 nel tabellone, ha prima approfittato del forfait di Schwartzman e ieri agli ottavi ha avuto un vero battesimo del fuoco contro un avversario tremendo come il polacco Hurkacz. Prima sotto, poi glaciale nel delicatissimo tie-break del secondo set, ha vinto in modo impressionante il terzo mostrando una solidità e una freddezza davvero straordinarie per un ragazzo della sua età.

    Sarà un quarto tutto da vedere con la certezza che domani un azzurro sarà in semifinale, contro il vincente del big match Medvedev-Rune. Il quarto previsto alla vigilia e materializzatosi per la vittoria in notturna ottenuta dal russo contro uno Zverev tornato sui suoi livelli e dal passaggio a tavolino del danese a causa dell’infortunio all’addome che ha bloccato il nostro Berrettini, altro protagonista mancato di questo torneo. Aprono la giornata Rublev-Struff e a seguire l’altro quarto perfetto Tsitsipas-Fritz, con il greco che dopo il ko di Djokovic pregusta il tris.

Tennis, torneo di Montecarlo: Sinner domina Musetti nel derby. In semifinale c'è Rune Fonte: ANSA
Caricamento contenuti...