,,
Virgilio Sport SPORT

Dudek, il ricordo dei rigori di Istambul nel 2005: "Non avevo capito fosse quello decisivo"

L'ex portiere dei Reds ripercorre l'incredibile notte di Istanbul dove sventò il rigore dell'attaccante ucraino consegnando la Champions al Liverpool.

Il suo nome risuona ancora nei peggiori incubi dei tifosi rossoneri, perché se pensi a Liverpool-Milan, la mente non può che ritornare, inevitabilmente, alla surreale notte di Istanbul del 25 maggio 2005, nella quale si consumò probabilmente il dramma sportivo più clamoroso nella storia del club meneghino.

Finale di Champions League. Milan avanti 3-0 a fine primo tempo trascinato dal goal di Maldini e dalla doppietta di Crespo. Sembra fatta ma nella ripresa succede qualcosa di incredibile e di unico nella storia della Coppa dei Campioni.

Tra il 54′ e il 60′ i Reds segnano tre goal e prolungano la sfida sino ai supplementari e poi ai rigori dove si consuma il dramma rossonero con gli inglesi che trionfano ai rigori nel segno di Jerzy Dudek.

Il portiere polacco – dopo l’incredibile parata su Shevchenko ai supplementari – si erge a eroe dei Reds parando prima il rigore di Pirlo e, infine, quello decisivo dello stesso Sheva, consegnando al Liverpool la quinta Champions della sua storia.

E proprio a proposito del penalty fallito dall’ex numero 7 milanista, Dudek svela un piccolo retroscena:

“Non sapevo che fosse l’ultimo. Non avevo fatto alcun tipo di calcolo, non mi ero reso conto di nulla nel delirio generale. Poi, dopo aver parato il tiro di Shevchenko ho visto tutti i ragazzi correre verso di me e capii che avevamo vinto davvero”.

Esattamente quello che è successo a Gianluigi Donnarumma dopo il rigore parato a Saka nella finalissima di Euro 2020 contro l’Inghilterra. Eroi che non avevano ancora realizzato di esserlo.

OMNISPORT | 15-09-2021 12:47

Dudek, il ricordo dei rigori di Istambul nel 2005: "Non avevo capito fosse quello decisivo" Fonte: Getty

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...