Virgilio Sport

Ducati: Bagnaia mastica ancora amaro

“Ho provato a recuperare posizioni, ma ho notato che gli altri erano più veloci di noi e allora ho capito che per noi, il quinto posto era il massimo risultato a cui poter ambire“

Pubblicato:

Ducati: Bagnaia mastica ancora amaro Fonte: Getty images

Sembra che più di così, la Ducati di Francesco Bagnaia non riesca ad andare. Il terzo posto del sabato, colto nelle qualifiche lasciava presagire qualcosa di meglio del quinto posto ottenuto poi in gara, invece Pecco, nonostante fosse partito dalla prima fila non ha mai realmente insidiato le posizioni da podio.

Più performanti e veloci le moto di Bastianini, Miller e Martin, con una classifica che al termine del Gp delle Americhe, inizia a farsi non tanto preoccupante, quanto deludente. Bagnaia è al momento 12° con 23 punti e la vetta dista già un gap di 38 lunghezze. Nulla di irrecuperabile, ma l’imperativo adesso è cambiare ritmo, provare a limare qualsiasi decimo per tornare ad essere protagonisti e provare ad inserirsi nella lotta al mondiale.

Ci deve provare Pecco che sembra aver perso lo smalto di fine 2021, quando la Ducati, convinta dalle prestazioni del pimeontese, gli ha rinnovato ilcontratto fino al 2024. Sotto questo punto di vista quindi, il rider è tranquillo, serve ritrovare fiducia, ritmo, grinta, quel guizzo che lo aveva portato ad accarezzare il sogno mondiale vinto poi da Quartararo.

“Non posso rimproverarmi nulla, ho fatto meglio che potevo. Ho provato a guadagnare qualche posizione, ma non ci sono riuscito perchè ho avuto qualche problema. Comunque guardiamo il bicchiere mezzo pieno: il mio obiettivo era un risultato tra i primi cinque e l’abbiamo raggiunto”. Il vicecampione di MotoGP non cerca scuse e l’amarezza è evidente nel post Gran Premio. “So benissimo che il nostro obiettivo di inizio stagione non era certo il quinto posto, ma siamo anche consapevoli che c’è ancora del lavoro da fare. Gli altri erano più veloci, Bastianini oggi fortissimo“.

Pecco comunque ha avuto anche un problema legato alla gomma soft posteriore che lo ha obbligato a limitars nel finale di gara, impendendogli di attaccare le zone di vertice nonostante abbia gestito all’inizio.

“Ho provato a recuperare tempo davanti, ma ho notato che gli altri erano più veloci di noi e allora ho capito che per noi, il quinto posto era il massimo risultato a cui poter ambire“. Pecco Bagnaia non perde fiducia ed è certo di poter ritornare alla vittoria limando alcuni dettagli della GP22. “Non è un lavoro facile, questo è certo. Sto soffrendo un po’, ma so che passo dopo passo saremo di nuovo più forti… Enea oggi era imbattibile”.

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...